Rifugi virtuosi


Riceviamo dal signor, Fabrizio Lombard, la sua lettera in risposta a una e-mail inviatagli da Valle responsabile e volentieri pubblichiamo.

Da 12 anni gestisco un rifugio: si tratta di una struttura in alta quota in mezzo ad un ambiente severo e molto fragile. Per poter organizzare al meglio lo spazio disponibile differenzio in maniera molto precisa tutti i rifiuti che produco e cerco di sensibilizzare i clienti a fare altrettanto. Per me è un po’ più impegnativo rispetto a tutti i cittadini che risiedono a “quote inferiori”: stoccaggio in locali appositi, trasporto in elicottero (25 euro al minuto di lavoro), trasporto con mezzi propri fino a valle e conferimento nei punti comunali… penso che i costi che devo sostenere siano superiori, in proporzione, a qualunque altra attività o nucleo famigliare. Sono però contento di attuare questo comportamento virtuoso, tant’è che alcuni anni fa ho anche aderito ad un progetto in collaborazione con l’università di Torino che ha permesso alla mia e ad altre 9 strutture simili di conseguire la certificazione ambientale ISO 14000. Abbiamo anche vinto il premio Panda d’oro del WWF, acquisendo un certo prestigio verso i nostri clienti e frequentatori delle nostre montagne, e personalmente posso dimostrare di essere in grado di differenziare più dell’80% dei rifiuti a 2650 metri! Per noi, che siamo e saremo sempre sensibili a questi temi, l’ipotesi di costruzione di un pirogassificatore non può che essere un danno d’immagine nei confronti dei nostri futuri clienti. Come possiamo inoltre convincerli del’innocuità dei prodotti a km zero utilizzati nelle nostre cucine? Credo proprio che vogliate costruire una casa partendo dal tetto, questa questione non si sarebbe dovuta nemmeno porre in quanto delle alternative ci sono e non potete dire il contrario. Basta un po’ d’impegno. A meno che non ci siano altri interessi in ballo… E voi semplici cittadini di Valle Responsabile quali interessi avete a sostenere la vostra scelta? Non ci sono già gli amministratori a farlo?
Per quanto riguarda il tema della salute vedo medici che hanno pareri completamente diversi, spero solo che se ci sono delle verità negative su questo problema non debbano provarle i miei figli, ai quali continuerò ad insegnare come si rispetta la montagna.
Explore posts in the same categories: Battaglia, Buon senso, Cultura viva, Lettera, Montagna, Referendum, Rifiuti, Salute

Tag: , , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

3 commenti su “Rifugi virtuosi”

  1. Mostribù Says:

    Complimenti!
    Piena condivisione!

  2. fiatosprecato Says:

    Complimenti signor Lombard. Ha tutta la mia stima.

  3. bruno courthoud Says:

    Se è possibile raggiungere l’80% a 2750 m., è possibile dappertutto! Basta volerlo! Non è la possibilità di raggiungere questo facile obiettivo che manca, è la volontà1


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: