Posted tagged ‘Miss italia’

Cani e porci!

1 settembre 2009
E' qui la Festa?

E' qui la Festa?

Cani e Porci sono il target a cui si rivolge l’offerta turistico-culturale della Regione Valle d’Aosta. Basta dare un’occhiata ai numerosi dépliants disseminati sul territorio fertile della miopia politica, per rendersi conto che alla base non c’è nient’altro che lo zapping fra i diversi canali televisivi. Troviamo di tutto: dal cantante di fama internazionale alla sfilata per la finale di Miss Italia; dalle reminiscenze celtiche alle nevrosi rocchettare… e via su questo andazzo simil-popolare che fa contenti tutti, perché nessuno ha una vera strategia in testa. Il povero Laurent, assessore regionale alla Cultura, qualche sforzo lo fa (lo ammettiamo). Ci prova a dare fiato all’archeologia, alla tradizione, alla cultura del territorio…, peccato che i risultati siano molto molto modesti a fronte di costi, invece, piuttosto elevati. Che sia perchè di Cultura è rimasto ben poco? Che sia perché il senso di inferiorità mortifica ancora il “montanaro”? Sta di fatto che ci sono i soldi per pittori del cavolo, ma non si trova uno spicciolo per acquistare un’opera di Aldo Patrocle (grande interprete della scultura pastorale valdostana)! Ci vuole ben altro che una Festa della Valle d’Aosta, tra l’altro pasticciata (vedi alle voci: Collège d’études fédéralistes, Antonella Ruggiero, Canta u Populu Corsu, Litfiba, La machine du temps, Festival degli artisti di strada, Messa di san Grato, Subsonica, Amis de la Vallée d’Aoste, Chevalier de la Vallée d’Aoste, Giochi della Valle d’Aosta…) e NON sentita, se non dalle autorità, per rimettere in salute un’identità esangue come la nostra.

Lipidine!

24 agosto 2009
Un momento della sfilata di Big Taglia!

Un momento della sfilata di Big I-taglia!

L’assessore comunale alla Cultura, Guido Cossard, ha partecipato alla “Finale regionale di Miss Italia“. Il simpatico intrattenitore ha voluto fortemente precisare che le candidate che sfilavano al Teatro romano (in francoprovenzale  Restitution), erano vere e non rifatte. Non avevamo nessun dubbio al riguardo: anche Guido è nature al 100%! Nessuna imbottitura sotto al vestito, nessuna gommapiuma a disegnare le “forme”,  nient’altro che autentica e genuina ciccia! Disposta in sontuosi panneggi dall’abilità consueta che solo Natura Matrigna sa possedere.