Posted tagged ‘Impiegati’

Tele e basta!

22 novembre 2010

Abbiamo un impiegato ogni 42 abitanti il che significa che non tutti hanno la possibilità di essere al servizio della comunità, molti rimangono senza far niente o a far poco, dipende dal carattere. Ciononostante gli impiegati godono di alcuni privilegi che a molti lavoratori non sono concessi, vedi parcheggi, vedi telelavoro, vedi prolungate pause caffé. Per quanto riguarda il telelavoro immaginiamo che ci sia stato un bando seguito da una graduatoria pubblica. Che la graduatoria abbia tenuto conto di voci coerenti con le necessità:  luogo abitativo particolarmente disagiato, figli piccoli, genitori anziani a carico e via dicendo. Che le persone che usufruiscono della possibilità di poter lavorare a casa, abbiano rinunciato alla scrivania in noce massiccio, dirottando le scartoffie sul tavolo di sempre, in barba a quel che ha offerto Ornella  Badery, responsabile del personale regionale: “i soldi investiti devono tener conto del tipo di arredamento della casa. Se ci sono mobili di un certo valore, dobbiamo garantire un tipo di scrivania in armonia, dello stesso livello degli altri mobili“. Confidiamo nella solidarietà fra i lavoratori (esclusi i dirigenti che si sono bevuti il cervello) che vuole, in tempo di crisi dove molti sono in cassa integrazione o hanno perduto il lavoro, un saggio uso del denaro pubblico.

Condividi su Facebook:

Ebbravo Donzel! (Elio)

21 settembre 2009
La mia cacca non porta fortuna, ma schifezze varie. Caro padrone raccoglila!

La mia cacca non porta fortuna, ma schifezze varie. Caro padrone raccoglila!

Elio Donzel, assessore comunale all’Ambiente, chiede alla polizia locale di essere più severa e determinata nei controlli sull’igiene urbana. EBBRAVO! Finalmente un amministratore che si incazza e fa appello al rispetto delle leggi che ci sono, ma che difficilmente vengono accettate dai cittadini e, peggio ancora, fatte rispettare dai tutori dell’ordine. Mai visto, infatti, nessun vigile sanzionare un distributore di escrementi di cane, o un seminatore di immondizie. Con grande coraggio, Donzel se la prende anche con gli impiegati del Comune che non osservano la differenziata e assicura “tolleranza zero” nei confronti dei trasgressori dentro e fuori dagli uffici. Ci viene un dubbio: che sia svizzero?