A chi piace la poltrona?


Sulla risposta data dal Presidente della Giunta che chiede una sfiducia costruttiva Laurent Viérin risponde: ” E’ chiaro il tentativo di non voler abbandonare le poltrone.(aostanews24). Dal suo curriculum si legge: Eletto per la prima volta nel 1995 in Consiglio comunale di Jovençan, è confermato nel 2000 quando la lista del quale è promotore vince le elezioni municipali: viene quindi nominato Assessore alla cultura, sport e politiche sociali. Nel 2003 è eletto per la prima volta in Consiglio Valle nella lista dell’Union Valdôtaine e ricopre la carica di Consigliere Segretario fino al 2006, quando viene nominato Assessore regionale all’istruzione e cultura. Nel 2008, conferma la sua elezione in Consiglio regionale e assume nuovamente la carica di Assessore all’istruzione e cultura. Alle politiche del 2013 concorre per il posto di deputato alla Camera e arriva secondo. Alle elezioni del 26 maggio 2013 è stato rieletto in Consiglio regionale, con 7748 voti, nella lista dell’Union Valdôtaine Progressiste. Leggete cosa diceva su Aostaglocal.it  il consigliere di Alpe, Alberto Bertin, riguardo alle elezioni politiche del 2013:

Una scelta che aumenta la confusione e favorisce lo status quo”.  Alberto Bertin, a nome di Alpe, commenta così, e con sarcasmo la candidatura voluta dall’Union valdotaine progressiste “che candiderà alla Camera l’ex assessore del governo Rollandin, Vierin junior. Si tratta di una decisione che, purtroppo, non sorprende ed è perfettamente in linea con i comportamenti di una certa politica. Una politica che non si interessa ai contenuti, come abbiamo visto in molte occasioni e ha come unico obiettivo il potere fine a se stesso. La solita vecchia politica dei veti, del tatticismo esasperato, delle desistenze e dei voti incrociati che ben conosciamo. La Valle d’Aosta non ha bisogno di questa politica. Il cambiamento non passa dalle conversioni dell’ultimo minuto e se qualcuno si illudeva deve ricredersi”.

Ha ragione Bertin e io, riguardo alla politica espressa dal giovane leoncino rampante, condivido appieno il suo pensiero, ma sembra che il suo partito non la pensi così. Baci e abbracci in quel de la Gabella!

Annunci
Explore posts in the same categories: Clan dei Viérin, Clientelismo, Cultura morta, Degrado, Informazione, Mafia di montagna, Mala politica, Memoria storica, Politica valdostana, Uomini politici

Tag: , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

One Comment su “A chi piace la poltrona?”

  1. Rapsodo Says:

    Mi ha colpito i primi piani di Rollandin nel video realizzato da aostaoggi.it nell’ultima conferenza stampa di giunta.
    ( https://www.youtube.com/watch?v=0grYdnTYgjI )
    La sua rabbia era palese ma soprattutto il suo desiderio di vendetta.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: