Mai dire mai


In fondo in fondo credo che l’alternativa a questo marciume passi più tramite la Magistratura (con tutti i limiti e i difetti di questa) che la Politica. Perché dico questo? Perché la Politica ormai non garantisce più la Democrazia che esige onestà e competenza. Dove, soprattutto in una realtà piccola e facilmente controllabile come la Valle d’Aosta, la libertà diventa pura demagogia . Un esempio emblematico: Rollandin chi lo può far saltare? Non certo la politica. Al nostro Presidente è bastato favorire qualche migliaio di persone che con il loro indotto in termini di parentele e amicizie si è triplicato o quadruplicato, per essere costantemente rieletto. Con i calabresi gli viene più facile visto il loro forte attaccamento ai vincoli di sangue. Questa democrazia conta i numeri e voilà le costanti riconferme. Rollandin non teme la Politica, ma teme la Magistratura. E questo lo si può dire per molti altri politici che condividono il giochetto delle clientele. Un giochetto facile che trova corrispondenza nella maggioranza dell’elettorato che non è così sensibile ai valori etici, quanto ai contributi, alle raccomandazioni, ai favori… e questo vale per tutti anche per coloro che si sentono culturalmente evoluti. E voilà le costanti riconferme. Un esempio nazionale dove la Politica, in questo caso di Sinistra, è fallita, delegando la soluzione alla Magistratura, è l’affaire Berlusconi. Se la Politica è dunque debole e fortemente compromessa, non resta che l’altro Potere dello Stato per sperare in un risanamento globale e, nel concetto di risanamento, includo anche quella parte di magistratura collusa. Non sarebbe dovuto accadere mai.

Explore posts in the same categories: Affari, Analisi spicciola, Casta, Clientelismo, Corruzione, Cultura morta, Degrado morale, Demagogia, Favori, Libertà, Magistratura, Mala Educazione, Mala politica, Politica nazionale, Politica valdostana, Uomini politici

Tag: , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

4 commenti su “Mai dire mai”

  1. bruno courthoud Says:

    e non è neanche detto (personalmente dico di no) che basti la magistratura. In campo nazionale, a tangentopoli è succeduto … berlusconi: dalla padella nella brace. Finché la maggioranza dei cittadini avrà in mente la politica come mero esercizio del potere, e non come un servizio, sarà sempre così. E produrrà polittici che esercitano principalmente e quasi esclusivamente il potere loro conferito dai cittadini, anziché un servizio. Anche la democrazia, in questo caso, produce solo questo: l’esercizio del potere da parte dei più forti. La politica intesa come servizio è concetto condiviso (e forse sempre rimarrà) da una picccola cerchia, molto ristretta, di cittadini, che probabilmente saranno sempre minoranza. Questo in una cosiddetta democrazia normale. In un paese dove convivono pacificamente, accanto alla politica, usi e costumi locali in via di globalizzaione (‘drangheta, mafia, ecc.) non codificati, ma praticati quotidianamente, è ancora più evidente.
    La magistratura, inoltre, come verifichiamo ogni giorno, è tenuta a freno e limitata dal potere politico nell’esercizio delle funzioni che le sono conferite.

  2. Nemo Says:

    La democrazia è sempre, per sua natura e costituzione, il trionfo della mediocrità. (Indro Montanelli)

  3. GG Says:

    “La democrazia sostituisce l’elezione da parte dei molti incompetenti alla nomina da parte di pochi corrotti.”
    George Bernard Shaw
    Solo una crescita dell’elettore può migliorare la democrazia, solo in democrazia è possibile una crescita dell’elettore.
    Il processo è lungo e faticoso, ma la strada è percorribile: quando è nata mia nonna l’Europa era flagellata dalle guerre, quando è nata mia mamma le donne non avevano ancora il diritto di voto, quando sono nato io l’analfabetismo era quasi sconfitto, le mie figlie sono nate in un mondo in cui la conoscenza è liberamente accessibile a tutti.
    Ancora qualche passo, non disperiamo…

  4. patuasia Says:

    “Solo una crescita dell’elettore può migliorare la democrazia, solo in democrazia è possibile una crescita dell’elettore.” Verissimo, signor GG, per questo dobbiamo riappropriarci al più presto della democrazia.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: