Evvai con il mattone!


Avete notato come il Comune di Quart si stia espandendo? Villette ovunque: ai bordi della Dora, sotto la ferrovia, fra una strada e l’altra, ogni spazio è occupato dal mattone, dal cemento e dall’asfalto. Con la licenza da parte della Giunta, su proposta dell’assessorato del Territorio e Ambiente, della variante del Piano regolatore, il Comune di Quart ha carta libera sull’ampliamento delle aree edificabili. Come si potrà conciliare questo bisogno con la valorizzazione delle risorse agricole che pure è prevista, neppure il sindaco, Jean Barocco, lo sa. Si sa invece che non è mai esistita una politica seria sul territorio. Si sa che anche in questo caso stiamo procedendo da primitivi. Svuotiamo il centro di abitazioni e ampliamo la periferia con tutti i problemi che ne conseguono: circolazione, parcheggi, inquinamento. Il centro storico è un ufficio regionale diffuso. Nessuna politica della casa che preveda l’utilizzo delle numerosissime case sfitte: nella brillante testa dei nostri politici troviamo solo incentivi per nuove costruzioni. L’economia della Valle si basa non sui servizi come si dovrebbe in una sociètà evoluta, ma sull’edilizia. Quindi “nuova espansione sulla collina del Villair di Quart come risposta alla prevista pressione abitativa”. Da noi non si sa, si prevede. La cosa certa è che si fanno felici gli impresari. Calabresi!

Explore posts in the same categories: Affari, Cultura morta, Degrado ambientale, Degrado morale, Degrado urbano, Mala politica, Natura Morta, Uomini politici

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

8 commenti su “Evvai con il mattone!”

  1. Luciana Says:

    Io mi sono sempre chiesta vederdo quei villini bordo dora che anche se belli non mi sfiorerebbe mai il pensiero di acquistare proprio per la posizione,come sia possibile che si siano date le autorizzazioni per la costruzione,possibile che non ci siano pericoli nel caso(scongiuri)di una nuova alluvione?E ho sempre pensato che piuttosto che aprire nuovi terreni all’edificabilità forsesarebbe meglio tutelare quel bel territorio variegato che abbiamo senza continuare invece a cementificare qualunque cosa solo in virtù del ritorno economico di qualcuno!Mi intristisce molto tutto ciò!

  2. pierre Says:

    ormai il numero totale degli abitanti in Valle d’Aosta è stabile da decenni, perchè continuare a costruire riducendo il territorio libero? gli unici contenti sono gli impresari

  3. bruno courthoud Says:

    mia cara ed amata valle d’aosta, non ti capisco più!


  4. A proposito di quei villini bordo Dora…io lavoravo in una Società dove il territorio sia pubblico che privato era considerato una base precaria di appoggio per nostri impianti, considerati allora di servizio pubblico. E prima di poterne usufruire, dovevamo avere tutti i permessi firmati sia dai privati che dalle “Istituzioni”

    Fra le varie clausole e leggi da rispettare, una, per noi era micidiale e pesantissima da rispettare! La legge Merli.


  5. Qualcuno ha visto Presa Diretta su rai tre, ieri sera?
    Parlavano di Liguria, di PIemonte come la Calabria, purtroppo nessun cenno alla nostra piccola valle…di omertà.
    Quando finiremo di costruire, quando non ci saranno più boschi?
    E allora saremo tutti a chiederci chi ha permesso, come è potuto accadere…Quart, Comboè, il parco del monte Avic…sono fatti…

  6. bruno courthoud Says:

    ma c’è ancora posto per nuovi mattoni in valle d’aosta? e a pro di chi?

  7. bruno courthoud Says:

    patuasia, dove sei? ti è caduto un mattone in testa?

  8. fiatosprecato Says:

    Cara Patuasia,
    il tuo silenzio è preoccupante. Cosa succede…?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: