Il verde ai cittadini!


L’idea di far adottare dai cittadini “piccoli spazi verdi”, mi sembra buona. (Altre realtà urbane come Gorizia, Napoli, Milano, Roma, Torino l’hanno già messa in pratica). Ho già adocchiato un’aiuola che è plastica e terra smossa, vorrei curarla insieme agli altri condomini del mio stabile, spero che per l’assegnazione non debba perdermi in lungaggini burocratiche, carte da bollo e via dicendo. E, spero, che il documento in atto venga alla luce al più presto e non aspetti la maggiore età per farsi presente. Che sia soprattutto un regolamento agile che incentivi la voglia di prendersi cura della città e dia spazio alla creatività dei singoli, non il suo contrario. Già, perché anche le buone idee, se presentate con troppi paletti e lacci possono trasformarsi in un invito che è legittimo declinare.

Annunci
Explore posts in the same categories: Ambiente, Buone idee, Buone pratiche, Cultura viva

Tag: , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

6 commenti su “Il verde ai cittadini!”

  1. paolo fedi Says:

    Non so se potrà essere così semplice ma, come minoranza consiliare di Aosta, ci stiamo provando. Certo l’amministrazione non dovrà trovarsi con un’area “adottata” ad aprile abbandonata già a giugno, altrimenti programmazione, investimenti e organizzazione dell’Ente vanno a ramengo: qualche scartoffia sarà quindi necessaria a reciproca garanzia. Condividiamo però la preoccupazione e abbiamo fatto lo stesso rilievo nelle sedi dovute. Quanto ai tempi… se pensiamo che tutto nasce da una mozione del mio collega Sartore del novembre 2013 (http://www.comune.aosta.it/it/servizi_online/atti_amministrativi/lista_atti_amministrativi/1054643) e che solo ieri si è tenuta la Commissione competente per discutere una bozza di regolamento predisposta dagli uffici (quando in rete ce ne sono a decine) non possiamo che tenere le dita incrociate… Si tratta in ogni caso di un tentativo di coinvolgimento del cittadini e di una riappropriazione degli spazi comuni che speriamo sortisca effetti positivi

  2. bruno cavallaro Says:

    Ho provato a cliccare sul link postato da Paolo, ma dà errore.

  3. lilli Says:

    Purtroppo da quando abbiamo “un AMICO in COMUNE” (del quale avremmo fatto VOLENTIERI A MENO!!) TUTTO RISULTA PIÙ COMPLICATO – DIFFICILE E MOLTO COSTOSO… un semplice certificato di famiglia “STORICA” (il fu storico di famiglia) ben EURO 10,52 di diritti di segreteria- Come POTRÀ QUESTA AMMINISTRAZIONE FARE UNA COSA COSÌ SEMPLICE-BELLA-SENSATA E …A COSTO ZERO??? Sicuramente NON NE SONO CAPACI!

  4. lilli Says:

    Certo sarebbe bellissimo …MA RESTERÀ UN SOGNO- L”AUGURIO PER QUESTA NOSTRA POVERA CITTÀ È SPERARE DI NON PEGGIORARE ULTERIORMENTE-
    (la vedo dura- ) –

  5. Paolo Fedi Says:

    @ Bruno Cavallaro
    Ieri ero riuscito ma oggi in effetti con quel link non riesco più a visualizzarla neanch’io . Con i riferimenti è comunque semplice. Sul sito del comune si va su ATTI AMMINISTRATIVI http://www.comune.aosta.it/it/servizi_online/atti_amministrativi/lista_atti_amministrativi/ Si imposta DELIBERE DI CONSIGLIO e si inserisce la numero 65, anno 2013 e salta fuori (dovrebbe)

  6. AostaCapitaledelVerde Says:

    Ti raserò……. l’aiuola…..


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: