Querela archiviata (1°parte)


L’assessore alle Politiche sociali del Comune di Aosta, Marco Sorbara, il 21 agosto dell’anno scorso presentò querela alla sottoscritta e al consigliere Alpe, Gianpaolo Fedi, perché, in seguito alla pubblicazione dell’intercettazione telefonica con il pregiudicato Roberto Raffa e del conseguente intervento di Fedi in Consiglio, ritenne lesi il suo onore, la sua immagine e la sua dignità. Secondo Sorbara quel contatto era finalizzato alla richiesta di aiuto di un uomo che “aveva moglie e figli a carico, il lavoro non andava bene e inoltre a dire dello stesso rischiava il pignoramento della casa“. “Lo ricontattai che ero a conoscenza che presso la struttura anziani del Quartiere Cogne vi era la necessità di svolgere alcuni piccoli lavori al di sotto degli 10.000,00 euro. Per tale motivo lo misi in contatto con la mia dirigente… tale assegnazione del lavoro però non andò mai in porto. Tale mia condotta lo ribadisco era finalizzata nell’ambito del mio lavoro ad aiutare la famiglia Raffa in forte disagio economico all’epoca. ” (Atto di querela).

Dunque, secondo Marco Sorbara, la funzione di un assessore (…nell’ambito del mio lavoro…) è quella di aiutare con iniziative del tutto personali le famiglie in forte disagio economico. Mi sa che confonde il suo ruolo con quello di un parroco… forse è convinto che il Comune sia una succursale della Caritas o un’agenzia di collocamento, non è così. Sorbara può aiutare chi vuole, ma con i soldi suoi! Non con quelli dei cittadini! Il consigliere di minoranza, Fedi, ha cercato di spiegarglielo: “non so se l’assessore ne sia cosciente, ma il tono, i contenuti e il linguaggio che emergono dalla telefonata rendono trasparente la sua disponibilità agli ambienti del malaffare. Io credo che non dobbiamo accettare tutta una serie di logiche che sono sicuramente mafiose.”. Ricordare a Sorbara che il suo dovere istituzionale nulla ha a che fare con le richieste di aiuto private (chiamasi clientela), lo ha offeso, così tanto da presentare una querela contro Patuasia e Fedi.

Annunci
Explore posts in the same categories: Affari, Amicizia, Brutto esempio, Chiarezza, Cultura morta, Degrado morale, Delirio, Disgusto, Favori, Mafia di montagna, Mala politica, Resa dei conti, Uomini politici

Tag: , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

3 commenti su “Querela archiviata (1°parte)”

  1. bruno courthoud Says:

    Non se ne può più. L’istituto della querela, figlio del codice Rocco, deve essere quanto meno rivisto e riscritto, atteso l’uso distorto ed intimidatorio di cui se ne fa.

  2. libero Says:

    ncredibile come si giustifica l’assessore Sorbara, secondo lui è normale che un amministratore aiuti personalmente una famiglia bisognosa. Normale prassi amministrativa quella di affidare incarichi a chi si vuole, ma non ci sono delle procedure da seguire o basta fare una telefonata? Questi politici sono davvero da rivoltare come i calzini, usano i soldi pubblici per fare di tutto e usano il loro ruolo per beneficiare questo o quello. sarebbe ora di smetterla e un bel segnale sarebbero le dimissioni di Sorbara! In uno spazio piubblico chi telefona a un delinquente non ci deve stare e neppure uno che vuole aiutare una famiglia bisognosa, perchè fuori dalle sue funzioni. I soldi pubblici si spendono per il pubblico! Che tiri fuori i soldi di tasca sua se vuole sentirsi buono e in pace con se stesso.

  3. Il Pretoriano Says:

    Ma secondo Voi sarà normale in questo Paese che un Amministratore pubblico ( un Presidente) dia incarichi per svariate centinaia di milioni ad un Avvocato solo perché questi è fratello di un collega di partito della sua stessa corrente?
    Vedi Vierin/Caveri. Atto da censurare o no?
    Eppure non è successo nulla, nessuno ha pagato o meglio qualcuno ha incassato..!
    Vergogna.
    E a Palazzo tutti zitti, con fiducia nella Magistratura che farà il suo corso. Qualcuno ha visto qualche risultato?
    Se sì batta un colpo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: