Un ringraziamento particolare!


In un momento dove va di moda essere contro e mandare a f_____o chiunque dai politici agli immigrati passando dagl imprenditori che scappano, ai giovani che sono choosy!” Beh, quelli della 3bite, organizzatori di tutto-e-di-più fra cui l’ Aosta Sound Fest, hanno fatto a modo loro e hanno sentito il desiderio di ringraziare tutti! Il loro è un ringraziamento particolare. Particolarissimo nell’uso dell’italiano: sbarazzino, giovane, disinvolto, a volte economico di doppie a volte taccagno. Sempre in conflitto con le acca, gli accenti e gli apostrofi… ah la nuova versione della bella gioventù!
Gli organizzatori ringraziano prendendo a morsi la lingua italiana. Ma slinguettano con i politici-sponsor: “I politici c han creduto e si sono pure presi delle critiche ma han dato da lavorare con quest evento a 174 persone! Dietro a una manifestazione c e un mondo di lavoratori, facchini, service, ingeniere, pr, elettricisti, addetti alla sicurezza, baristi ecc ecc oltre che chi ci lavora indirettamente come ristoranti alberghi lavanderie. Quindi grazi Bruno Giordano ,Patrizia Carradore, Andrea Paron ed Emily Rini per aver creduto in questo proggetto.” Lamentano che i soldi sono stati pochi (a quel che so il Comune ha cacciato 100.000 euro e la Presidenza del Consiglio altri 36.000, direi niente male per una manifestazione di portata locale), ma “il calore umano che abbiamo ricevuto ha fatto la magia!“. Già già… non c’è come il calore umano. Dalla cifra, tutt’altro che ridicola, si direbbe che siano stati pagati un tanto a grado.


Curioso questo ringraziamento da oratorio: Poi vorremmo ringraziare gli immigrati, grazie di essere venuti, è vero qualche problemino si crea a volte tra culture diverse,… siamo tutti un pó prevenuti in questo mondo, anche chi dice di non esserlo, la vera scommessa è discriminare le persone per come si comportano e non per la loro provenienza. sulla bilancia bisogna pesare anche quanto ci date ogni giorno con il vostro lavoro e l apporto culturale che ha rivoluzionato lo stile di vita di ognuno di noi, cosa sarebbe il mondo senza la samba, il tango , il sushi, l asado, il kebab, il mojito e potrei andare avanti per ore.“. Già già… cosa sarebbe la nostra vita senza l’asado! E senza il mojito!
I ringraziamenti proseguono e si fanno più interessanti: “Grazie alle associazioni di immigrati che con il loro lavoro non retribuito rendono un servizio importante a tutta la comunità!... Grazie agli inprese Heineken e Caseificio Valdostano ci hanno aiutato tantissimo, probabilmente senza di loro sarebbe saltato tutto!…Grazie agl artisti che spesso han lavorato a metà del cachet o addirittura a gratis!… Grazie a tutti quelli che ci han lavorato spesso a budget simbolici, ufficio stampa, la cittadella, i ballerini di Aosta free moves, le miei skatafashonine, l università con Yuri and Co. , I Fumasoli, la tandem, ma sopratutto i ragazzi/e della Leone Rosso che nonostante il lavoro impegnativo che fann, hanno dedicato a gratis un sacco di tempo passione e affetto quest’ anno il festival è sopratutto vostro.“. Insomma mi sembra di capire che moltissimi hanno lavorato gratis e molti con cachet ridicoli, dunque… i quasi 140.000 euro a cosa e a chi si devono? Ricordo che questa robetta è la manifestazione più costosa dell’estate. Simpatico il ringraziamento alle forze dell’ordine che “ci hanno dato la possibilità di fare una grande festa un po rumorosa senza mai ostacolarci o renderci le cose complicate“. Anche per merito di una popolazione a cui viene riconosciuto il merito della rassegnazione dal momento“che il festival l ha subito senza insorgere in polemiche!“. Infine ecco il ringraziamento più sentito: “Hah dimenticavo grazie anche a chi c ha considerato poco! Abbiamo scoperto che stiamo benissimo anche senza di voi… spero di non esserimi dimenticato nessuno, e se l ho fatto chiedo vegna, troppa heineken in una sola settimana!”. Già già troppa birra… a spese nostre of course! Davvero grazie Giordano, grazie Paron, grazie Carradore, grazie Rini! Dimentico qualcuno? Chiedo vegna! (Indegna la vegna/l’italiano non insegna/la penna disdegna/e l’ignoranza regna.)

Annunci
Explore posts in the same categories: Alcoolismo, Bella vita, Cultura morta, Delirio, Festival, Furti, Giovani, Mala Amministrazione, Mala politica, Politica culturale, Uomini politici, Vandalismo istituzionale, Villaggio tribale

Tag: , , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

23 commenti su “Un ringraziamento particolare!”

  1. Nemo Says:

    Allucinante. Sicuramente i soldi non sono andati in corsi di recupero per l’italiano. E questa è la nuova classe dirigente? Poveri noi…

  2. Schiscèta Says:

    ahahaha non sei l’unica ad aver notato il ”fail” degli organizzatori. (mi riferisco a: http://www.zentabaga.com/ufficio-stampa-fail/)

    cosa dire? se questi sono miei coetanei (20-25enni), chiedo VENIA io per loro. che vergogna di post, e che vergogna di atteggiamento.

  3. marburg Says:

    …per non parlar di fregna…
    Comunque “bite” in inglese significa anche morso e quindi tutto si spiega : 3bite! (senza la s del plurale, ma ci siamo ormai abituati alla loro grammatica!)

  4. marburg Says:

    Però a pensarci bene, bite sta anche per boccone e qui altro che 3!

  5. raz les bolles Says:

    Pagati in base all’ignoransa crassa che trasuda da ogni frase. Meritocrassia.

  6. gloria84 Says:

    E i politici che danno soldi a questi bocconi? è vergognoso! finanziamo l’ignoranza, il chiasso, l’ubriacatura, le croste, e poi ci lamentiamo della crisi? ma siamo noi la crisi! 140.000 euro e si lamentano pure? 140.000 calci in culo!

  7. bruno courthoud Says:

    forse si esprimono meglio in francese, loro lingua materna! A me son venuti i brividi, pensando che, più o meno, questo sarà il livello dei futuri insegnanti. O sarà colpa del bilinguismo, che ci obbliga a caricare le nostre piccole e delicate meningi del peso di ben due lingue? Come facevano i nostri vecchi?

  8. Lorem Ipsum Says:

    la traduzione corretta di “3bite” non va ricercata nella lingua inglese, bensì in quella francese. (per chi non lo sapesse http://fr.wiktionary.org/wiki/bite)

  9. roberto mancini Says:

    Se parlano in francese, ” bite” temo abbia significato inequivocabile…
    Questi sono i giovani del futuro? Poveri noi….

  10. libero Says:

    E i politici scommettono su di loro! la ragione non è la qualità del servizio e del prodotto, ma l’aver accontentato un bel po’ di persone, la qualità è voto, niente altro! Siamo messi malissimo perchè questa modalità è di tutti.

  11. giancarlo borluzzi Says:

    Povera gente!
    Domanda: qualcuno può indicare dove si trova l’originale di questa attestazione di somaraggine?

  12. Il Pretoriano Says:

    Ma questi vengono giù dalle “baite”?
    L’Assessore alla Cultura revochi immediatamente i 36.000 euro di contributo altrimenti…! Altrimenti è connivente. E poi ci vengono a fare i tagli lineari!
    Vergogna, vergogna vergogna.
    Classe politica indecente.

  13. Piccioni Says:

    Che posso aggiungere? Ne sanno di più i bambini di “Io speriamo che me la cavo” di Marcello D’Orta!!!!!
    p.s.: state tranquilli: io lavoro in biblioteca, di giovani ne vedo tutti i giorni, e la maggioranza sono assai meglio di questi…..sicuramente parlano e scrivono meglio!

  14. libero Says:

    Ragazzi del cazzo!

  15. Mario Says:

    Ringrazio chi ha scritto questi ringraziamenti perché mi ha confortato: i miei alunni, a scuola, non sono poi tanto male. Certo, in classe l’Heinecken non si beve… In ogni caso, l’errore che più mi turba è questo: «Hah». Che per altri versi è persino bello. Ricorda una formula chimica, come H2SO4 (e qui si capisce che i miei ricordi di chimica sono come quelli di italiano di questi ragazzi). In più, è un palindromo! 140mila euro (euri) valgono bene un palindromo!

  16. Anna Says:

    In conclusione, la maggior parte delle persone ha lavorato per un misero compenso o “a gratis”, hanno avuto gli sponsor che hanno pagato, la Regione e il Comune pure. Mi viene da chiedere: chi sono i fortunati che hanno tirato le somme dell’evento? Quando ci sono queste contribuzioni pubbliche, sarebbe lecito chiedere un consuntivo attendibile dei costi e ricavi della manifestazione?

  17. AostaCapitaledellItaliano Says:

    @Schiscèta: purtroppo non sono tuoi coetanei. Forse hai pensato così guardando come si conciano, ma quelli 20 anni ce li hanno per gamba…

    @ marburg: vuol dire anche cazzo. Quindi 3bite: cazzone.

    @ gloria84: i politici sono i loro capi partito.

    @roberto mancini: ripeto. Non sono giovani.

    @Mario: l’anno prossimo ne chiederanno 141 mila 🙂

    @ Anna: questi sono maghi. Trasformano i numeri in parole.

  18. Voglio rimaner anomino (per la mia salvezza...) Says:

    Di che cosa ci stupiamo? Dei 140.00 euro dati per questa indecenza? Sono pochi in confronto a tutto quello che questo collettivo di ragazzi baciati dal nepotismo italiota stanno raccogliendo..
    Bisogna unire questi quattrini a quelli di leone rosso, ricordiamoci tutto quello chi si stanno accaparrando e poi voliamo fare un pensiero anche alla Spa Salva precari? Chi è a capo di questa manovrina? Sempre qualcuno di questi ragazzi..

    Ricordiamoci di questo alle prossime comunali, è meglio! E forse anche alle regionali!

  19. bruno courthoud Says:

    Ma chi sono i soci (almeno quelli ufficiali) di questa società 3 bite” così prepotente ed arrogante?

  20. sticazzi Says:

    beh si conoscono: marques, radin, e altri..

  21. uebdesigner Says:

    oltre alla scarsa padronanza dell’italiano fa sorridere (?) che non ne abbiano neanche con inglese e francese… Si sono chiamati “3 bite”… probabilmente per richiamare un termine informatico, ma in informatica esiste il BIT o il BYTE. il BITE, scritto così è forse il morso, come detto, o l’apparecchio ortodontico. Peggio ancora se pensiamo sia un termine francese… BITE, scritto così, vuol solo dire una cosa… Ma tant’è.. come si dice.. “nomen omen”… http://www.larousse.com/it/dizionari/francese-italiano/bite/7964

  22. Catone (cato censor) Says:

    Ma qualcuno in consiglio comunale chiede il resoconto economico di questo pseudo evento Sound fest, e controlla se e quanto son stati pagati queste 174 persone citate nel delirante e ignorante ringraziamento?
    Teste di BITE! meritano di essere esclusi per sempre dalle manifestazioni.

  23. nick Says:

    Ragazziii è la prima volta che entro in questo sito, è bellissimo!!!!
    Vi confermo che tra questi ragazzi , che chi nel cervello ha solo segatura. Ho avuto l onore di lavorare con chi fa parte di Leone Rosso ed amico di 3bite
    ………. i suoi testi oltre a copiarli da google li faceva correggere dalla mamma


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: