Posted tagged ‘Renato Brunetta’

Tgr valdostano pende

20 agosto 2013

Brunetta ha detto una castroneria e cioè che l’Union si sposta a sinistra e due cose giuste e cioè che il Tgr valdostano è” un pessimo attore della democrazia” in quanto filo Union  e che la Regione è un emirato. (Patuasia ha sempre parlato di feudo, ma anche emirato esprime bene il concetto su come è amministrata la Valle d’Aosta). Bene dunque l’esposto presentato dal capogruppo del PdL all’Agcom per chiedere garanzie di pluralismo nell’informazione nei Tgr regionali.

Questione di stile

5 Maggio 2010

L'Union c'est l'Union!

Probabilmente il rullo dei tamburi e le musiche trionfali della “saggia rivoluzione”, come la descrive Leonardo La Torre, hanno fatto perdere il senso della realtà ai big della corazzata Rollandinkin. Guido Grimod, sullo stile del “lasciateci lavorare” berlusconiano, invita a scegliere fra chi fa e chi critica sempre e cambia partito come salire e scendere da un bus. MACCOME! E Giordano Bruno, non era una volta socialista? Antonio Fosson sostiene che la Destra è da sempre più vicina ai problemi dell’autonomia e del federalismo, mentre la Sinistra è contro le Regioni a Statuto speciale. MACCOME! La Corte Costituzionale ha da poco bocciato la leggina anti-Brunetta, molto morbida verso l’assenteismo del pubblico impiego, con tanto di soddisfazione di quest’ultimo! E la forte antipatia di Roberto Calderoli nei confronti delle regioni autonome accusate di privilegi dove la mettiamo? Ricordo allo smemorato di Aosta che Romano Prodi aveva sottoscritto un accordo con i candidati dell’Alleanza-Autonomista-Progressista, Roberto Nicco e Carlo Perrin, in cui si impegnava a salvaguardare i principi dell’autonomia. Un accordo a Roma è stato stipulato anche da Augusto Rollandin and company, ma non si sa con chi e per che cosa. Si intuisce. Il simpaticone Leonardo La Torre, parla di saggia rivoluzione, invita chi non capisce o non ci sta ad andarsi a curare nel nuovo ospedale di viale Ginevra. Lo ringraziamo per la premura, ma ci dica quando? Il servizio di radioterapia è stato inaugurato il 6 aprile e, ancor oggi, i pazienti, per curarsi, prendono la navetta e si recano a Ivrea!

Condividi su Facebook:

L’ha detto lui!

29 aprile 2009
La coscienza di Ego

La coscienza di Ego

Incredibile affermazione quella del Presidente dell’UV, Ego (madonna mia quanto!) Perron, in risposta alle offensive esternazioni  di Renato Brunetta riguardo ai “privilegi” elargiti dallo Stato alla Valle d’Aosta! “SEMBRIAMO DEI DELINQUENTI SPENDACCIONI!” . Proprio questa è la frase che l’autorevole ha proferito per commentare il ministro: una gaffe? Secondo noi: gli ottimisti  di Patuasia news, si tratterebbe piuttosto di un tipico esempio di lapsus freudiano. Il Super-ego di Ego ha riportato in superficie quello che l’Es di Ego aveva sapientemente rimosso e cioè quel briciolo di coscienza rimasta. Forse non è così. Forse la Coscienza di Ego è meno complessa di quella di Zeno, certo che questa sua esternazione, così autocritica, ci sorprende. Così come ha sorpreso Cosini  lo schiaffo che suo padre gli diede prima di morire. Rimane, pure a noi, un interrogativo al quale non sappiamo trovare una saggia risposta.

E bravo Brunetta!

19 aprile 2009
I have a dream!

I have a dream!

Meno male che Brunetta c’èèèèè…! Intendiamoci non siamo dei disfattisti e neppure dei simpatizzanti del PdL, ma quello che dice il ministro è sacrosanto. Quella frase “… troppo facile nascondersi dietro all’autonomia per sprecare risorse”, a noi di Patuasia news, non dà mica fastidio: ci sembra un’osservazione ovvia! E quell’altra “… Con il federalismo fiscale che stiamo realizzando, si giocherà sull’efficienza, la qualità, la trasparenza, la produttività. E saremo tutti più equi. Che nessuno strilli alla lesa autonomia”, vi sembra un insulto? A noi no! Se ci fossimo distinti come un esempio da prendere in prestito, per efficienza amministrativa, etica nella politica, salvaguardia del paesaggio, bellezza e cultura, forse ci avrebbero lasciati in pace. Ma noi, in ragione dei tanti soldi a disposizione, non brilliamo da nessun lato ci si guardi. Nell’amministrazione l’efficienza è quella delle assunzioni di impiegati spesso inutili. Quanti dei nostri consiglieri, assessori, presidenti, hanno avuto guai con la giustizia? TANTI! Il paesaggio, soprattutto quello di fondo valle, è stato devastato da una speculazione selvaggia e stiamo aspettando l’inceneritore e un aeroporto commerciale. Il capoluogo è privo di identità, adottato dall’incuria. Siamo fra i primi posti in Italia per abbandono scolastico e la nostra Università appena nata è già in calo di iscrizioni. Con tutto il denaro pubblico che è circolato e circola da quasi trent’anni nella nostra beneamata Regione, forse avremmo potuto fare di meglio no? Come possiamo indignarci, se un ministro ci accusa di spreco? E poi, come possono offendersi quelli dell’UV che con il partito di Brunetta si sono da poco apparentati?!