Domande ansiose


La campagna elettorale per le prossime comunali è già cominciata! La miniriforma elettorale che ora prevede tre preferenze al posto delle due, è l’antipasto che garantirà, con il controllo dei voti, un succulento pasto ai partiti di maggioranza. Quattro saranno le portate: Union Valdotaine, Stella Alpina, Fédération e PdL. Pasto abbondante, ricco, difficile da digerire, per noantri! Che farà il PD estromesso dai giochi comunali? Appoggerà le candidature espresse dagli autonomisti-progressisti o ne presenterà di sue? Prevarrà l’alta politica o la bassezza di sempre?

____________________________________
Condividi su Facebook:

Explore posts in the same categories: Natura Matrigna, Politica valdostana

Tag: , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

6 commenti su “Domande ansiose”

  1. bruno courthoud Says:

    come vedesi in questi giorni e come si è già visto, il PD non farà nulla di cui non abbia la primogenitura. S’illude di essere un partito maggioritario.

  2. bruno courthoud Says:

    mi correggo (solo con l’UV, a livello locale), si accontenta di essere “rimorchiato”.

  3. tueno Says:

    La nostra preoccupazione vede all’orizzonte una corazzata ancor più robusta e piccole, solitarie barchette a remi. Che fare?

  4. El Pì Says:

    “La nostra preoccupazione vede all’orizzonte una corazzata ancor più robusta e piccole, solitarie barchette a remi.”

    Quoto.

    Domanda: che il Pd e Pdl si contendano, a colpi di astensioni nel consiglio valle, l’alleanza dell’Uv è cosa nota. Ma voi fate uno step in più e puntate sul Pdl. Sapete qualcosa che io non so?

  5. superreina Says:

    Siamo degli intuitivi: l’Uv ha bisogno di Roma e il PdL è Roma! Per il Comune troveranno un candidato-sorpresa e lo appoggeranno in quattro, noi rischiamo di avere due candidati e di perdere clamorosamente! Se il PD trovasse un briciolo di dignità e di oculatezza politica e tornasse sulla via del Galletto, forse potremmo osare la speranza che è sempre l’ultima a morire!

  6. bruno courthoud Says:

    Fantapolitica (?) di chez nous e bagues de nos atres
    a livello nazionale, dopo mani pulite, con la “discesa in campo” di silvio berlusconi, la formazione della squadra di FI e la sua repentina ed improvvisa affermazione sono successe cose strane, difficilmente spiegabili con le solite metodologie dei cosiddetti politologi.
    E se qualcosa di strano fosse successo anche chez nous?
    Sono sempre rimasto molto sorpreso dalla sconfitta di rollandin alle politiche e la spiegazione più o meno accreditata e a cui abbiamo dato un certo credito che si trattasse di una piccola “primavera valdostana” mi ha sempre lasciato un pò perplesso.
    E se, in questo quartiere di periferia, dove bastano poche manciate di voti per cambiare tutto, si fosse trattato solo di un “avvertimento” o di una “lezione” impartita allo stesso rollandin?
    e se rollandin avesse capito e vi abbia voluto porre rimedio con le successive regionali?
    credo che un’analisi comparata, comune per comune, seggio per seggio, dei risultati di queste due elezioni potrebbe forse darci qualche lume e dirci se siamo alla mercé di forze più grandi di noi, oppure le nostre sono solo congetture.
    Se sono solo congetture, vorremmo però avere delle spiegazioni più convincenti in merito a questo improvviso cambiamento di rotta, spiegazioni più convincenti rispetto a quelle che ci forniscono i vari movimenti politici.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: