Il FAI risponde


Ho scritto un po’ a tutti dello scempio che riguarda la Porta Pretoria e cominciano ad arrivare le risposte. Questa è quella dell’ufficio Ambiente e Paesaggio del FAI (Fondo Ambiente Italia).

La ringraziamo per la sua mail e per essersi rivolto al FAI.

Condividiamo pienamente il suo disappunto, purtroppo questo genere di interventi che dimostrano una totale noncuranza per la rilevanza del bene monumentale, costituiscono un problema che ben conosciamo e che da tempo il FAI cerca di combattere; anche perché in questa circostanza c’è stato l’avallo della Soprintendenza e anche quello dell’amministrazione comunale.

Prendiamo comunque atto della sua segnalazione e cercheremo di effettuare i dovuti approfondimenti.

Ringraziandola per la fiducia accordata al FAI, le porgo i miei più cordiali saluti.

Annunci
Explore posts in the same categories: Ambiente, Archeologia, Battaglia, Degrado ambientale, Degrado morale, Degrado urbano, Denuncia, Lettera

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

10 commenti su “Il FAI risponde”

  1. giancarlo borluzzi Says:

    “… cercheremo di effettuare …” : un po’ pochino!

  2. giancarlo borluzzi Says:

    In linea più generale, ci dovrebbe essere un organismo sovranazionale cui dovrebbe essere demandato il compito di vagliare, programmare e dirigere ogni intervento su opere di valore indiscusso.
    Altro che lasciare mano libera a unionisti, post socialisti e pseudopidiellini quale contorno…

  3. Gelindo de Cogne Says:

    Qualora a breve cambiasse la maggioranza in Regione bisognerebbe prendere il toro per le corna e togliere le passerelle, tappare la voragine e limitarsi a lasciare in evidenza alcune sezioni dei basamenti.

  4. zazzak Says:

    Nel caso cambiasse maggioranza in Regione, L. Vierin dovrebbe fare ammenda e mettere di suo pugno il denaro necessario a fare gli interventi, credo che lui e famiglia, data la permanenza pluridecennale sui banchi del consiglio regionale, ne abbiano a sufficienza.

  5. bruno courthoud Says:

    concordo in toto con Gelindo: è l’unica soluzione seria al problema.

  6. Bisker One Says:

    Per cambiare la maggioranza in regione, bisogna andare a nuove elezioni, mi pare. Il che potrebbe benissimo avvenire in tempi stretti, con la maggioranza risicatissima che c’è. In ogni caso, i nuovi scaricheranno tutte le colpe sulla gestione precedente e se ne strabatteranno, com’è sempre successo.

  7. Il Pretoriano Says:

    Signor Bisker One,
    Per cambiare le maggioranze in politica c’ è solo bisogno di disporre di “vere puttane”,naturalmente politicamente parlando …! Capaci di infilarsi da un letto all’altro, indistintamente e facendo cadere l’ambaradan non votando alcuni provvedimenti precedentemente concordati.
    Bisogna solo vedere se qualcuno se la sente di fare la p…..!”

    In Valle ne abbiamo già visti in passato di clamorosi ribaltoni..!.

    Le passerelle della porta vanno rimosse, come ebbi già modo di dire e non mi interessa chi debba accollarsene i costi. Punto.

    Tuttavia, Il ” beau geste” dovrebbero farlo tutti gli attori di questa “sceneggiata” dimettendosi in massa.

  8. bruno courthoud Says:

    Adesso arriva lo spoil’s system: può darsi che basti cambiare Soprintendente, lo spoil’s system serve proprio in questi casi.

  9. issognèn Says:

    cara patuasia, mi complimento per le tue crociate nei confronti delle pessime scelte operate nel campo dei beni culturali.
    Ora non vorrei essere campanilista, ma sai abito a Issogne e vorrei chiedere come mai da qualche anno la famosa fontana del melograno (ricordo che è stata copiata al Parco del Valentino) è a secco d’acqua, il muro di fondo del giardino all’italiana sta perdendo il suo colore blu unico e gli stemmi presenti nel cortile sono ormai sbiaditi da sole e intemperie… Potrei continuare chiedendo come mai i sotterranei non sono mai visitabili e quando fai il tour le guide non ti fanno visitare tutte le stanze…
    Forse ho messo troppa carne al fuoco, ma sarebbe interessante farsi un giro nel felice maniero. Con il milione di euro e passa speso per le Porte Praetoriane non si poteva recuperare qualche altro monumento del nostro patrimonio?????

  10. Bisker One Says:

    @Pretoriano
    Ribadisco: un seggio di vantaggio per l’attuale maggioranza. Una sola di quelle “puttane” politiche basterebbe a farla crollare, e se crolla si va a nuove elezioni: i rimpasti ultimamente non sono graditi, dato che costerebbero un patrimonio in termini di consenso. Nella minoranza nessuno accetterebbe traditori a queste condizioni.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: