Domandina facile facile


Nell’ultima tribuna politica (perché politica?) sul referendum la Zublena dice: ” Ci deve essere una sempre migliore raccolta differenziata, nel pirogassificatore andrà tutto ciò che non riusciamo a differenziare“. Cioè cosa? Non si capisce cosa si andrà a bruciare nell’impianto previsto per 60 mila tonnellate di rifiuti: l’umido andrà nelle varie compostiere collettive diffuse nei comuni o in quelle familiari che la Zublena pubblicizzò tempo fa; la carta, la plastica, il vetro… nella differenziata, dunque cosa rimane? Le carcasse degli animali che turbano così tanto il sonno ai nostri responsabili?

Explore posts in the same categories: Battaglia, Domande, Mala politica, Referendum, Rifiuti, Salute, Uomini politici

Tag: , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

3 commenti su “Domandina facile facile”

  1. bruno courthoud Says:

    Mi pare che la zublena non sia per nulla affidabile, viste le sue ultime esternazioni sul teleriscaldamento, subito smentite il giorno dopo da rollandin. Nulla mi toglie dalla mente che il pirogassificatore, una volta costruito, viaggerà a pieno ritmo e con tutta la sua potenzialità, a costo anche di smantellare l’attuale discarica, cosa che rimane nei retropensieri. La maggioranza lo sa e lo pensa, così come lo sanno e lo pensano i futuri gestori. Che senso avrebbe costruire un’apparecchiatura di tal genere per poi farla viaggiare al di sotto delle sue potenzialità? Chi sarebbe disposto ad assumerne una gestione in perdita, pur avendo in mano una gallina dalle uova d’oro? Adesso l’unica cosa che interessa è costruire il piro, con le buone o le cattve (o meglio con i consueti metodi furbeschi all’italiana, tipo astensione). Rifiuti da far arrivare non mancano e non mancheranno. Per quanto concerne personalmente la zublena (che pena!) penso che politicamente sia ormai da considerarsi “pirogassificata”:

  2. patuasia Says:

    Il fatto che la Zublena sia politicamente pirogassificata è un conforto: una fra i politici più inetti degli ultimi anni. Quella della discarica è un’osservazione giusta, infatti è il punto su cui i Responsabili battono maggiormente. Se si farà il piro, senz’altro verrà riaperta e bruceranno quello che trovano, di questo ne sono certa. Era una ipotesi, sarà una certezza. Ma il pirogassificatore necessita di un camino?

  3. lacrunadellago Says:

    Che cosa rimane? Ma la Zublena lo sa benissimo: l’80% di quanto oggi finisce in discarica è o riciclabile o compostabile (Regione VdA, rapporto rifiuti 2012, pag. 40 – http://goo.gl/T4Ui3).
    Dunque rimane il 20%, pari a circa 8.500 tonnellate all’anno. È per questo che hanno appaltato un pirogassificatore da 60.000 tonn/anno…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: