Posted tagged ‘Monumenti romani’

Proprietà dei valdostani?

26 luglio 2014

Il Pont d’Ael restituito ai valdostani! Ma che cazzata è? Come se a Roma dopo il restauro del Colosseo dicessero: il Colosseo restituito ai romani. In Egitto le Piramidi restituite agli egiziani. A Parigi la Tour Eiffel restituita ai parigini ecc ecc. No! Miei cari politici, i monumenti che sono in territorio valdostano appartengono all’Umanità intera! So che questa ampia visione cozza contro la mediocrità dei vostri principi nonché limiti intellettuali e che l’autoreferenzialità gioca elettoralmente in vostro favore, ma non potete oltre ritenervi i signori incontrastati del feudo Valle d’Aosta. La Valle d’Aosta appartiene al mondo così come il mondo appartiene alla Valle d’Aosta. Avete fatto di tutto per erigere un muro simbolico, Caveri lo voleva addirittura fisico, che ci isolasse per facilitare i vostri traffici, il vostro controllo capillare… una subcultura mafiosa doc che si è innestata con quella di importazione calabrese. L’autonomia l’avete interpretata come possesso, il vostro possesso delle risorse e delle persone e ci siete riusciti. Avete creato un esercito di mercenari al soldo della comunità, ma che voi avete usato come se fosse vostro. E la comunità è stata serva e quindi complice. Ma i monumenti, quelli appartengono a tutti anche se li violentate con la spregiudicatezza dell’ignoranza e dell’ingordigia. Per la loro salvezza che vi siano tolti dalle mani e ritornino sotto l’egida di una comunità più vasta come dovrebbero.

Non si sa mai!

25 luglio 2010

Ah Medvedev, cheddici, ci prendi per il c...?Non potendo sciare Dimitri Medvedev ha fatto un giro ad Aosta , regalando ad Augusto un orgasmo non preventivato. Secondo quanto scrive la Stampa, il Presidente russo non è venuto ad Aosta per “risposarsi” (che idea!), ma per vedere com’è la vita qui. Primo flash piazza Chanoux che non ha potuto vedere in quanto occupata dai tendoni della Mostra Concorso, pazienza si è interessato alle sculture. Poi è stato accompagnato tra le vestigia romane: si spera che per l’occasione la serie di cassonetti multicolor al Teatro romano, sia stata trasferita altrove. Si spera che i sabaudi e le transenne che stazionano come barboni sotto alle Porte Pretoriane, siano stati dirottati dietro l’angolo. Si spera anche che la via sant’Anselmo sia stata liberata dalle reti e impalcature. Che la piazzetta di sant’Orso sia stata sgomberata dalle auto in divieto di sosta e dai sacchi della sabbia. E che non abbia sostato a lungo in piazza della Cattedrale. “Avete una città bellissima”, sembra che abbia dichiarato il Presidente russo . Dunque può essere che, in fretta e furia, qualche santo (Giorgio e Giacomo?) abbia diretto il restilyng per conferire al capoluogo una parvenza di cura. Oppure, considerato lo stato in cui versa la città, più facile pensare alla dovuta cortesia di un Capo di Stato verso un paesello che potrebbe, si sa mai,  tornare utile.

____________________________________
Condividi su Facebook: