Taglia over size!


 A ingrassare con le larghe intese saranno sempre i soliti!

Larghe intese sì o no? Se si vuole avere un minimo di chance per portare un eurodeputato valdostano a Bruxelles sono d’obbligo. La legge dei numeri non ha ideologia. Bisogna fare le somme. Ma a cosa ci serve un eurodeputato? A meno che niente. Dunque, la domanda andrebbe riformulata in: ha senso promuovere un progetto di larga intesa con una maggioranza responsabile di questa crisi valdostana e che politicamente sta perdendo i pezzi per raggiungere un ridicolo e quanto mai vano obiettivo? La risposta è no, non ha senso. Dal punto di vista politico, questa alleanza ridarebbe solo fiato all’Union e alla Stella alpina, mentre metterebbe in crisi l’unità della minoranza. E’ questo che Centoz vuole? Il ragionamento politico che fa e che lo porta ad aprirsi verso altri contributi per arrivare a Bruxelles è poi così vantaggioso per la Valle d’Aosta? La risposta è ancora no! Non lo è perché, appunto, conferirebbe nuova linfa a chi questa Valle l’ha voluta clientelare, ubbidiente, pigra, funzionale al sistema-politico-mafioso-massone. Il prezzo da pagare per avere, forse, un eurodeputato europeo con il valore di niente sarebbe troppo elevato. Un PD lacerato, una minoranza meno compatta e allo sbando… e chi ne usufruirebbe di tutto ciò? Centoz dovrebbe saperlo.

Annunci
Explore posts in the same categories: Elezioni europee, Europa, Politica valdostana, Uomini politici

Tag: , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

One Comment su “Taglia over size!”

  1. giancarlo borluzzi Says:

    Nel collegio nord-ovest abitano sedici milioni di persone e i candidati sono venti per lista, suppergiù uno ogni 800mila residenti.
    Siccome in Valle abitano 125mila persone, è evidente che il bacino di “voti per conoscenza o per condivisione di causa” penalizza fortemente un candidato locale posto in lista e quindi quest’ultima.
    E’ Centoz così autolesionista da voler far albergare un candidato valdostano nel PD?
    Questo a prescindere dalla certezza che con qualunque intesa, larga stretta molle bagnata fosforescente che sia, un eletto valdostano è una pura utopia perché mai arriverebbe a 50mila preferenze.
    Non concordo col dire che tale impossibile eletto sarebbe inutile a tutti: sarebbe utile per Vierin e Rivolin, a dimostrazione che è artificiosa la distinzione tra localisti accettabili (non rossoneri) e non accettabili (rossoneri): sono due facce della stessa medaglia.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: