Una Regione egosostenibile


Da un lato i convegni, l’ultimo ieri a Palazzo regionale dall’emblematico titolo:«Valle d’Aosta verso il 2020, una Regione sostenibile», dall’altro il via libera alla costruzione della strada nel vallone di Comboé, alla nuova centralina nel Comune di Saint-Oyen, al pirogassificatore, all’aumento di volumetria degli immobili… . La Giunta regionale somiglia alle case degli studios cinematografici: una facciata credibile, ma assolutamente falsa.

____________________________________
Condividi su Facebook:

Explore posts in the same categories: Commenti vari, Degrado ambientale, Degrado morale, Folclore valdostano, Mafia di montagna, Natura Morta, Politica valdostana, Riflessione, Speculazione, Stupidità

Tag: , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

One Comment su “Una Regione egosostenibile”

  1. frecciarossa Says:

    La cosa che più mi dà fastidio è la sensazione di essere presa per il c…! Ma questi signori sono convinti di avere a che fare con un branco di deficienti? Che non ci rendiamo conto di tutte le loro stronzate? Alla faccia dei convegni e dei titoli trionfalistici!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: