W Marx, W Lenin, W Dino!


Non sempre il passo avanti porta a buoni risultati. Davanti a un precipizio, ad esempio, è consigliabile fare il contrario. Francesco Lucat, segretario di Rifondazione comunista, esulta per il passo avanti fatto insieme al partito del clan Viérin e ad Alpe. Il compagno ha infranto la purezza ideologica per affrontare la realpolitik che, dal basso della sua impurità, impone un accordo. Lo fa con un pezzo di Union progressista, un pezzo di Union alpista più una manciata di Verdi. Questo raggruppamento, per lavarsi la coscienza, i compagni lo chiamano di centrosinistra, in realtà non è altro che una delle due metastasi unioniste che si nutre di quello che resta delle cellule della sinistra dura e pura valdostana. Se da una parte abbiamo il Pd che alimenta il clan Rollandin, dall’altra abbiamo Rifondazione e i residui del Sole che rideva, che si danno in pasto a quello della Gabella.

Siamo di fronte a un’aggressione nella circolazione delle idee che infetta i partiti della sinistra che, come primo sintomo, hanno perso del tutto la loro appartenenza nazionale. Rincorrendo il principio dell’autonomia hanno di fatto potenziato il partito che viene maggiormente percepito come quello più rappresentativo. La divisione in due dell’Union valdotaine era un’occasione unica per indebolirla, per farlo occorreva mantenere l’unità a sinistra e trovare l’accordo con Rollandin al momento giusto e cioè durante la crisi di Giunta. La stupidità politica espressa dai dirigenti dei partiti di minoranza, invece, ha fatto sì che le due metastasi rossonere, molto più resistenti e aggressive, abbiano diviso l’opposizione ormai priva di difese immunitarie. Dunque, se all’Union intera bastavano le cellule  del PD (quando è partito di Governo, che sappiamo fin troppo bene che l’UV non è di destra né di sinistra, ma di chi le dà i soldi), ora che è doppia chiede il doppio. Il processo morboso ha quindi intaccato Rifondazione comunista e quella parte di Alpe che unionista non è mai stata. Non c’è più un’area di centrosinistra, ma una proliferazione di unionisti che mangiano tutto ciò che trovano. Che Rifondazione faccia pure il suo passo avanti… speriamo che non debba soffrire troppo.

Annunci
Explore posts in the same categories: Autonomia, Brutto esempio, Critica, Delirio, Elezioni, Incapacità cronica, Irresponsabilità, Mala politica, Politica valdostana, Uomini politici

Tag: , , , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

7 commenti su “W Marx, W Lenin, W Dino!”

  1. exit-paul Says:

    Trovo la posizione di Francesco Lucat realistica e condivisibile: tra l’altro, il sistema elettorale “impone” che si affrontino due coalizioni.
    Tanto che potrei anche votare la sua lista, che non avrei mai votato se si fosse presentata da sola.
    Una diversa posizione de L’Altra VdA avrebbe reso vita facilissima alla coalizione a mio avviso peggiore: quella di Centoz-Bertucco, un mix di opportunismo, carrierismo, interessi privati, riciclati di destra.
    Quanto poi all’idea di Patuasia, per certi versi ingenua, del tutto contraddittoria e a questo punto pure stucchevole, avendola ripetuta inutilmente per decine di volte, che in Regione ALPE e il PD avrebbero dovuto allearsi un anno con Rollandin contro l’UVP (ora, il PD l’ha accontentata…), confesso che non ho mai capito questo tardivo amore (politico, beninteso) di Patuasia per un uomo che la storia di questa piccola Regione certificherà come tra i più cinici, MIOPI e corrotti degli ultimi decenni.

  2. patuasia Says:

    Signor exit-paul, la reiterazione del mio concetto, che lei giustamente trova stucchevole (Ingenua perché? Contradditoria perché? Io motivo sempre i miei giudizi lei invece no), era dovuta proprio per persone come lei che, nonostante l’abbiano letta più volte, ancora non l’hanno capita. Pazienza. Lei non motiva neppure perché una coalizione sarebbe peggio dell’altra dal momento che la tattica, gli argomenti, le modalità usati sono gli stessi, sarebbe interessante capire il perché. Tardivo amore? Se lei mescola i sentimenti con la politica, caro signore, presumo che di politica lei non ci azzecchi un bel niente, spero che con i sentimenti lei abbia più fortuna.

  3. exit-paul Says:

    La preferisco sorridente, ironica e soprattutto autoironica, anziché piccata.
    A proposito di giudizi ben motivati, Lei cosa ne pensa delle politiche degli ultimi trent’anni di Augusto Rollandin?
    E poi, che c’entrano i sentimenti? Ho parlato, forse sbagliando o forse provocando, di “amore politico”… soloin senso ironico: ma su questo fronte non sono bravo quanto lei, lo riconosco. E forse, neppure bravo quanto lei a commentare la politica. Sì, ora che ci penso bene, lei è proprio sempre la più brava, in tutto.

  4. Lino Foresta Says:

    purtroppo bisogna sporcarsi le mani ogni tanto….i duri e puri non vanno da nessuna parte…

  5. patuasia Says:

    Signor exit-paul che io sia più brava di lei nel commentare la politica è fuor di dubbio, lei non lo fa. E neppure fornisce risposte alle domande. Facilissimo essere più bravi. Lei mi preferisce sorridente e ironica, anch’ io, ma non sempre l’ironia sta al posto giusto, in questo caso più appropriata una risposta ferma senza tanti svolazzi.
    Signor Foresta, sporcarsi le mani in politica è ovvio, non mi sembra infatti che nei miei commenti e nelle mie analisi io risulti una dura e pura, ma occorre saper valutare bene il momento giusto per farlo, perché ci si sporca per portare a casa dei risultati. E poi un minimo di decenza da parte di Rifondazione sarebbe anche doverosa: quando sono gli altri a sporcarsi è un peccato mortale vero?

  6. exit-paul Says:

    Non c’è fretta, cara (e stimata, mi creda) Patuasia, ma un suo giudizio, ben motivato ovviamente, sulle politiche trentennali di Rollandin non ce lo può far mancare…

  7. patuasia Says:

    Non c’è fretta caro signor exit-paul, ho scritto migliaia di articoli e il soggetto Rollandin ne occupa più della metà, vada negli archivi e cerchi vedrà che il suo desiderio verrà ampiamente esaudito. Io non voglio ripetermi, rischierei di diventare stucchevole. 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: