Assolutamente SI’


Riceviamo dal Movimento cinque stelle valdostano e volentieri pubblichiamo.

Il Movimento Cinque Stelle della Valle d’Aosta, riunitosi in data 16 luglio 2012, ha deciso all’unanimità di aderire al “Comitato del si” relativo al referendum propositivo che si terrà in Valle d’Aosta il 18 di novembre del corrente anno. La decisione di aderire alla richiesta formulata dall’Associazione Valle Virtuosa ha riscontrato unanime parere da parte degli aderenti al Movimento. La ragione di tale adesione, oltre alla condivisione dell’iniziativa proposta dalle varie associazioni che si sono unite per respingere le intenzioni dell’Amministrazione Regionale di realizzare un impianto di pirogassificazione, atto a trattare a caldo i rifiuti solidi urbani prodotti in Valle d’Aosta, è da ricercare nella progettualità politica del Movimento medesimo.

Explore posts in the same categories: Battaglia, Futuro, Informazione, Lettera, Partecipazione

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

11 commenti su “Assolutamente SI’”

  1. Mistinguet Says:

    Spero che la sua presenza rafforzi il Comitato referendario: benvenuto al Movimento 5 Stelle Valle d’Aosta.


  2. Su temi come quello dell’inceneritore, continuo a chiamarlo così, in cui c’è la nostra pelle di mezzo per favorire gli sporchi interessi economici di strani gruppi politico mafiosi, si deve fare fronte comune al di là degli anni luce che dividono il movimento 5 stelle dagli altri partiti.
    Continuiamo la sensibilizzazione della popolazione con in nostri banchetti e staremo pronti a dare il nostro supporto al Comitato del SI.


  3. Vorrei solo precisare che gli anni luce che dividono gli altri partiti dal M5S, non esistono. Riporto qui sotto due link di alcuni comunicati pubblicati già in data 4 luglio 2012 sulla posizione acquisita dal Partito democratico – Parti démocrate che aderisce al “Comitato del SÌ” per sostenere il Referendum propositivo del 18 novembre 2012.
    Con cordialità….

    http://insiemearaimondo.wordpress.com/2012/07/04/il-partito-democratico-parti-democrate-aderisce-al-comitato-del-si-per-sostenere-il-referendum-propositivo-del-18-novembre-2012/

    http://areademocratic.mastertopforum.org/-vp7139.html#7139

  4. sully Says:

    Lascerei che la valutazione degli anni luce di distanza fosse fatta da organismi esterni e indipendenti. Io sono convinto che il M5S non sia un movimento politico diverso, ma me lo tengo per me.


  5. Una sola precisazione non certo per alimentare una polemica.

    Gli anni luce sono riferiti, tra le altre cose, alle posizioni a favore della realizzazione di inceneritori assunte da diverse Giunte PD soprattutto in Toscana e di recente a Parma.
    Che in Valle sia stata decisa una linea contraria al trattamento a caldo dei rifiuti non può essere che positivo.

  6. Francesco Statti Says:

    Non credo che sia il caso di far polemica su un argomento così importante come l’adesione ad un comitato che si batte per impedire la realizzazione di un “mostro” che mette a repentaglio la salute dei cittadini valdostani. Tuttavia alcune precisazioni sono necessarie. Il Movimento 5 Stelle, dovrebbe vantare una sensibilità verso il problema diversa da altre forze politiche che ai vari livelli, comuni, province, regioni e Parlamento, non hanno sempre condannato gli inceneritori. Beppe Grillo, invece, già negli anni novanta avvertiva i cittadini del pericolo degli inceneritori per la salute, mentre altri ne magnificavano e sostenevano la realizzazione. Addirittura si arrivò alla mistificazione del termine chiamandoli “termovalorizzatori”. In ultimo, affinchè i lettori sappiano, desidero comunicare che il Movimento 5 Stelle della Valle d’Aosta, di cui faccio parte, ha lavorato, distribuendo volantini, già da tempo per la causa, prima ancora che gli venisse richiesta l’adesione al comitato de sì. Adesione che è stata fatta all’unanimità anche perché facente parte del programma del movimento il quale prevede l’eliminazione, a livello nazionale, degli inceneritori e l’introduzione del reato di strage, per danni sensibili e diffusi causati dalle politiche locali e nazionali che comportino malattie e decessi nei cittadini, nei confronti degli amministratori pubblici, siano essi ministri, presidenti di regione, sindaci ed assessori.

  7. Fabrizio Bernabé Says:

    Nessuno fa polemica, a loro piacciono solo quelli di terza o quarta generazione


    Ma dopo il referendum cambieranno idea e festeggeranno
    Per fortuna che il web ha la memoria lunga


  8. In «l’Autonomia-del-Clan» il 26 luglio 2012 a 20:12 Patuasia scriveva» :
    Ma è possibile che in quasi ogni post si finisce sempre per andare fuori tema e parlare del PD?
    Insomma signori, per favore!
    ********
    Ebbene che dire di questi ultimi post – di cui me ne sono accorto solo ora – quello di Stefano Ferrero e di Francesco Statti, dove il primo ritorna a parlare a modo suo del Pd ed il secondo continua nel suo peana, che invia a mo’ di esaltazione del suo amore profondo per Grillo ed il suo movimento. Nella lirica greca, il peana è un coro prodotto in onore di divinità e di uomini illustri. Assolutamente sì!

    Entrambi aprono il dialogo con una frase comune: «Non credo che sia il caso di far polemica». Ma la verità … assolutamente sì, è un‘altra. E, assolutamente sì, si va proprio a cercare la contesa, la diatriba, il contrasto. Ditemi voi, visto che stiamo parlando di comitato Vallevirtuosa che ci azzecca il riferimento al Pd Toscano e a quello di Parma? Proprio lì, dove peraltro stenderei un velo pietoso visto che a Parma a mesi di distanza neppure la questione “discarica” è in dirittura d’arrivo. Però prima di prendere i voti lo gridavano su tutte le piazze, assolutamente sì. che sarebbero partiti subito col ristrutturare l’esistente sistema “monnezza”. Ma la giunta ed il sindaco M5S dormono su tutta la linea. Dalle chiacchiere di Grillo al fare di Pizzarotti c’è davvero di mezzo il mare. Lasciamo perdere poi la storia di chi lavora di più o di meno per la sensibilizzazione dei cittadini sul tema del Referendum…. Il problema, assolutamente sì, è la continuità, che bisogna dare, di stare cioè sul pezzo come si dice in gergo; di chi inizialmente ha partecipato e poi non s’è più visto nè alla distribuzione volantini nè alla vendita dei gadget.

    Poi vorrei fare una piccolo appunto laddove Statti scrive sulla “garantita” credibilità di Beppe Grillo. Infatti lui scrive: « già negli anni novanta avvertiva i cittadini del pericolo degli inceneritori per la salute, mentre altri ne magnificavano e sostenevano la realizzazione». Ecco, vorrei chiedervi:” Avete seguito la vicenda della Biowashball (una palla di plastica contenente dei granelli ceramici)? Essa è una rivoluzione che sarebbe un danno enorme per le cattivissime multinazionali del detersivo.

    Ebbene io l’ho scoperta tanto tempo fa, e non mi pare se ne sia più parlato. Eppure impazzavano su Internet la segnalazioni della Biowashball, una pallina che Beppe Grillo ne parlava a profusione nei suoi spettacoli e che prometteva lavaggi senza il velenoso detersivo. “Sono i potenti raggi infrarossi emessi dalle ceramiche della Biowashball, diceva, che disgregano le molecole d’idrogeno dell’acqua per aumentare il movimento molecolare”. Ma il settimanale di difesa dei consumatori Il Salvagente, effettuò un test comparativo. Stroncatura cosmica. I test di laboratorio standard della rivista “Il Salvagente” e quelli artigianali fatti poi anche da “Mi manda Raitre”, hanno rivelato che lavare con acqua e Biowashball è come lavare con acqua e basta.
    Dunque sulla credibilità garantita, indiscutibile, o inequivocabile di Beppe Grillo, io sarei un pochino più circospetto.

  9. bruno courthoud Says:

    Mi sembrate i polli di Renzo nei Promessi Sposi.

  10. Francesco Statti Says:

    Ha ragione Patuasia quando dice che spesso si finisce fuori tema. Non volevo, come ho premesso nel mio scritto, nè generare una polemica e tanto meno fare accuse a chi si sente accusato. Stefano Ferrero ed io volevamo solo fare delle precisazioni. Non rispondo alle accuse di Bruscia perchè le ritengo fuori luogo e prive di costrutto. Chiedo scusa, a Patrizia Nuvolari, se col mio intervento ho scatenato le ire di chi si è sentito toccato.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: