Dicasi essere umano!


Nel giro di una settimana si sono succedute due lettere alla Stampa, aventi lo stesso tema: il maltrattamento sugli animali. Le storie sono simili: due cani tenuti in stato di prigionia da altrettanti padroni privi di scrupoli. Nel primo caso si tratterebbe di un allevatore che, partito per l’alpeggio, lascia il proprio cane sul terrazzo di casa; nel secondo di un probabile cacciatore che tiene “l’amico” chiuso in un box nel buio di un garage, in attesa della caccia. C’è una legge, approvata il 22 novembre 2010 dal Consiglio regionale, che promuove la tutela degli animali di affezione, riconoscendone il diritto a un’esistenza compatibile con le proprie esigenze. I due casi riportati sulla Stampa, violano i basilari principi della norma e pertanto sono soggetti a sanzioni, ci auguriamo che chi di dovere si occupi dello stato in cui versano questi due poveri cani e prenda i giusti provvedimenti. Non è ammissibile in una regione europea che si dice evoluta e civile, tollerare simili comportamenti.

Explore posts in the same categories: Animali, Battaglia, Criminalità, Degrado morale, Mala Educazione, Vergogna

Tag: ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

7 commenti su “Dicasi essere umano!”

  1. Giada Says:

    sono d’accordo, ma penso che sia davvero un problema culturale, suppongo che queste persone ritengo che gli animali sono al loro servizio e si comportano di conseguenza. Ben venga la legge, la possibilità di essere sanzionati mi sembra un buon deterrente se i valori morali non fanno presa..

    Qualcuno sa dove si può segnalare il solito suonatore improvvisato piazzato davanti alla scalinata di accesso alle case che ripete come un disco rotto la stessa melodia per ore e ore? nn è cosi grave da chiamare la polizia tuttavia il cane piange e i bambini anche….

  2. patuasia Says:

    Signora Giada, conosco il suonatore, fa parte di un gruppo di “musicisti” che ha appreso un solo motivetto che ripete all’infinito: l’effetto che produce è veramente fastidioso. Avevo persino promesso una lauta mancia a una ragazza che fa o faceva parte del suddetto gruppo, se avesse imparato un’altra canzone, ma non c’è stato verso. Credo che ci sia una regia che non consente. Non credo sia il caso chiamare la polizia, forse è più produttivo invitarli a sostare in un altro posto, in genere capiscono e lo fanno.

  3. Bisker One Says:

    Riguardo a quei suonatori stile suoneria-di-vecchi-cellulari, so chi sono. Sono un uomo e una donna che spesso si vedono in via. Non hanno imparato “un motivetto”: hanno imparato una sequenza di movimenti, che ripetono all’infinito senza il minimo spirito critico, come dei carillon, o appunto le suonerie dei primi cellulari. Per tornare in argomento, credo che per il cane della signora Giada ascoltare questi scassatimpani (per non parlare di altre cose che scassano) sia una tortura forse ancora peggiore che finire in mano ai personaggi citati nel post.

  4. UrbanGonzo Says:

    Pat, soprattutto nei paesi, i cani sono considerati “bestie”, alla stregua delle mucche e delle galline. O peggio, arnesi da lavoro. Se non sono sufficientemente “funzionali” alle esigenze del padrone, vengono soppressi, o tenuti legati a catene lunghe due, tre metri. Sorvoliamo sull’alimentazione e sulle cure mediche.

  5. patuasia Says:

    Purtroppo so che la sensibilità dei contadini e degli allevatori (non tutti è chiaro) nei confronti degli animali non si è molto evoluta, però esiste una legislazione che prevede delle sanzioni contro chi li maltratta, mi auguro che venga fatta rispettare.

  6. Schopenhauer Says:

    poi c’è anche chi, senza alcuna ragione, impesta dappertutto di veleni, e di colla per topi, spiaccicata su tavolette di legno per catturare uccellini, e poi li lascia lì a crepare nel modo più atroce. quelle persone lì sono LORO delle vere bestie (con tutto il rispetto per quelle vere). Ignoranti ma anche carogne.

  7. patuasia Says:

    Chi vede, chi sa, per favore DENUNCI!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: