Domandina scema


Io non capisco. Se il problema non è la poltrona e quindi non è il politico che dovrebbe occuparla, perché il Consiglio è fermo sul nome di Marco Viérin?

Annunci
Explore posts in the same categories: Dibattito, Domande, Politica valdostana, Uomini politici

Tag: ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

6 commenti su “Domandina scema”

  1. giancarlo borluzzi Says:

    Senza entrare nel merito della crisi, direi che la maggioranza è quella dei 18 e, se essa esprime un nome, non deve cambiarlo a meno che la minoranza faccia affiorare sue colpe negli avvelenamenti di Rasputin e Pico della Mirandola.

  2. pierre_1 Says:

    @borluzzi, non dovrebbe essere proprio così, il Presidente del Consiglio è il rappresentante del Consiglio regionale e non della maggioranza, in una situazione di equilibrio così instabile (e l’elezione di ieri lo ha dimostrato) ci andava un pò più di ricerca di condivisione. Poteva benissimo essere scelto tra in nomi dei consiglieri di maggioranza ma coinvolgendo tutto il Consiglio.

  3. bruno courthoud Says:

    ma al povero Marco sarebbero venute le contorsioni epilettiche, questo è il fatto!

  4. giancarlo borluzzi Says:

    @ pierre_1.

    In generale quanto dici è corretto, ma nello specifico va tenuto conto del fatto che la maggioranza aveva problemi di equilibri interni nello spostamento delle pedine della sua dama e che la contrapposizione indubbiamente forte con l’opposizione non favoriva le condivisioni.

  5. bruno courthoud Says:

    Intanto l’elezione di M. Viérin è servita per lanciare un messaggio che l’interlocutore ha capito al volo. Non venitemi a raccontare la frottola dello sbaglio fortuito. Si tratta di un vero e proprio avvertimento, o meglio memento, fatto con stile e linguaggio perfetto. Si tratta di ricordare le promesse fatte e ancora da mantenere. “Una volta può andare, due anche, ma adesso basta”. Adesso è il momento della riscossione, “altrimenti sono ancora qui”. Siamo al nocciolo della politica, in questo paese. Viérin, o Viérin Marco, o Marco Viérin che sia, ma chissene importa!

  6. patuasia Says:

    Lei ha perfettamente ragione, signor Courthoud, anche qui come in Sicilia, il linguaggio cifrato è usato e compreso da chi sa comprendere.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: