Siamo allo sbando!


Vivo in uno Stato che non mi protegge!

Explore posts in the same categories: Criminalità, Degrado urbano, Forze dell'Ordine, Indignazione

Tag: ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

4 commenti su “Siamo allo sbando!”

  1. lordbad Says:

    Da piccolo si voleva fare l’astronauta, il pompiere, o il poliziotto.

    Dopo la sentenza Diaz non ne siamo più tanto sicuri.

    Forse è meglio fare il paleontologo….almeno in questo paese!

    😉

    http://vongolemerluzzi.wordpress.com/2012/07/06/vongole-merluzzi-dinosauri-jurassic-blog/


  2. Azzeccata la provocazione di Patuasia.

    Quello che è successo a Genova è gravissimo.
    Tuttavia siamo sempre molto lucidi nel non fare di tutte le erbe un fascio. Certi poliziotti disonorano la divisa che portano e soprattutto mortificano i loro colleghi onesti che lavorano con professionalità e umanità per quattro soldi rischiando la vita. O che quotidianamente si sforzano di lavorare con scarsità di mezzi e, troppo spesso, “controcorrente”.
    Non cadiamo nell’equivoco di dover istintivamente provare timore quando vediamo una divisa perchè, diversamente, dobbiamo legittimamente essere rassicurati dalla presenza delle Forze dell’Ordine.

    La diffidenza e la condanna è nei confronti di coloro che hanno impartito gli ordini e che dal vertice hanno approfittato delle mele marce con la divisa per fare il lavoro sporco.

  3. patuasia Says:

    Signor Stefano lei ha ragione da vendere, ma al momento nei confronti delle Forze dell’Ordine non riesco a provare simpatia, meno che mai mi sento di poter essere protetta da loro, sono troppi gli esempi di inadempienza e di violenza che leggo sui giornali, troppe le protezioni, i silenzi, i depistaggi… per sentirsi al sicuro sotto l’ombra dello Stato. Questo Stato a me comincia a far paura!

  4. bruno courthoud Says:

    ma siamo sicuri di vivere ancora in uno stato democratico? ieri sera raccontavo qualcosa dell’Italia su spoil’s system e dintorni, legge elettorale, e in particolare sull’abolizione dei controlli di legittimità in comuni e regioni, ad un segretario comunale di una cittadina bretone, figlio della rivoluzione francese (non mi dilungo per non andare fuori tema): la sua reazione è stata immediata: “mais ce n’est plus de la démocratie! c’est incroyable!”. Incredibile per gli stranieri, normale per noi italiani.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: