La ‘ndrangheta c’è! (2° parte)


E l’assoluzione di Michele Raso?
Secondo la prima istanza era provata la funzione di “guardianìa” svolta dall famiglia Raso in Calabria in favore degli interessi dei Tropiano. Cito dalla sentenza di primo grado, pag 167: “… Il ruolo che i Raso hanno sempre svolto nei confronti dei Tropiano emergeva anche nei commenti di Tropiano Giuseppe a proposito dell’omicidio di Salvatore Raso: si comprende chiaramente la “stima” di Tropiano per Raso, come colui che impediva le cattive azioni di quelli che non stavano dalla sua parte, “teneva l’ordine” ed “evitava che altri rubassero escavatori”; implicitamente ne affermava il ruolo di guardiano degli interessi della famiglia Tropiano questo ragazzo qua… faceva che se a te ti dicono vai a rubare quell’escavatore lui si rifiutava… e non solo si rifiutava, impediva gli altri a farli andare…”. L’attività di “guardiania” che i Raso svolgevano a favore dei Tropiano si evidenzia anche nella conversazione avvenuta il 31 marzo 2011 a bordo dell’autovettura noleggiata presso l’aeroporto di Lamezia Terme e utilizzata per recarsi a San Giorgio Morgeto. A bordo del veicolo erano presenti i fratelli Angelo, Giuseppe e Salvatore Tropiano. Con particolare riferimento all’attività di Salvatore Raso, Tropiano Giuseppe a un certo punto esclamava: tanto a Turi qualche volta lo pagolasciando intendere, quindi, che talvolta gli aveva dato del denaro.” Di altro parere invece la Corte d’Appello, secondo cui Michele Raso ….si è determinato ad aiutare i Tropiano, vittime di estorsione, unicamente per scopi solidaristici ed altruistici che, in quel rapporto di amicizia e frequentazioni decennali, trovano la loro ragion d’essere (pag 76). Ancora, a pag 77: ….non si vede come il Raso abbia potuto agevolare l’azione estorsiva essendosi costui, fin da subito, adoperato al solo fine di impedirla nell’esclusivo interesse dei Tropiano e alla luce di un rapporto di amicizia consolidato nel tempo…. il Raso non agiva sicuramente per arrecare vantaggi agli estorsori”. (continua…) roberto mancini.

Annunci
Explore posts in the same categories: 'ndrangheta, Affari, Calabria, Criminalità, Favori

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

2 commenti su “La ‘ndrangheta c’è! (2° parte)”

  1. bruno courthoud Says:

    Era ed è comunque inevitabile che si arrivasse a questo punto e quel che vediamo e sappiamo è solo la punta di un iceberg. E’ ormai in atto da tempo la “scalata al potere” o meglio la “scalata ai soldi” con l’inserimento di elementi contigui alla mafia in tutti i possibili posti di comando. Il tutto viene praticamente alla luce del sole, con la benevola compiacenza dei locali micronazionalisti al potere, i quali, a loro volta, stanno imparando, e anche molto bene.. La nuova valle d’Aosta ha già un volto, una fisionomia ben precisa. Ho l’impressione che la via sia già tracciata una volta per sempre, e che sia irreversibile, piaccia o non piaccia.

  2. bruno courthoud Says:

    “il tutto avviene”, scusate l’imprecisione.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: