Antipatico!


Difficile amare uno come Bruno Giordano, infatti il nostro Primo Cittadino più tempo passa e più scende nella classifica stilata dall’istituto di ricerca Datamonitor. In tre anni è passato da una dignitosa 12esima posizione, ma ancora erano i primi tempi del suo mandato, a una più credibile 37esima. Per la qualità dei servizi Aosta sale invece dalla undicesima alla decima posizione, come mai questa contraddizione? E’ che Giordano è terribilmente antipatico.  Il suo predecessore, Grimod, un sindaco sicuramente più incapace, sapeva sottrarre alla pubblica consapevolezza i suoi limiti, esercitando la simpatia del puffo.

Explore posts in the same categories: Analisi spicciola, Informazione, Politica valdostana, Sondaggio, Uomini politici

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

4 commenti su “Antipatico!”

  1. giancarlo borluzzi Says:

    Sull’efficienza del Comune di Aosta con la giunta Giordano.

    Dall’inizio degli anni ’90 vi era un documento comunale unico relativo ai candidati alle regionali, comprendente residenza e iscrizione nelle liste elettorali.
    Oggi chi, operando al piano terra del Municipio (non più all’ufficio elettorale al primo piano), deve fornire la banalissima di fornire un foglio solo coi due dati.

    Per efficienza & semplificazione cartacea….. arridateci Thiebat e Grimod!

  2. giancarlo borluzzi Says:

    Non ho riletto dopo cambiamenti.
    La terza frase è: ” Oggi chi, operando al piano terra del Municipio (e quindi non più all’ufficio elettorale al primo piano), deve fornire la banalissima doppia attestazione prima indicata, non è in grado di riportarla su un foglio solo ma deve fornirne due”.

  3. tagueule Says:

    Sul decimo posto di Aosta. Ma quali sono i criteri dell’indagine? La società sul sito dice solo: indagine telefonica. Non sembra un’indagine seria. Non è serio in primo luogo il fatto di non pubblicare le domande poste agli intervistati. Potrebbe trattarsi di tutto. Anche di un’unica domanda: “Lei vive bene ad Aosta?”. Nella mediocrità di oggi molti risponderebbero: sì. Mentre bisognerebbe chiedere un giudizio: sui trasporti pubblici a chi li usa, sulla cultura a chi la ricerca, sullo sport a chi lo pratica, sulla qualità del tempo libero a chi esce la sera (nessuno), sulle politiche del commercio e del turismo ai commercianti. Bisognerebbe chiedere: vi è piaciuto lo sputafuoco in piazza Chanoux a Natale, avete mai sentito parlare di “Plumo le Clown”, vi interessa il contest Instagram del Comune, si respira un’aria salubre ad Aosta, vi piacciono le piazze di Aosta. Sentite che le tasse che pagate ritornano in qualità della vita? Ci sono musei di cui andare fieri? Ci sono alberghi di cui andare fieri? Ci sono attività musicali, teatrali e di danza di cui andare fieri? Ci sono Foire de Saint Ours di cui andare fieri? Avete la sensazione che lo stipendio che pagate a Bruno Giordano, Edoardo Paron, Patrizia Carradore, Marco Sorbara, Mauro Baccega, Alberto Follien, Delio Donzel, Stefano Borrello sono soldi spesi bene?

  4. patuasia Says:

    Signor tagueule, io non ho voluto infierire perché altrimenti faccio sempre la parte della cattivona, però la ringrazio tanto per averlo fatto lei.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: