Sondaggio, i risultati.


Il sondaggio è chiuso. 259 persone hanno votato in soli due giorni: il più gradito è stato Fabio Protasoni del PD, seguito da Patrizia Morelli di Alpe, candidata per il Senato, a seguire Fulvio Centoz del PD, Stefano Ferrero del M5s, Alberto Bertin di Alpe, Lorenza Palma della società civile e Jean-Pierre Guichardaz della società civile, candidato alla Camera. Con tutti i limiti del sondaggio il risultato ottenuto è curioso e contradditorio: ci si lamenta sempre dei soliti politici e si vogliono volti nuovi e poi al primo posto arriva il presidente di un partito e all’ultimo un esponente della società civile! Per fortuna questa volta la politica è stata più avanti dei cittadini e ha scelto l’ultimo arrivato.

Explore posts in the same categories: Contraddizione, Misteri, Politica valdostana, Sondaggio, Uomini politici

Tag: ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

3 commenti su “Sondaggio, i risultati.”

  1. cesara pavone Says:

    Gentile Patuasia, mi scusi ma lei pensa che abbiano risposto al suo sondaggio solo persone della “società civile”, cittadini non legati alla politica? Non penso proprio! Non lo penso prima di tutto perchè non penso che ci sia una sola “società civile” magari contrapposta ad una “società incivile” , e poi perché possono aver votato il suo sondaggio anche persone “molto intruppate” Penso che i sondaggi dei blog e dei quotidiani siano poco più di un divertissement …. troppo esiguo il campione e spesso poco rappresentativo della reale composizione sociale e politica ed economica del territorio, in qs caso della Regione.
    Non penso ugualmente che “la politica sia stata più avanti dei cittadini ” penso al contrario che il risultato sia frutto di valutazioni fatte in modo poco partecipato, assolutamente non avanti, proprio il contrario di quanto auspicato da Alexandre Glarey in un commento a qs post
    http://patuasia.com/2013/01/06/domandina-facile-facile-20/
    Spero che ne possa almeno essere dato conto durante la campagna elettorale che, grazie al cielo, sarà breve!
    Chiudo chiedendole, cara Patuasia, se riscriverebbe qs post o se ora pensa che i partiti qualcosa abbiano capito…
    http://patuasia.com/2012/12/29/il-meno-peggio/

  2. patuasia Says:

    Signora Cesara, ho premesso che il sondaggio era colmo di limiti, ma ho deciso ugualmente di analizzarlo, perché l’analisi di ciò che succede è attività che reputo interessante. Ci sono stati due giorni soli e hanno risposto 259 persone, immagino gente comune e politici, queste persone hanno preferito in ordine: un uomo politico molto conosciuto e presidente del Pd valdostano, una consigliere regionale di Alpe, un sindaco del PD, un esponente del M5s, una donna espressione della società civile (così si dice per chi non milita in un partito) e un uomo un sindacalista della CGIL. Il risultato, seppur relativo e con i limiti che ha, contraddice l’aspirazione alla novità e alla “laicità” che sembra ci sia in giro. Lei dice che avranno votato persone “molto intruppate”, può darsi, ma questo dimostra la debolezza della società civile nei confronti della politica: partecipa di più al gioco chi c’è già dentro. Questo per dirle che come non mi fido di questi partiti non mi fido neppure del fragile entusiasmo della gente comune che nei fatti spesso si scopre conservatrice e affezionata a chi conosce meglio, vuoi per fama vuoi per conoscenza diretta. In questo relativissimo caso, devo dire che la politica è stata più avanti. Quel gruppetto di politici ha scelto due candidati più nuovi ed equilibrati fra loro di quelli scelti dai 259 cittadini. Questo è un dato di fatto. Mi chiede se riscriverei il post “Il meno peggio”, credo di sì, proprio perché dei partiti ancora non mi fido: quello che hanno espresso con queste due buone candidature non basta per addolcire il palato. Ce ne vogliono di azioni virtuose perché la politica ritrovi la fiducia nella gente. Una via percorribile che accorcerebbe i tempi, sarebbe la partecipazione diretta dei cittadini alla vita politica, ma questi sono timidi, insicuri e preferiscono la delega…

  3. Frank Burgay Says:

    E’ ovvio che i sondaggi siano dei divertissement, lo stesso Corriere della Sera (come tutti i principali quotidiani) precisa che tali rivelazioni non hanno nessun valore statistico. Quello che è emerso è comunque un dato curioso.

    Ad ogni modo analizzerei diversamente questo risultato. Personalmente ho votato per il sig. Protasoni in quanto penso che a Roma debbano andare persone con una certa esperienza politica per tutta una serie di motivi, esperienza che non credo sia un requisito fondamentale all’interno del Consiglio Regionale.
    Detto questo in bocca al lupo!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: