Domande a Rudi


Che ci fa Rudi Marguerettaz (Stella alpina) vicino a Gianluca Bonanno e a quelli della Lega nord? Cosa ci fa insieme ai razzisti e agli omofobi? Nessun fastidio? Nessun imbarazzo?

Annunci
Explore posts in the same categories: Domande, Mala politica, Omofobia, Politica nazionale, Razzismo, Uomini politici

Tag: , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

13 commenti su “Domande a Rudi”

  1. libero Says:

    Dicono quello che vogliono, insultando tutti con volgarità e ignoranza e poi… chiedono scusa! Che spariscano dall’Italia questi razzisti! Anzi che spariscano e basta!

  2. bruno courthoud Says:

    Che cosa ci faccia probabilmente non lo sa nemmeno lui, figlio di Comunione e Liberazione e parlamentare grazie all’UV, la Lega nostrana. L’UV gli avrà detto di andare lì e da qualche parte doveva pur andare. Nonostante tutto, non penso che si trovi molto a suo agio. Ma lo stipendio è più che accettabile. In ogni caso, penso che nessuno in parlamento se lo fili.

  3. giancarlo borluzzi Says:

    Che cosa fa lì Marguerettaz?

    Ovvio, ottempera alle condizioni di ingaggio grazie alle quali è stato candidato e per un pelo eletto al Parlamento al solo fine di servire l’UV. Questo partito ha stabilito che faceva fine non avere due suoi iscritti eletti a Roma, ma sarebbe stato politicamente equivalente nonché preferibile, agli occhi degli ingenui, far eleggere un cocco di Rolly più un maestro di scuola elementare che non avrebbe mai creato alcun problema di allineamento al Leone trovandosi per definizione sempre servizievole su tutto, ma che dico, su tuttissimo.

    Posto che l’UV deve cercarsi alleati bizzarri al fine di reperire appoggi bizzarri per le sue bizzarre finalità (basti pensare al rapporto con la SVP), è conseguente il pomiciare Lega-UV nonché conseguenza del conseguente che Marguerettaz si segga a distanza politicamente pomiciosa rispetto a esponenti leghisti. Le eventuali caratteristiche ideologiche di questi ultimi non c’entrano nulla: conta la guareschiana obbedienza cieca, pronta, assoluta dello stellalpino verso i calcoli politici dell’UV.

  4. Mistunguet Says:

    La risposta di Broluzzi è perfetta.

  5. giancarlo borluzzi Says:

    No, la mia risposta è parziale e riguarda solo il senso stretto del quesito “Perché è lì il democristiano riciclatosi portaborse dell’UV”.
    Il senso lato, ben più importante, suona critico verso la domanda stessa della discussione.

    I leghisti dicono, parlano, straparlano, fanfalucano: ma sono, per dirla con Mina, parole parole parole, che possono urtare i benpensanti ma sono solo parole.

    Viceversa, quando l’ex democristiano e il cocco di Rollandin vaneggiano su una Valle caratterizzata dall’essere minoranza etnica e linguistica (come i due pallonari hanno fatto nel primo incontro con Letta), profferiscono certo parole, che però incidono sul giudizio che i rappresentanti di istituzioni e governo hanno della Valle.
    Incidono perché a Roma la Valle non interessa e quindi per non perdere tempo viene bevuto pigramente il quadro della nostra regione che un ex democristiano e un cocco di chi svolge le funzioni prefettizie anche se rinviato a giudizio rappresentano.
    E’ l’immagine di una regione diversa per etnia e lingua è sia la premessa per concedere poteri primari qui utilizzati in modo da creare un regime, sia la spinta a non indagare il carattere antidiluviano di demenziali punti dello Statuto regionale.

    Ci sono parole leghiste assimilabili ai rutti delle galline; ma ci sono parole unioniste (e quindi intrinsecamente demenziali) che incidono sulla posizione romana, genericamente intesa, verso la Valle e quindi verso la vita democratica in questa regione.
    La seconda tipologia di parole è grave e pericolosa perché può restare, la prima passa e va.
    Quindi non è centrato stigmatizzare il maestro di scuola elementare per il fatto che si siede, in base alle disposizioni della scuderia rossonera, vicino a chi ci diletta con parole su colore della pelle e lobby del lato B; il portaborse dell’UV va lui criticato per le sue parole, foriere di danni, o meglio perdurare di danni, per questa nostra regione..

  6. Nemo Says:

    Non sono un mistero i numerosi pranzi di Rolly e Calderoli in vari ristoranti del centro… Quindi tutto come da programma…

  7. solev Says:

    i falsi e ipocriti di sinistra hanno sentenziato…non potete farne a meno? La vostra ipocrisia fa vomitare..

  8. giancarlo borluzzi Says:

    @ solev.
    Io non sono né falso, né ipocrita né tantomeno di sinistra. Fanno vomitare le cazzate che scrivi.

  9. Aldo Says:

    Il nostro Rudi, però, un pregio ce l’ha: per la prima volta mi fa trovare d’accordo con Borluzzi!

  10. libero Says:

    Tra poco su questi schermi verrà riesumato un altro dinosauro, si tratta di Pier Carlo Rusci che la Stella alpina ha indicato come presidente dell’Inva. Insomma i discotecari valdostani hanno una passione per la politica che non finisce mai.

  11. Il Pretoriano Says:

    Attenzione, pericolo…..!

    Vi ricordo Il triangolo Rusci – Baccega -De Grandis
    Firmato : Il defunto P.R.I. – Partito Repubblicano Italiano di Aosta

  12. vecchia volpe Says:

    urca! Piercazzo alla riscossa? non ci si crede!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: