Tutti Charlie 2!


Ritratto intero di Emily Rini durante una pausa.

Ritratto intero di Emily Rini durante una pausa.

Tutti si sentono Charlie, politici compresi? Bene ne approfitto! Ah ah ah! (Le immagini sono una interpretazione localista dei fotomontaggi dell’artista Cristina Guggeri).

Annunci
Explore posts in the same categories: Risate, Satira, Uomini politici

Tag: , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

9 commenti su “Tutti Charlie 2!”

  1. sosisse Says:

    Ste gambone potrebbero proprio essere le sue..

  2. poudzo! Says:

    Alla fine se ci pensi bene è l unico posto dove siamo tutti uguali,con lo stesso gesto….”indispensabile”, già, nessun extraterreste,nessun supereroe tra noi. Capisco che qualcuno potrebbe rimanerne deluso da questa scoperta,ma tutto passa dai! Un aiutino per i più sensibili che vanno in suggestione quando parlano con presunti Supereroi? Immaginateli seduti sul cesso, state subito meglio,questo non significa diventare irrispettosi,ma semplicemente che forse siamo TUTTI un po Supereroi, ma non lo sappiamo.

  3. bruno Says:

    Però anche qui è stata abbandonata la millenaria tradition locale. Quando io ero piccolo i cessi erano strutture architettoniche in legno tipiche e al di fuori della casa agricola, al massimo nei pressi del letamaio. Erano ben riconoscibili in ogni paese. Nessuno, salvo gli anziani, i malati e gli infanti, si sarebbe permesso di fare la cacca e la pipì in casa. Abbattuti per mancanza di contributi.

  4. Puccettone Says:

    Ritenzione idrica ?

  5. roberto mancini Says:

    Cari tutti,

    Patuasia non ha bisogno di avvocati difensori, ma vedo che la sua scelta satirica ha momentaneamente diradato i commenti, non certo i lettori.
    Può darsi che il fenomeno sia casuale, ma in me rafforza il sospetto che nutrivo da tempo:
    “Charlie” non abita qui, questa è la patria di don Abbondio.
    Ma quale “curato di Pescarenico”?
    Curato di Aosta….
    Solo alcune considerazioni generali sul genere , di cui ( non… ) discutiamo.
    La satira non può essere beneducata: o è maleducata, eccessiva, urticante e sguaiata, o non è.
    Plauto diceva le parolacce ed era volgarissimo. Non esiste satira di “buon gusto”: il suo linguaggio non è quello del madrigale, del sonetto, della ballata.
    E’ aspro proprio perchè si tratta di un genere letterario aggressivo, maleducato per scelta, che rifiuta la moderazione, anche quella linguistica.
    Vi ricordate l’immortale Flaiano?
    ” la ragazza è perfetta: carina, gentile, dolce, servizievole. Ha un solo difetto, ma minuscolo:
    è incinta, ma di pochissimo”…
    Ecco, la satira non può essere così!!
    Secondo, l’obiettivo.
    La satira è tale solo contro i potenti, non contro i poveracci: ricordate Pasquino?
    Criticava papi e cardinali, mica i pezzenti di Trastevere!
    in tema, non esiste “par condicio”.
    Volete che i poveretti, ossia i moderni cittadini, oltre ad essere umiliati, sfruttati, ingannati, manipolati, vengano anche derisi dal Potere?
    Interessantissimo quanto ha detto in tema un vignettista a ‪#invasionibarbariche:
    “La vera satira parte dai deboli e va verso i potenti, non il contrario”.
    E ancora;
    “Mi hanno chiesto: ma allora fare satira sugli ebrei nei campi di sterminio non si può”?
    Ho risposto di no, quella non è satira.
    Loro sono le vittime, bisogna colpire i carnefici!”.
    Mi sembra perfetto.

  6. roberto mancini Says:

    Errata corrige:

    un attento lettore mi ha fatti rimarcare una mia grossa inesattezza.
    Pescarenico era la sede del convento di fra Cristoforo, quello coraggioso.
    Quale fosse il paese di cui don Abbondio era curato, il Manzoni non dice.
    Dunque “curato di Pescarenico ” è una cretinata.
    Me ne scuso con i lettori, e sopratutto con fra’ Cristoforo.

  7. nicola 68 Says:

    Andare a fare satira sulle sofferenze altrui, cosi’ come andare a fare satira su cio’ che e’ sovraumano (mi riferisco a Dio, Allah, Buddha e tutto cio’ che per le persone rappresenta un qualcosa di Divino), non e’ far satira, e’ offendere. Il fatto che la satira deve essere offensiva a mio avviso e’ un’emerita creitnata. La satira deve ridicolizzare un problema; deve fer ridere di una cosa che non fa ridere; deve rendere positiva una cosa negativa. Andare ad offendere le religioni cosa porta??? portaoffesa alle personde credenti che hanno fato e fanno della religione la base della loro vita. La satira deve essere fatta nei confronti dei vivi, non dei morti. Sarebbe bello se qualcuno facesse satira sugli stessi giornalisti uccisi???Ora tutti si sentono Charlie, perche’ si vuol dare anche a questo ignobile gesto un significato politico. tutta l’Europa che si riunisce per manifestare contro il terrorismo. Negli stessi giorni in Nigeria sono state trucidate 3000 persone. qualcuno e’ andato a manifestare a Lagos??? Qualcuno ha espresso qualche giudizio in merito??? Noooo!!! tutti presi a dire Je suis Charlie!!!! Da qui si vede l’ipocrisia della genete e della nostra classe politica. La stessa sinistra che voleva tolti i crocifissi dalle scuole, tolto l’albero di Natale, moschee disseminate in tutta Italia, quella stessa gente adesso sta combattendo contro la stessa cosa??? ritengo giustissima l’integrazione di popoli stranieri, ed ancor piu’ il rispetto per le altre religioni, usi, costumi e tradizioni. Ma al tempo stesso ritengo FONDAMENTALE il rispetto da parte degli altri per cio’ che e’ la nostra Religione, i nostri usi e le nostre tradizioni!!!!!

  8. patuasia Says:

    Signor nicola68 non le sembra di aver fatto un minestrone con troppi ingredienti, ci manca solo la teoria della relatività e poi siamo al completo. 🙂

  9. GG Says:

    @nicola 68
    Nostra di chi? Io sono Pastafariano


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: