Evitate la festa!


Oggi si inaugura la Festa dei calabresi che vede come presidente del Comitato organizzatore Giuseppe Tropiano, condannato per favoreggiamento con la ‘ndrangheta. Tropiano ha scritto in una pagina pubblicitaria sui maggiori quotidiani locali, che le voci critiche sul suo conto sono “prive di fondamento”. Considera, dunque, il lavoro svolto dalla magistratura e il relativo giudizio espresso dal Tribunale dopo anni di indagini, spogliato di qualsiasi valore investigativo e istituzionale. Mi va perciò di ricordare le parole di un grande magistrato che rappresentò la parte migliore dello Stato, Giovanni Falcone, ucciso dalla Mafia.

La mafia, lo ripeto ancora una volta, non è un cancro proliferato per caso su un tessuto sano. Vive in perfetta simbiosi con la miriade di protetti, complici, informatori, debitori di ogni tipo, grandi e piccoli maestri cantori, gente intimidita o ricattata che appartiene a tutti gli stati della società. Questo è il terreno di coltura di Cosa Nostra, con tutto quello che comporta di implicazioni dirette o indirette, consapevoli o no, volontarie o obbligate, che spesso godono del consenso della popolazione.”

Se siete consapevoli della gravità  della situazione, per favore evitate la festa. Se non lo siete leggetevi la sentenza “Tempus venit”.

Explore posts in the same categories: 'ndrangheta, Calabria, Criminalità, Mafia di montagna, Mala Educazione, Mala politica

Tag: , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

49 commenti su “Evitate la festa!”

  1. bruno courthoud Says:

    ognuno, per quanto riesce a venire a conoscenza, faccia i nomi dei politici che non avranno pudore nel manifestare la loro “complicità” e “connivenza”, che siano essi di maggioranza o di opposizione. Ad essi occorrerebbe far pervenire alcune dichiarazioni di Falcone o di Borsellino. In altri tempi si sarebbe forse fatto un volantinaggio dinanzi all’ingresso del padiglione.

  2. bruno courthoud Says:

    Come si concilia questa festa, patrocinata dall’ente pubblico, con i corsi sulla legalità, patrocinati anch’essi dall’ente pubblico?

  3. Fissogli Says:

    Meglio, non venite, ci saranno più melanzane per gli altri, e ancora meglio se ci saranno pochi politici, la festa è per la gente, non per i mangia a sbafo.

    Parere personalissimo: non consiglio un volantinaggio, si potrebbe incappare in problemi di non poco conto, e non con gli organizzatori, ma con la gente comune a cui la festa la si rovina… Poi fate ciò che vi pare, il mondo è libero, o così sembra…

  4. tagueule Says:

    Quella di Fessogli sembra una minaccia. In tema con gli organizzatori della festa 🙂

  5. lilli Says:

    Sig. Fissogli DEDUCO NON ABBIA LETTO LA SENTENZA TEMPUS VENIT . . . ! Ora sia gentile sì goda LE SUE MELANZANE E CI PERMETTA DÌ DISSENTIRE (da persone informate e consapevoli ) . Non siamo interessati alla festa dei calabresi (pagata con i soldi dì tutti noi ! ) e personalmente NON COMPRENDO LA SUA INSISTENZA . Grazie e sì diverta .

  6. Ugo Says:

    Fissogli Lei è il classico esemplare di “italiano medio”, che preferisce un piatto di melanzane ripiene, piuttosto che il rispetto della legalità.
    Le consiglio di leggere, oltre che la sentenza tempus venit, anche le parole che vengono qui riportate del Giudice Falcone… Rifletta attentamente

  7. Fissogli Says:

    Ma certo che vi permetto di dissentire, ma come siete liberi di pensare ed esprimere un parere, lo potrò essere anche io? O io non posso? Buona giornata.

  8. giancarlo borluzzi Says:

    In replica alle sciocchezze che il pur simpatico Vincenzo Caminiti (milita nella Stella Alpina: le caratteristiche parapolitiche del personaggio sono così inquadrate) evidenzia nella sua lettera odierna a LaStampa, ove, da buon calabrese, invita ad andare al carnevale caro a Rollandin: manco so dove si tiene e mai ci andrei.

    Premetto che lì tutto mi è estraneo e indeglutibile: il come si mangia, il cosa si fa, troppi di quelli che ci vanno, il concetto stesso di comunità regionale di paleolitica memoria.
    Vengo alle sciocchezze scritte da Caminiti: il suo cervello è stato lavato da espressioni martellanti e ripetute che sono oggettive insensatezze ma sono state da lui acquisite come verità proprio a causa del loro martellamento.
    Per questo egli si diletta a fare riferimenti a etnie inesistenti, premessa e collante (secondo lui) per creare popoli inesistenti proprio perché sarebbero formati da etnie inesistenti a monte.

    Ma il suo capolavoro (si fa per dire) è sito laddove sentenzia che il male si annida nella divisione tra le etnie (tesi unionista: siamo tutti lo stesso brodo in questa regione e il Leone pensa per tutti).
    La verità è (per chi ha il cervello dotato di quanto necessario a recepirla) che le persone vere (non i burattini) si rapportano con altre persone giudicate vere (e non burattini), e questo in base a scelte soggettive che escludono obblighi di inciucio causati dal luogo di nascita, da lingue o dialetti conosciuti o generalmente solo spacciati per conosciuti in questa regione, da specificità che ciascuno cavalca in proprio, senza delegare nulla a un partito integralista o a un partito lustrascarpe di quest’ultimo quale quello in cui Caminiti crede di realizzarsi.

  9. Bisker One Says:

    Questo signor Fissogli (che sia o meno il suo nome) sembra pienamente in tono con gli organizzatori della festa. Non sono minacce in stile ‘ndranghetoso quelle che ho letto qui sopra? No, caro Fissogli, non puoi esprimere una cosiddetta “opinione” utilizzata per mascherare minacce a chi scrive qua sopra. Primo perché così (sto parlando per me, non per gli altri, di cui conosco poco o niente ciò che pensano) mi incancrenisco ancora di più e farò attivamente campagna presso tutti coloro che conosco per spingerli a NON partecipare alla festa; secondo perché la gente si è rotta di minacce di stampo criminale e qualcuno potrebbe addirittura perseguirti penalmente – non io: a me le tue minacce non fanno né caldo né freddo e non spreco tempo in pinzillacchere. Mangiati le tue melanzane ripiene pagate coi NOSTRI soldi e non strarompere; io se ne ho voglia me le cucino a casa mia e me le pago io.

  10. Fissogli Says:

    Ma lol, minacce stile ndranghetoso? Hai seriamente bisogno di un bravo psicologo, scusa se mi permetto. Ho fatto 2+2, è molto difficile che qualcuno degli 80.000 visitatori della festa negli 11 giorni non s’incazzi più del normale nel caso vi mettiate a sbraitare come clown di fronte al padiglione dove la gente non avrà solo la necessità di passare, mandarvi a quel paese e andare via, ma dovrà sostare in coda per mangiare… Causa-effetto, e non credo serva un laureato per ipotizzare ciò. Dici che faccio minacce, io non minacciò nessuno, al contrario io prevedo problemi, e visto che questa è una delle poche (o forse l’unica) festa dove in 20 e fischia anni non c’è mai stato nessuno che nemmeno ha avuto bisogno di alzare la voce, sarebbe per quel che mi riguarda un peccato che le vostre idee complottiste malate possano rovinare un clima adatto per vivere serenamente una serata con bimbi appena in grado di camminare. Esistono cose necessarie o doverose ed esistono situazioni completamente fuori luogo: il volantinaggio prefigurato prima è ciò che di più fuori luogo ci possa essere. Buona giornata ribadisco.

  11. Bisker One Says:

    Complottismo, dici, caro Fissogli? Eppure hai ripetuto la stessa identica serie di elaborate minacce mascherate da avvertimenti dei commenti precedenti. L’ultimo che hanno dato “avvertimenti” del genere poi si è ritrovato il camion bruciato per “autocombustione”, mah, guarda caso. Complottismo? Fai un po’ tu.

  12. Bisker One Says:

    Spiacente: errore dovuto alla fretta. “L’ultimo a cui” e non “L’ultimo che”.

  13. Gelindo de Cogne Says:

    Il mio regno per una melanzana! Direbbe Shakespeare…

  14. michelchamen Says:

    Pagate con i soldi nostri? ma non gli danno solo 5000 euro in conto energia quest’anno?

  15. Fissogli Says:

    Esattamente michelchamen, però si vede che ci comprano anche le melanzane ripiene con quei soldi secondo qualcuno… Misteri della disinformazione, non entro nel merito comunque…

  16. tagueule Says:

    Carissimo Fessogli, dici sempre buona giornata, io lo scambio per un commiato, poi ricompari. Fai sto ennesimo ribadimento, mantieni la promessa e taci 😉

  17. Fissogli Says:

    Non scambiare sempre l’educazione per cortesia, altrimenti certe volte potresti rimanere sorpreso dell’esatto contrario. Se vuoi ti faccio un disegnino se non comprendi in solitaria. Buona giornata.

  18. Fessogli Says:

    @tagueule

    taci tu (in attesa che ci zittisca Patuasia)

  19. bruno courthoud Says:

    Caro Tropiano, ho letto su La Stampa di ieri che non dobbiamo più chiamarla “festa dei calabresi”, ma “festa di tutti” (di tutti chi? di tutti i valdostani? di tutta l’UV e compagnia?). Piano, piano, non correre troppo in fretta … per il momento è e rimane la “festa dei calabresi”, la tua festa, condannato in primo grado. Non sarà MAI la mia festa.

  20. bruno courthoud Says:

    Quel che lascia oltremodo stupefatti è il silenzio della Chiesa cattolica, in particolare di don Albino Blanchet e del Vescovo Lovignana. Don Albino dice di non sapere niente (linguaggio tipicamente “mafioso”). Non ha letto la sentenza Tempus Venit? Non ha letto nulla di Falcone e Borsellino? (eppure qui ad Aosta ha ospitato il fratello Salvatore, tramite Libera). Qualcuno lo informi che è “complice” di un condannato in primo grado per ‘ndrangheta. Siamo stufi della triade Stato-Chiesa-Mafia (grazie a Mussolini e a Craxi, suo degno compare).

  21. lilli Says:

    Fissogli non sei ancora in fila per le melanzane , o sei al tavolo del CAPO (NIENTE FILA ) DAI MANGIA E MOLLACI !!

  22. Fissogli Says:

    Mai mangiate, ma la capra è speciale. Buon appetito

  23. Il Pretoriano Says:

    Ma quanto pagheranno i santi Giorgio e Giacomo (se pagano loro sono Santità) al Comune di Aosta per l’occupazione di suolo pubblico per i ben 12 giorni?

    Mi piacerebbe vedere il bilancio della Festa!

  24. patuasia Says:

    Signor Fissogli, lei ipotizza volantinaggi e qualcuno che sbraita alla Festa dei santi Giorgio e Giacomo, mi dica di più perché io non ne so nulla. La causa effetto che lei ipotizza e che la invoglia a pronunciare “miti consigli” è quella primitiva di chi reagisce con la violenza contro chi esprime una idea contraria. La somma 2+2 che lei fa e che davvero non richiede nessun titolo di istruzione, appartiene al neolitico. Da quel dì tra i rapporti umani è cambiato qualcosa. Ma non fra i clan, tra le famiglie che appartengono alla criminalità organizzata. Ecco, fra quella tipologia umana vige ancora l’elementare uso della violenza per risolvere le controversie. E’ pertanto indubbio, che lei “che prevede problemi” e che difende, seppur in modo indiretto, il signor Tropiano pubblicizzando la sua festa, ne faccia parte. Una persona normale, infatti, non troverebbe nessun complotto malato nei commenti qui riportati, ma sana indignazione. In vent’anni nessuno ha mai alzato la voce? Bene l’ho fatto io! Ho voluto rompere il silenzio che ha ovattato una festa nella quale si sono fatti affari, si sono stabiliti patti e si sono venduti voti. Oggi tutto questo marciume tra politica e affari ha una prova e si chiama Tempus venit. La festa è il segno del comando di chi sapeva e sa controllare un bel pacchetto di voti da offrire al politico più generoso. Una festa come dimostrazione di forza che alimenta se stessa con l’nduja e la tarantella, ma anche con appalti e assunzioni. Se l’elezione della miss san Giorgio e Giacomo (ma non è una cosa blasfema?) è per il popolino bue che ubbidisce agli ordini, gli affari come il garage di Tropiano sono la vera ragione di essere della manifestazione. Lei signor Fissogli lo sa bene. Cosa mi devo aspettare? Un altro dei suoi consigli? Per concludere ne do uno io: i bambini che non sanno ancora camminare è bene che vadano a dormire presto!

  25. giancarlo borluzzi Says:

    Da cattolico, credente e praticante, confesso che non sapevo della bestialità, frutto di ignoranza religiosa, relativa all’accostare una miss al nome di due santi.
    Vorrò chiedere ragione di questa indubbia blasfemia a chi di dovere.

  26. Fissogli Says:

    Signora patuasia, tutto bene quel che dici, non lo nego, ma bisogna chiedersi se lo sbraitare sia corretto sempre e comunque oppure se ogni tanto bisogna porsi domande imbarazzanti che non ti fai problemi a porti prima di sbraitare. La festa è un magna magna ndranghetoso (come già definito) o semplicemente una festa per il 99.99% delle persone che la frequentano? Non citarmi Borsellino o Falcone, li conosco direi a sufficienza, e ripeto che non disdegnavano le feste di paese nonostante sapessero perfettamente che qualcuno era in odor di mafia, ma per davvero laggiù, non solamente sulle bocche altrui…

  27. Fissogli Says:

    Per quanto riguarda i bambini, la nduja non la mangiano perchè troppo forte, ma la musica l’adorano, senza porsi i problemi di “mafiosità”… E ai genitori degli stessi non gliene frega una cippa dei vostri pensieri a riguardo (me compreso) perchè non necessitano lezioni di moralità da nessuno, se proprio grazie alla musica vedono il proprio figlio che comincia per la prima volta a camminare. Spero d’averti reso l’idea quindi, buona giornata.

  28. giancarlo borluzzi Says:

    Per essere in linea con la sua maldestra fuga dalla problematica di questo post, cambiarsi il nick in Fessogli sarebbe doveroso.

  29. Fissogli Says:

    Borluzzi, ti ritenevo più adulto di giochetti sul nome da bimbo di 6 anni, non scadermi con stupidità infantili, mi passa la voglia di confronto se devo aver a che fare con gentaglia da forum. Esistono le argomentazioni per contrastare idee che non si accettano, tra adulti, per cui usale, o altrimenti taci che eviti magre figure, nonostante tu stia giocando in casa.

  30. Fessogli Says:

    Eh no, eh! Borluzzi! Non vorrai mica offendermi?

  31. giancarlo borluzzi Says:

    Senti, i giochetti consistono nell’intervenire senza voler centrare il tema specifico su cui uno dovrebbe esprimersi: è congenito alle azioni di disturbo.
    In tal senso, tu sei tutt’altro che fesso, ma fai commenti fessacchiotti in quanto slegati dal tema impostato, anche se fingi di cercare il confronto.
    Agisci tua sponte o con azione di disturbo concertata?
    Io non gioco in casa, è la tua ridotta conoscenza dei miei commenti e delle risposte che ricevo a farti scrivere così.

  32. michelchamen Says:

    Su su cara Patuasia, cerchiamo la blasfemia nell’accostare l’elezione della miss di una festa a 2 santi quando nella chiesa succedono cose ben peggiori.

  33. Fissogli Says:

    E quale sarebbe il tema centrale? Il fatto che se mi piace la parmigiana (che non mi piace) allora son “ndranghetoso” (nuovo termine, contatterò l’accademia della crusca)? Il fatto che, poichè mi piace e la vado a mangiare alla festa dei calabresi (dove mi dicono che è buona), allora son affiliato alle cosche? Che se mi piace una festa con bella musica, gratis per giunta, devo pormi il problema morale (mio dio…) di entrare in uno spazio pubblico finanziando, gratuitamente, la mafia perchè una sentenza di primo grado pone tesi che son da dimostrare successivamente (si, l’ho letta la sentenza, ma rispetto la legge, non pretendo di scavalcarla)? O forse il punto è questo: visto che il mondo è permeato ben più di quanto si immagini di mafia (concetto estremamente difficile da definire persino con 30 pagine di parole) allora non si deve nemmeno più uscir di casa per evitare di aver contatti con persone sospette? Non scadiamo nel ridicolo per cortesia. Hai il diritto (e morirei per difenderlo) di dire “IO NON CI VADO PERCHÈ…”, ma giudicare coloro che non gliene frega un benemerito c . . . o di chi lo circonda e di chi sia il fautore di ciò (è gratis se vuoi, mettitelo bene in testa, non finanzi una sega se scegli di non farlo) che vogliono passarsi una serata fuori casa (e basta) veramente è stravolgere il senso di ogni cosa.

  34. Fessogli Says:

    @Fissogli
    Visto che contatti l’Accademia della Crusca guardati l’accento di poiché e di perché. Per il resto solo qualunquismi e possibilismi. Le tue idee e argomentazioni sembrano quelle di un bambino testardo che fa i capricci.

  35. Fissogli Says:

    Mi limito ad interagire rapportandomi al QI estremamente basso degli interlocutori, altrimenti il tuo ridicolo modo di porti non avrebbe spiegazioni logiche, partendo dal tuo nickname. Inutile parlar di scienza con un asino, la discussione si ferma al raglio, mi spiace.

  36. Fessogli Says:

    @Fissogli
    Guarda che la d eufonica non è obbligatoria tra due vocali diverse. Solo per lo stile, dico. Il QI è sempre quello. Comunque gli accenti sono importanti e obbligatori. Ma forse nei test del QI non ci sono domande sugli accenti, per questo il tuo è a livelli di genialità.

  37. zazzak Says:

    Guardi sig. Fissogli, non la critico né la giudico perché lei ama la tanto contestata festa. Semplicemente, per onestà intellettuale, sarebbe logico che lei ammettesse che la suddetta sagra, da decenni, non è più un semplice luogo ove mangiare piatti tipici e ballare. Trattasi di uno dei luoghi prediletti dove un certo tipo di politica si incontra con il potere economico (in valle parliamo soprattutto di edilizia), per rinsaldare un connubio che da tempo, ben prima della sentenza Tempus Venit, agisce all’insegna del malaffare. Si è chiesto come mai il nuovo filone d’indagine si chiama “usque tandem”? Evidentemente la misura è colma. Da parte mia, per dimostrarle che non ne faccio una questione etnica o localista, non mi presenterei neppure alla battaglia delle vacche alla croix noire, dopo quanto emerso recentemente in merito alla lobby degli “onestissimi” allevatori, i quali da tempo sostengono senza remore questo sistema di potere. Fregarsene e continuare a far finta di niente in questa vita ormai colma di stress è comprensibile, ma non esime dal riconoscere che viviamo in luogo pieno di ombre che, presto o tardi verranno alla luce. Poi se le piace la parmigiana, buon appetito, io da una settimana vado a correre tutte le sere perché Patuasia aveva sbagliato la data di inizio della festa…prima della fine della sagra sarò pronto per il Tor des géants…

  38. Ugo Says:

    QI estremamente basso degli interlocutori? Qui mi sembra che il QI estremamente basso ce l’abbia FIssogli che argomenta con frasi dall’elevato spessore culturale del tipo: “Eammechecazzomenefregaame della ‘ndrangheta: se magna e se beve gratis!!!” Già che c’era poteva aggiungere: “C’è anche tanta figa” ed eravamo a posto!

    Saluti

  39. Fissogli Says:

    Non si mangia e non si beve gratis, si entra gratis. È un tantino differente signor Ugo, ti consiglio qualche medicina contro il decadimento neuronale, poiché se non ci arrivi su questo figuriamoci sul resto. Buona giornata

  40. Gelindo de Cogne Says:

    @Fessogli

    Mai pensato di entrare in politica? Ha le caratteristiche giuste per accomodarsi tra gli splendidi personaggi che albergano in Comune e in Regione…

  41. Ugo Says:

    @Fissogli:
    riformulo, allora…
    “Eammechecazzomenefregaame della ‘ndrangheta: se magna e se beve!!!”
    Il fatto che sia gratis o meno, non è comunque il nocciolo della questione…

    Se poi vuole, andiamo in farmacia insieme a comprare la medicina adatta! Sa, essendo un farmacista Le posso consigliare il meglio… sperando non sia troppo tardi!

  42. Fissogli Says:

    Ma certo che lo è, altrimenti, visto che la valle d’aosta è collusa con un condannato, allora non resta che il Brasile…

  43. Il Pretoriano Says:

    La festa va evitata perché oramai piove da tre giorni e speriamo che l’acqua santa dei Santi rinfreschi le idee e smorzi i toni che sono oramai divenuti patetici e da Guelfi contro Ghibellini…!
    Buona notte

  44. lilli Says:

    Fissogli . . . Le pagine della sentenza sono molte più dì 30. Dubito molto che l’abbia letta. Detto questo :buon giorno , buona sera e buona notte . . . . e SE CI VÀ BENE . . . . Auguri dì buone e lunghe vacanze . (sia gentile , sì assenti per un pò )

  45. Fessogli Says:

    @Gelindo de Cogne

    🙂 Io li prendo già i soldi dalla Regione, e tanti! D’ora in poi, ogni volta in cui vedrò il bonifico sul mio conto corrente, penserò anche a te e ti ricorderò nelle mie preghiere.

  46. Fissogli Says:

    Comprensione del testo 0 lilli… Pace, non son insegnante di nessuno, ma ormai veramente si rasenta il ridicolo. Ritenevo questo blog frequentato da persone per lo meno adulte (nel cervello) ma mi son sbagliato, pazienza.

  47. Fessogli Says:

    @Fissogli
    Sai quanti hanno detto la stessa cosa in passato. Poi hanno cambiato nick e continuato a frequentare il blog. Buona giornata 🙂

  48. Fissogli Says:

    E perchè dovrei cambiar nickname e continuare a frequentare il blog? adeguo semplicemente il mio modo di pormi e i concetti che esprimo rispetto a chi ho di fronte, per cui evito d’ora innanzi di pensare che ci sia gente più intellettualmente stimolante di bimbi che giocano a storpiare i nomi per mancanza di risposte adeguate e/o capacità di comprensione e confronto, tutto qui. È inutile giocare a scacchi con un piccione , perchè nonostante l’impegno profuso lui continuerà a rivoltare nervosamente le pedine cagando infine sulla scacchiera. Buona giornata.

  49. patuasia Says:

    Signor Fissogli, abbiamo capito benissimo il suo punto di vista e soprattutto il suo ruolo di disturbatore, pertanto accolgo il suo invito a non voler più frequentare il blog e le do un aiutino. Buon proseguimento.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: