Un po’ di chiarezza!


Dichiarazioni chiare ed esaustive. Che ne dicono i nostri?

Dichiarazioni chiare ed esaustive. Che ne dicono i nostri?

Gli avversari hanno tanto criticato Bersani che si era espresso contro le autonomie, nonostante abbia contratto un documento con i candidati dell’Alleanza autonomista progressista, Morelli e Guichardaz, per difendere la nostra. Oggi leggo, sul bollettino elettorale del Pdl inviato a tutte le famiglie piemontesi con tanto di faccione di Berlusconi in prima pagina, questo trafiletto. Mi chiedo se Lattanzi e Zucchi che danno indicazioni di voto per i candidati rossoneri non si sentano un po’ in imbarazzo nei confronti della casa madre.

Explore posts in the same categories: Autonomia, Berlusconi, Chiarezza, Elezioni, Politica nazionale, Politica valdostana, Uomini politici

Tag: , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

5 commenti su “Un po’ di chiarezza!”

  1. giancarlo borluzzi Says:

    Il bollettino piemontese del PdL è sensato: le Regioni sono tutte autonome nell’ambito delle loro competenze statutarie.
    Va rigettata come psicotica la volontà di aggiungere il termine “autonoma” ad alcune Regioni solo per illudersi di essere diversi.
    E’ un dato di fatto che la becera Lega si “accontenterebbe” del 75% delle tasse per la Lombardia, mentre i pallonari della Valle, ritenendo rimbambiti tutti i residenti, urlano propagandisticamente contro lo Stato che comunque garantisce oggi il 100% di ogni tassa qui prodotta + un ulteriore 20% dalla declinante Iva da importazione.
    Le “differenze linguistiche” di cui il bollettino parla esistono, tra i candidati effettivi, solo nei neuroni dissociati dal reale di Laniece/Morelli/Vierin.
    Complessivamente i contenuti di tale bollettino del PdL piemontese sono condivisibili.
    Ma non immischierei Lattanzi e Zucchi nella questione: sono inadeguati nei confronti della politica, è come sparare su Francesco Ferrucci.
    E prescinderei anche dal preindicato “documento” di Bersani, ineffabile dimostrazione della superficialità romana verso questa parte d’Italia.


  2. Dal punto di vista finanziamenti le regioni autonome possono esistere solo perchè altre autonome non lo sono, altrimenti i soldi chi li caccia ? Quanto alla VDA l’autonomia è stata anche un mezzo nel ’48 (?) per evitarne l’annessione alla Francia e la perdita delle allora molto importanti centrali idroelettriche…


  3. sulle differenze linguistiche si può discutere ma visono zone , come ad esempio le “valli occitane” (Cuneo e Torino) o il solo Veneto (ed in particolare Venezia, per la quale guai a parlare di dialetto) per le quali malgrado la particolarità della lingua, nessuno ha mai costituito una regione autonoma. Quanto al francese in vda, vedo spesso amici locali che non lo capiscono neppure, anche se lavorano nel settore turistico (non parliamo dell’inglese, poi…)

  4. marburg Says:

    Come spesso succede i commenti non tengono minimamente conto del contenuto specifico del post. Infatti il tema non è “le regioni autonome”, ma la schizofrenia dei PdL locali che da una parte stanno nel partito che emette comunicati come sopra e dall’altra si schierano con l’UV che dice di essere l’unico baluardo dell’autonomia.

  5. giancarlo borluzzi Says:

    Il commento di marburg è astrattamente corretto, ma non tiene conto del fatto che non si può pretendere una logica comportamentale da parte di chi non presenta il simbolo del partito più votato alle ultime politiche a livello nazionale per favorire l’UV, salvo poi invitare a votare Giorgia Meloni penalizzando così l’aggregato che l’UV ha costruito accantonando il PdL.

    Aggiungo: Lattanzi disse che il PdL avrebbe cambiato nome in Valle per essere più gradito all’UV; fuori onda si sente che, nell’ultima riunione del Consiglio prima delle regionali del 26 maggio, PdL e Federation convolerebbero a nozze abbandonando i loro simboli e scegliendone uno gradito dall’UV.
    Inoltre, il fuori onda dice che i becchini del PdL valdostano pretendono che il simbolo del PdL (o sue future versioni) non sia concesso ad altri in Valle e il contenitore del centrodestra venga considerato presente nella sigla nata dalla fusione accennata.

    In definitiva, come pensare che provino imbarazzo per il bollettino piemontese quanti ho sopra caratterizzato?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: