Si può fare?


Il consigliere regionale del M5s, Stefano Ferrero, dice che i 100.000 euro per l’organizzazione della “Scuola di Democrazia” gli vanno di traverso. Non ha torto: sono francamente troppi. Non so… mi sembra che anche Luciano Violante, come altri vip prima di lui tipo Mogol, Toscani, Sgarbi…, interpreti la Valle d’Aosta come un’occasione per mungere un po’ di soldi. La cosa mi dà fastidio. Mi ha sempre dato fastidio, soprattutto ora che di soldi non ce ne sono quasi più. La manifestazione è importante e va fatta, ma sono certa che potrebbe essere organizzata senza l’ausilio della società “Italiadecide” dell’Onorevole. La Presidenza del Consiglio dispone di personale sufficiente e capace per gestirla autonomamente, risparmiando sui costi. Certo, non saranno quelle le cifre che potranno combattere la crisi, ma l’utilizzo sobrio delle risorse può dare avvio a un altro modo di considerare la cosa pubblica (anche privata). Lo spreco illimitato sostituito dalla cultura del risparmio. Accendere la lampadina per generare una nuova e più luminosa energia, fatta di idee a costo misurato. Un altro punto di vista che può rivelarsi uno stimolo creativo. Si può fare?

Annunci
Explore posts in the same categories: Democrazia, Ipotesi, Politica valdostana, Spreco, Uomini politici

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

3 commenti su “Si può fare?”

  1. Mistinguet Says:

    La scuola della democrazia, oltre a costituire una marchetta a favore di Violante, è utile ai nostri attuali governanti per farsi belli agli occhi del popolino: gli invitati illustri non possono non fare considerazioni lusinghiere sulla nostra Regione e i Presidenti de no-s-atre (Rollandin e Rini) – che probabilmente non sanno neanche il significato della parola democrazia – ne ricavano uno spot pubblicitario diventando improvvisamente personalità politiche di peso.
    Bene hanno fatto i consiglieri regionali assenti domenica, soprattutto se erano assenti per sottrarsi a quella ridicola farsa.

  2. Bisker One Says:

    Sottoscrivo le parole di Mistinguet, e anche le tue, Patuasia. Marchetta e spot pubblicitario descrivono bene la situazione. Adesso, al di là delle personalità davvero meritevoli, come la Boldrini, che hanno partecipato negli anni (stendiamo un velo pietoso su alcuni) si tratta di conferenze perfettamente gestibili a livello interno, senza dover coinvolgere il Violante di turno che ha scoperto la gallina dalle uova d’oro qui da noi. Tanto, in ogni caso, il 110% del lavoro è stato svolto dal personale regionale, NON dagli scagnozzi di Violante che erano lì come il loro capo solo per farsi belli.

  3. Il Pretoriano Says:

    SCUOLA DI DEMOCRAZIA – VALLE D’AOSTA
    ORGANICO
    PRESIDE : Rollandin Augusto
    VICE-PRESIDE : Farcoz Joel
    DOCENTE . Milanesio Bruno
    BIDELLI : Tropiano Giuseppe e Monteleone Luigi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: