Domandina in rosso


Dei colori rosso e nero della Valle d’Aosta resta solo il rosso! I conti del Casinò sono in rosso così come lo è il turismo e… la Fontina. Spacciata per specialità non trova il favore di nessun chef! E’ vero che viviamo in un periodo dove ci fanno mangiare simbolicamente merda, ma dal mangiarla davvero ancora ce ne vuole. O ci siamo già?

Annunci
Explore posts in the same categories: Bruttezza, Brutto esempio, Commercio, Cultura morta, Degrado morale, Folclore valdostano, Gastronomia

Tag: , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

3 commenti su “Domandina in rosso”

  1. Ya basta Says:

    Non c’è solo la fontina, c’é anche il blu d’aosta.

  2. patuasia Says:

    Anche il blu è diventato rosso?

  3. Elio Says:

    Non ho capito se il rosso della fontina e’ vicino alla crosta o ci sono strisce all’interno. Nel primo caso le fontine sono state posate su tavole di larice , nel secondo basta che una mucca sia ammalata. Questo succedeva un paio di decenni fa. Adesso forse le cose sono cambiate.(in peggio?)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: