Programma cosa?


Queste elezioni si ricorderanno come le più ridicole della Storia della città, ma anche le più autentiche. Oltre agli schieramente piuttosto bizzarri, il ritorno del PD prodigo alla casa unionista dopo l’opposizione ferocissima è un capolavoro di stravaganza, anche il metodo presenta delle novità che fanno chiarezza. Non applicato alla sostanza che rimane la stessa, ma alla facciata. Gli accordi, a parole, sono sempre stati presentati come accordi di programma. Erano gli obiettivi comuni che venivano presentati come il collante per unire le diverse formazioni politiche, mai le poltrone! Qualcuno oggi ha letto un programma? Aria fritta tanta, ma di programmi dettagliati neanche l’ombra. E allora? Sulla base di quali piani di lavoro si sono uniti Union, SA, PD, Creare Vda e tra un po’ il PSI? E su quali progetti comuni si uniranno l’UVP, Alpe e Sinistra? Saranno le apposite commissioni elettorali a elaborarli, ma DOPO! Il fondo melmoso della politica si è schiarito: il programma è sempre stato l’ultimo dei problemi. Il più noioso, inevitabile sacrificio sull’altare del giochetto elettorale.

Annunci
Explore posts in the same categories: Chiarezza, Degrado morale, Democrazia, Disgusto, Domande, Elezioni, Mala politica, Politica valdostana

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

7 commenti su “Programma cosa?”

  1. ROBERTO Greco Says:

    Insisto,al momento l’accordo porta esclusivamente le firme di U.V. ,S.A. E PD. Creare ha dichiarato che è favorevole all ‘accordo,che non vuol dire farne parte.Ci vuole,immagino,anche il consenso del PD,che,a quanto mi risulta,al momento non c’e.

  2. patuasia Says:

    Stella alpina ha detto che è disponibile ad accogliere in lista appartenenti a Creare VdA, probabilmente altri entreranno in UV, cambia qualcosa nella sostanza signor Greco?

  3. giancarlo borluzzi Says:

    Scoraggiante.
    Ma forse è più giusto modificare la seconda vocale del termine sovrastante.

  4. exit-paul Says:

    Visto il rischio di andare al ballottaggio il P.D., come sempre, accetterà di tutto.
    Del resto, se già Ettore Viérin (centrodestra) è entrato in Stella Alpina (da dove, guarda caso, sono usciti i due consiglieri più “vicini” e attenti alle posizioni valoriali e amministrative del centrosinistra: Caminiti e Scoffone), perché non trovare un’ipocrita soluzione per Paron (destra-destra), Carradore (una carriera all’ombra di Lavoyer) e Luberto (una carriera all’ombra di La Torre)?
    Proprio un grande ricambio e una bella discontinuità, non c’è che dire!

  5. giancarlo borluzzi Says:

    @ exit-paul.

    Se Paron è “destra-destra”, allora io sono una caffettiera e tu un mulino a vento.

  6. Sully Says:

    si dice che
    1) Luberto sarà in lista con l’UV,
    2) destra-destra Paron (suo il post subito smentito dell’anniversario della Marcia su Roma) con SA
    3) ?Carradore? con SA
    4) Caminiti dovrebbe stare con il PD
    5) Scoffone con Alpe

  7. Il Pretoriano Says:

    Io, con tutta sta marmaglia in lista, cineasti della politica, ignoranti, presuntuosi e direi anche malandrini, non andrò a votare per la prima volta in vita mia e se perdurerà questa feccia nei cartelloni elettorali mi vedrò costretto a bruciare in Piazza ( nel salotto buono…sich) la tessera elettorale. Chi ci stà con me? Batta un colpo……!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: