Mercenari!


Per quanto mi diverta a seguire la politica nazionale, ma soprattutto quella locale, a volte non riesco a trattenere i conati di vomito. Eppure sono anni che leggo e mi informo e scrivo, possibile che non mi sia ancora abituata a tanto squallore? Leggo delle varie migrazioni del centrodestra verso quel e quell’altro partito e mi chiedo: ma che faccia hanno questi? Ma non si vergognano nei confronti dei loro elettori, perché è evidente che cerchino un posto al sole e che della politica intesa come servizio non interessa una beata minchia. Eppure non provano nessun imbarazzo, perché? Perché il loro elettorato, quel pacchetto di voti che si sono comprati come nuovi Signori della guerra democratica, è composto da mercenari che non guardano alla coerenza, alle idee, alla società, ma al loro personale guadagno. Con mercenari al posto di cittadini dove volete che si vada?

Annunci
Explore posts in the same categories: Affari, Degrado morale, Favori, Mala politica, Mala Vita, Politica valdostana

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

7 commenti su “Mercenari!”

  1. giancarlo borluzzi Says:

    Tutto vero.

    Ma c’è un altro aspetto da considerare e questo non attiene alle penose caratteristiche dei polliticanti che in Valle fingono di rappresentare la destra (potrei scrivere un libro sul backstage specifico…).

    Mi riferisco al fatto che a Roma se uno si presenta richiedendo di divenire il referente locale e dicendo di darsi da fare per trovare nuovi polli/tesserati, è facile che raggiunga il suo obiettivo.

    Se invece uno afferma che la Valle ha problematiche e partiti diversi da quelli nazionali e di conseguenza si deve creare un agire coordinato tra centro e periferia per incidere sulle storture valdostane, allora la fannulloneria romana fuoriesce e viene privilegiato chi si accontenta del titolo nobiliare di referente valdostano di questa o quella microforza a patto che non chieda impegni romani per laValle, cioè (secondo l’ottica romana) non rompa le palle.

    Questo perché a Roma interessa solo che sugli organigrammi dati in pasto a internet la casella VDA sia riempita da uno o più nomi. Cosa questi nomi facciano di propositivo interesserà quando il Parma Calcio sarà in zona scudetto.

    In tale contesto, cara Patuasia, prendersela coi mercenari valdostani è meritevole ma non centra il fatto che Roma ha colpe maggiori rispetto ai pollitici locali.

  2. Il Pretoriano Says:

    Qui sono rimasti 4 scalcagnati politici che campano a tirare avanti sulla ignoranza e sul menefreghismo della gente che ancora mangia 3 volte al dì.
    Ma verrà quel giorno, oramai vicino, che li manderemo tutti a zappare la terra o a rincorrerli fino al confine perché non si facciano più vedere e non creino più danni a questa Comunità cosmopolita che dovrà quanto prima riorganizzarsi per permettere ai loro figli di evitare l’emigrazione di massa.

  3. poldino Says:

    Cara Patuasia, condivido la tua indignazione sulle trasmigrazioni da uno schieramento all’altro ma purtroppo sono poche, anzi pochissime, le persone che credono nella moralità della pratica politica: i peggiori addirittura affermano che la politica non può essere morale, altrimenti è filosofia politica che è un’altra cosa. Un illustre italiano fu il sostenitore di questa tesi che, malgrado siano passati settecento anni, continua ad essere studiata in quasi tutto il mondo in differenti epoche e in vari contesti. La storia politica internazionale è piena di fatti riconducibili alle sue tesi sull’arte del governo. I signori di cui hai parlato tu, probabilmente, credono di essere degli “statisti” e come tali non hanno faccia, morale e tanto meno scrupoli ma solo l’intento per il raggiungimento dello scopo finale che in modo presuntuoso credono di impersonare e, qualcuno addirittura, per il bene dei cittadini. Se la questione è vista in questa prospettiva, lor signori, si ritengono dei politici, non mercenari.

  4. Yannii Says:

    Per rispondere alle sue domande devo con discrezione, ma irrefrenabilmente segnalare che la sua lettura dei meccanismi della politica è davvero sorpassata. Voler legare l’azione politica a uno schieramento, a una ideologia, a una bandiera è finita definitivamente. E per fortuna, direi. Anche la propaganda è cambiata. Sembra che lei non se ne sia accorta. Forse sono cambiamenti che arrivano con ritardo nell’agire politico e sociale valdostano. Giusto Brunetta (peraltro spernacchiato da Berlusconi) e Salvini – per fare una battuta – sono rimasti a portare il vessillo. Persino Vendola (a denti stretti) è sceso dal cavallo del condottiero e ha tacitato Migliore. Tutto ciò non è abdicazione della politica dei valori, ma è l’evoluzione della vecchia “lotta” politica, della “battaglia” politica in azione per la realizzazione di un progetto politico. Un pensiero non culturalmente italiano, ma che altre democrazie perseguono da sempre. E’ un cambiamento in atto irreversibile di cui si deve riconoscere il merito anche a Renzi. Ovviamente la strategia politica cambia e le scelte non possono essere dettate SOLO dalla convenienza personale o dalla “fede”. La politica italiana mi sembra in cammino lungo questo percorso. La Valle d’Aosta è ferma a una coerenza più consona ai rapporti personali che non hai rapporti politici. Purtroppo scrivo queste parole rubando tempo a impegni improrogabili quindi mi scuserete se non rispondo alle vostre osservazioni. Se ci fossero.

  5. roberto mancini Says:

    Sig Yannnil,

    Quali altre democrazie perseguono da sempre questo progetto cui lei allude?
    Secondo: in questa meraviglia “irreversibile”, come lei la definisce, la maggioranza è controllata dall’opposizione, oppure governa una marmellata indistinta e consociativa?
    Stile valdostano, tanto per capire.
    Spero lei ci possa spiegare, terminati gli impegni.

    ps:
    che vuol dire che Vendola “ha tacitato Migliore”? Giuro che non ho capito. Tacitato su cosa?

  6. patuasia Says:

    Con ogni evidenza mi sono spiegata male. Per mercenari non intendevo tanto i politici quanto i loro elettori. Quell’insieme di voti che rimane di proprietà del singolo politico qualsiasi cosa egli faccia. Un esercito più o meno grande che segue il signore di turno indipendentemente dalle idee, dai progetti, dall’idea di società che questi applica o vuole applicare. Questa singolare proprietà permette ai politici una grande libertà di movimento e di certo non viene impiegata per la bella politica che può anche fare a meno di una bandiera fissa (però di un’idea sì!), ma esclusivamente per i propri interessi personali. Signora Yannii io non vedo nessun progetto politico! Vedo una ricerca spasmodica di un posticino al sole che tradotto significa uno stipendio buono e magari qualche mazzetta e un’assunzione per il figlio. I meccanismi della politica sono sempre quelli, cara signora, e il cambiamento di casacca che non mi turba se intimamente vissuto e finalizzato a un’idea che può eprimersi meglio in un nuovo soggetto, è solo funzionale a quattro conti in saccoccia. A far fruttare quella rendita di voti che uno si è faticosamente costruito.

  7. poldino Says:

    vorrei porre una domanda alla Signora Yannii:” davvero lei pensa che le ideologie ed altri simboli di cui parla sono sorpassati? Se ciò è come dice lei da dove vengono prese le politiche che si attuano dalla caduta delle ideologie. Quali sono le loro linee guida? Davvero cara Signora lei pensa che i “modelli” di politica dell’ultimo ventennio siano frutto di improvvisazione o di solo acume politico di chi le attua? Se lei vuol essere così cortese da rispondere a questi quesiti forse ci capiremo meglio e riusciamo a proseguire nel dibattito stimolato da Patuasia.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: