La Torta des Géants!


Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Gentile Redazione, una piccola riflessione sul sistema valdostano – dove nulla accade per caso;  e dove – anche in tempi di gente che si suicida o compie atti di follia perché ha paura del futuro e della miseria – mari di soldi pubblici vengono mossi senza alcun controllo reale dal cittadino, imbottito di chiacchere e sonnifero demagogico. In questi anni il Presidente Guste ha regalato ai cittadini della regione l’evento che li galvanizza tutti, e li fa sentire partecipi di una grande kermesse sportiva: sì signore e signori, ecco a voi il “Tor des Géants”. Una bella invenzione, non c’è che dire che si basa sul lavoro di 1500 volontari, ognuno contento e convinto di stare lavorando per un evento di tutti. Ma è così? Perché volontari a parte, si muove anche un finanziamento da trecentomila euro (v. varie delibere regionali). Il che, per una regione come la nostra – e per periodi di gente allo stremo come oggi – non sono pochi. Chi incassa e gestisce materialmente questi soldi? Una società intestata a due soci  i VDA Trailers (diversi dai Courmayeur Trailer, società sportiva con centinaia di soci – che in quanto tale non può incassare). Ai circa trecentomila si sommano i soldi degli sponsor, i soldi provenienti dalle iscrizioni e il costo dei servizi comunque forniti a titolo non oneroso dalla Regione (elicottero, guide alpine, guardie forestali, utilizzo di locali dei comuni etc..). Chi verifica il bilancio della società Vda Trailers?

Ma insomma: il Tor viene spacciato per “la gara dei valdostani”. Ma siamo sicuri che sia davvero così? Non è che serve alla fine a far guadagnare sempre i soliti, mentre gli altri lavorano in modo volontario. E’ possibile che nel resto della penisola le altre gare siano da sempre tutte organizzate con un bilancio di 5-6 mila euro? Il Tor è più complesso senza dubbio di qualsiasi altra, ma sono giustificabili bilanci cento volte superiori? Una bella riflessione e qualche verifica al bilancio non guasterebbe, specialmente in tempi di elezioni.

Explore posts in the same categories: Chiarezza, Controllo, Critica, Domande, Indignazione, Lettera, Manifestazioni sportive, Montagna

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

7 commenti su “La Torta des Géants!”

  1. christian Says:

    figurati che avevo sentito parlare di 400.000 euro! dati per l’organizzazione

  2. Frank Burgay Says:

    Che poi la cosa più assurda è che ogni iscrizione costa 400,00 €uro e i partecipanti massimi ammessi sono 600. Attraverso una banale moltiplicazione viene fuori che SOLO DALLE ISCRIZIONI l’organizzazione incassa 240.000 €uro.
    Quindi in totale il Tor des Geants costa 540.000 €uro (di cui 300 ce li mettiamo noi cittadini).

  3. Frank Burgay Says:

    Anzi, mi correggo, il numero totale di partecipanti ammesso è 660: quindi i soldi che derivano SOLO DALLE ISCRIZIONI ammontano 264.000 €uro!

  4. charlie victor Says:

    ci sarebbe poi da fare un discorso particolare su tanti aiuti farmacologici così diffusi e che non servono molto a diffondere un’immagine di montagna pulita… a quando l’antidoping?

  5. robin hood Says:

    per la precisione: la delibera di Giunta Reg. n. 215 del 2013 prevede spese per 626.300 euro, ricavi (da iscrizioni, sponsors, ecc.) per 444.500 euro, e impegna euro 219.978,00 ( per coprire i mancanti 181.800 euro previsti)

  6. robin hood Says:

    dimenticavo: lo scorso anno invece la Regione, cioè noi, impegnò 269.830,00 euro.

  7. ghinodipunta Says:

    E allora che dire del Trofeo Mezzalama, che sia sul territorio di Valtournanche, come quello di Gressoney non “sviluppa” un ritorno economico e di immagine tale da giustificare e continuare a intestardirsi sul suo svolgimento. In particolare l’ultima edizione, è stato un totale flop! Eventualmente è stata una vetrina, mal illuminata, dei vari politici (marguerettaz in primis), che hanno goffamente occupato il parterre. Non fossimo in tempo di ristrettezze, va bèh, ma è un puro insulto a coloro che, purtroppo, si rivolgono ai centri sociali per “spegnere” quella necessità che sale dallo stomaco…………..


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: