Doccia fredda!


Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

Dunque… . Il 24 gennaio pubblicano questo articolo
http://12vda.it/cronaca/9375-anche-12vdait-nel-mirino-degli-attacchi-di-qanonymousq-dopo-la-chiusura-di-qmegauploadq.html nel quale loro stessi ammettono di essere finiti nel mirino di Anonymous per sbaglio, come conseguenza all’attacco del provider (straniero) che ospita i loro server. Il 23 marzo pubblicano questo
http://www.12vda.it/commenti/9804-due-settimane-di-qguerra-freddaq-per-continuare-a-fare-il-nostro-lavoro-grazie-nonostante-tutto.html facendo credere che “forze oscure” si siano dedicate anima e corpo per compromettere il sito di 12vda.it
Qualcosa non quadra, sa tanto di “chiagne e fotte”. Una struttura come Anonymous non perderebbe nemmeno un secondo per attaccare un sito come 12vda. Certo, passare per vittime è un buon modo per far parlare di sè, aumentare i contatti e di  conseguenza le inserzioni pubblicitarie. Che si mettano il cuore in pace, Anonymous e gruppi del genere non sono contro la libertà di espressione e anche se lo fossero 12vda non rischierebbe proprio niente. Se è come dicono, che facciano vedere i log dei loro server per dimostrare che l’attacco sia stato diretto veramente contro di loro e non al provider come si evince chiaramente dal primo articolo. Manie di grandezza? Manie di persecuzione? Scarsa considerazione del proprio pubblico?

Explore posts in the same categories: Delirio, Giornalismo, Informazione, Lettera

Tag: ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

13 commenti su “Doccia fredda!”

  1. EquinoSolidale Says:

    Anonymus che attacca 12vda? Ridicolo.. è come se Al Qaeda facesse esplodere un ordigno al Cral Cogne.

  2. EquinoSolidale Says:

    @ Patuasia … perchè i commenti sono ora in attesa di moderazione? Sono un “sorvegliato speciale” o vale per tutti ? 🙂

  3. Bisker One Says:

    Il complottismo va molto di moda, ultimamente. Fare la vittima è il sistema migliore per guadagnare accessi. Poverini, sono stati attaccati da “quei terroristi di Anonymous”, ma tengono duro! Ma Anonymous l’ha detto chiaro e tondo, che hanno attaccato il provider e non un sito come quello, che da parte sua non scolla il pelo d’un baffo al mondo.

  4. Bisker One Says:

    N. B.: Vediamo quanto ci impiegano a far cancellare il commento sopra.

  5. fiatosprecato Says:

    “A pensar male si fa peccato ma qualche volta ci si azzecca” (cit.)

  6. patuasia Says:

    Signor Equinosolidale, a volte capita che persino io sono messa in attesa di moderazione, non so spiegarle il perché.

  7. EquinoSolidale Says:

    Ok patuasia… understood. Grazie

  8. armando fiou Says:

    l’avevo già segnalato nell’indifferenza di tutti ma il sito 12vda.it è pubblicato da un server del ministero della difesa francese. Se la cosa non vi sembra strana vi prego di scusare la mia lettera.
    Cordiali saluti

  9. giancarlo borluzzi Says:

    Quanto Armando Fiou segnala è interessantissimo e si presta a intuibili supposizioni…

  10. Frank Burgay Says:

    Ahahaha, fanno una tale tenerezza!

    1° punto: anche solo accostare 12vda.it con Megaupload in uno stesso articolo è qualcosa di assurdo… Megaupload rientrava nella Top10 dei siti più visitati al mondo, non credo si possa dire lo stesso di 12vda.it

    2° punto: “][..]abbiamo probabilmente pagato il nostro esserci sempre schierati contro la pirateria[…]”… Sicuramente! Non a caso 12vda.it è dal 2003 punto di riferimento non solo italiano, ma internazionale della lotta contro la pirateria…

    3° punto: ” qualcuno ci pensi due volte prima di condividere on line qualcosa che non gli appartiene.”
    Tipica affermazione affrettata. Il P2P non è il Male, anzi, dovrebbe essere un’opportunità per le major discografiche e cinematografiche per ampliare i propri orizzonti commerciali… Esso si alimenta perché manca un’alternativa legale. Il problema non è chi condivide qualcosa che non gli appartiene, ma le case di produzione che non sono in grado di stare al passo con i tempi: basti pensare che ad adesso guardare un film in streaming legalmente è praticamente impossibile… Quindi, di chi è la colpa?

  11. Quantiguai Says:

    Per favore, evitate di accostare un nuddru ammischiatu cu’u nenti al ministero della difesa francese. Anche i servizi, deviati o no, hanno un minimo di dignità professionale.

  12. armando fiou Says:

    io non accosto un bel niente e non ho idea di cosa c’entri il sito 12vda.it con i servizi francesi.
    Dico e lo ripeto che il sito 12vda.it è pubblicato da un server che usa un IP che pubblica anche http://www.defense.gouv.fr/

    Cosa significhi tutto questo non ne ho idea. Probabilmente nulla.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: