Il deserto dei Tartari


Ci risiamo, ecco che ritornano i Tartari. Ogni qual volta l’Union inciampa ecco che si profila un complotto. Un nemico. Questa volta è lo Stato, reo di averci tolto una parte del malloppo e messo quindi in crisi l’autonomia che, senza, zoppica. Lo Stato è marcatamente centralista, ma la Regione nei confronti dei Comuni non lo è? E Rollandin nei confronti dei suoi uomini e dei suoi alleati non concentra tutto su di sé? Perron lamenta un dialogo a senso unico con Roma. Viérin figlio lamenta un dialogo a senso unico con la direzione del suo partito. Dunque? Come possono riuscire credibili se ciò che contestano fa parte di loro stessi? Infatti questa Union valdotaine non è credibile. Per tornare a recuperare parte del suo DNA originario dovrebbe licenziare in toto la sua classe dirigente anche andando all’opposizione per qualche anno. L’autonomia è fottuta, se non sarà domani sarà dopodomani. L’unico modo per poterla difendere era quello di diventare una Regione sperimentale in esempi virtuosi. Un modello politico e amministrativo da copiare. Un gioiello da esibire. Cosa siamo? Corrotti e clientelari. Non abbiamo vere eccellenze da mostrare e in questa povertà morale ed economica risulta più che mai comico Perron che invita a parlare francese per distinguerci dagli altri italiani. Neppure la lingua di Molière sono riusciti a difendere, usata anch’essa come qualsiasi altra cosa per scopi clientelari. Su di noi veglia un condannato: bell’esempio di autonomia che diamo all’Italia corrotta e clientelare. Siamo come tutti gli altri, anzi direi peggio degli altri in quanto abbiamo disposto di ingenti somme per un trentennio e oggi siamo qui accattoni a piangere il privilegio che sfuma.

Explore posts in the same categories: Autonomia, Cultura morta, Folclore valdostano, Mala politica, Politica valdostana, Sacra Grolla Unita, Uomini politici

Tag: , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

9 commenti su “Il deserto dei Tartari”

  1. roberto mancini Says:

    penosi e limitati, come sempre. Tranne l’idea di difendere l’argenteria, il nulla.
    Vuoto pneumatico di montagna.

  2. Mistinguet Says:

    Brava Patuasia, la tua analisi di questa patetica UV è perfetta.
    Ci sarebbe spazio per una forza autonomista seria, capace di governare anche con poche risorse, di riscoprire le ragioni della nostra autonomia e farle amare dai cittadini della Valle d’Aosta: l’UV di Perron e Rollandin è il passato di cui ci vergogeremo per anni come ci stiamo già vergognando di Berlusconi e dei suoi sodali.
    Le prossime elezioni, politiche e regionali, dovranno spazzare via tutti quelli che hanno tenuto in piedi una giunta di tipo sudamericano come quella Rollandin senza porsi qualche problema di coscienza.
    Sarà anche interessante scoprire quant’è profondo il buco nei conti che tutti i valdostani saranno chiamati a coprire e che adesso tengono nascosto nelle pieghe delle partecipate.

  3. bruno courthoud Says:

    W Rollandin e la sincerità:
    Autonomia = soldi = dipendenza = parassitismo.
    Urla contro Roma la domenica e poi al lunedì si scende a Roma a baciare il c… al romano di turno, perfino a Berlusconi (ci sono le foto).
    Tutto il resto parole ammuffite per deboli di mente che si credono leoni.
    W l’autonomia (adesso ci sono anche i costi aggiuntivi delle varie “mafie” da pagare, cavallo di Troia che per il momento aspetta sonnacchioso nella pancia dell’UV).
    Se Rollandin vuol farmi un regalo di Natale, può sempre cercare di convincere il signor questore a ritirare quella querela per diffamazione a me e al signor Mercanti che mi sta rovinando la vita. Come avrà potuto notare io non ho diffamato nessuno e non ho fatto alcun nome. Volevo solo evidenziare ironicamente una anomalia del nostro Statuto (Presidente della Giunta = Prefetto) che in tanti evidenziano, anche su questo blog messo all’indice dalla Santa Inquisizione.

  4. patuasia Says:

    Signor Courthoud, mi rattrista che lei viva così male ed è comprensibile, quella querela che sappiamo in moltissimi essere ingiusta, non so se Rollandin possa farle il regalo che lei gli chiede, mi dicono avere un pessimo carattere.

  5. bruno courthoud Says:

    A Natale dovremmo essere tutti più buoni, compresi i Presidenti di Giunta e i Questori!

  6. camosciobianco Says:

    … dichiara il Presidente Rollandin; “Senza soldi autonomia a rischio. Impossibile immaginare grandi opere”.

    Prima considerazione: la nostra decantata e vantata autonomia si riduce ad un semplice concetto economico? Tutto qua?

    Seconda considerazione: grandi opere come il trenino per Cogne? come l’aeroporto? come il sarcofago di Saint-Martin de Corléans? come l’ex splendor?

  7. giancarlo borluzzi Says:

    @ camosciobianco.

    Sono patologiche le uscite dei pallonari rossoneri della politica: la Valle riceve oggi ASSAI di più dei dieci decimi, alias di ogni tassa valdostana che lo “Stato centralista” lascia alla Regione.
    Bisogna infatti considerare ancora la quota parte relativa all’IVA da importazione, privilegio che terminerà nel 2017.
    Quanto nel 2012 ricevuto da tale privilegio declinante supera la somma di ogni contrazione nei trasferimenti. Eppoi ci sono i 10/10, privilegio unico al mondo.
    Perchè il Prefetto esce con tali insensatezze? Perchè conosce i polli unionisti che bevono ogni panzana.

    Ho ripetuto cose già qui da me scritte? Certo, ma il facente le funzioni prefettizie in VDA continua a ripetere concetti insostenibili.
    Risparmiando innumerevoli stanziamenti senza senso, l’UV potrebbe non “immaginare” ma attuare le “grandi opere”.

  8. Eddy Ottoz Says:

    non a caso, nel libro di Buzzati, quello che aspetta i tartari è il tenente Drogo.

  9. tagueule Says:

    Rollandin-Berlusconi
    http://goo.gl/54Cxm

    Rollandin-La Russa
    http://goo.gl/yoEJx


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: