Posted tagged ‘Cemento armato’

Magico Natale2

13 dicembre 2014

 

La foto è stata gentilmente prestata dal giornalista Alessandro Mano.

La foto è gentilmente prestata dal giornalista Alessandro Mano.

L’uso dei blocchi di cemento non è un caso, ma una scelta “estetica” precisa. Questo è il secondo esempio di recinto armato. Senza dubbio, l’anima sensibile dei nostri amministratori e politici è foderata di calcestruzzo esattamente come quella dei loro amici.

Volare oh oh… pagare oh oh oh oh!

4 ottobre 2009
Nel mio cuor, nell'anima c'è un prato verde che mai nessuno ha calpestato. Almeno lì.

Nel mio cuor, nell'anima c'è un prato verde che mai nessuno ha calpestato. Almeno lì.

Il nuovo progetto dell’aerostazione, decapitata di un piano, è stato approvato dalla Giunta regionale. Dodicimilioni e quattrocentottantamila euro! Ancora non sappiamo che tipo di aeroporto avremo e quanti saranno gli aerei che voleranno sopra le nostre teste. Tre, cinque, dieci? Non ha importanza, intanto si fanno gli appalti e si comincia a costruire poi si vedrà. Si sperimenta. Una prassi consolidata che, nonostante gli errori enormi che inevitabilmente ne derivano, uno per tutti la fallimentare pedonalizzazione dell’area intorno all’Arco di Augusto, persevera. Si avverte chiaramente una bramosia del costruire, di fare contenti gli impresari-elettori-fedeli, sappiamo bene di chi. Non si va in vacanza perché gli impegni in agenda sono troppi. Troppo cemento da distribuire in questa e in quella vallata: inceneritore, aerostazione, metropolitana, ospedale, condomini…  e poi le seconde case che hanno ripreso a crescere come funghi per rimanere vuote come gusci oltraggiosi. Dov’è andata a finire l’anima di questa terra? Rinchiusa a doppia mandata in uno sgabuzzino sotterraneo in piazza Deffeyes 1.

____________________________________
Condividi su Facebook:

Aosta vocata al cemento, altro che balle!

7 Maggio 2009
nel biberon cemento in polvere così ti abitui!

Nel biberon cemento in polvere così ti abitui!

Non è la prima volta che quello scricciolo di donna che è Jeannette Fosson dimostra di possedere quegli attributi che fanno morire di invidia i suoi compagni di partito. Nell’ultimo consiglio comunale ha fatto sentire la sua voce contro l’ennesimo abominio che si sta perpetrando in città: nuovi condomini in via Chabod e in via De La Pierre alti otto piani! Pareti di calcestruzzo che toglieranno la vista sul Grand Combin e che saranno proiettati dentro il cono visuale del parco archeologico, alla facciazza del resuscitato Teatro Romano! Cosa ne pensa il Primo Cittadino sulla ricchezza ambientale e storico-culturale del nostro capoluogo? Nel giro di una settimana il Comune ha presentato al pubblico ben due progetti che prevedono la realizzazione di quasi 200 nuovi alloggi, la domanda che nasce spontanea è: la crescita demografica della città giustifica questi nuovi insediamenti abitativi? Il Centro Storico intanto si svuota di famiglie e lascia gli appartamenti agli uffici, ai magazzini, oppure alle ragnatele: qualcosa NON FUNZIONA! E il tanto pubblicizzato Piano Strategico, Signor Sindaco dove è andato a finire? E la partecipazione dei cittadini sulle scelte che trasformano la loro città dove riposa? E la Sovrintendenza applaude? E i partiti dell’opposizione che dicono? che fanno?

E per finire una bella chicca: sapete chi è il progettista di questi super- condomini? ma sì, proprio lui: l’ingegnere Serafino Pallu, quello della caserma della Finanza crollata e quello dell’utilissimo ponte sul Buthier! L’ingegnere è anche presidente della Commissione edilizia del Comune di Aosta, vi dice niente in fatto di incompatibilità?

Per l’assessore Mauro Baccega “l’operazione è perfetta”. Da un certo punto di vista non ha mica torto!