Mangia che ti passa…


Il modo corretto del sindaco Luigi Berger per lavorare sul territorio.

Il presidente dell’Union valdotaine, Ego Perron, nel solito conviviale modo unionista di comprar facile i cervelli, fra una portata e l’altra e fra un bicchiere e l’altro ha così affermato: ” La section de Champdepraz est très active en ce mouvement et elle est en train de faire un formidable travail sur le territoire, ce qui est important pour toute l’Union valdotaine. L’administration communale, representée par son syndic Luigi Berger, est également en train de travailler correctement pour cette communauté”. Essendo l’Union non un partito, ma una società per affari, la comunità è quella loro, tutti gli altri non esistono.

Explore posts in the same categories: Affari, Folclore valdostano, Mafia di montagna, Mala Amministrazione, Uomini politici

Tag: , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

38 commenti su “Mangia che ti passa…”

  1. piemontèis Says:

    Da semplice cittadino interessato alla questione mi piacerebbe porre questa domanda al presidente dell’ UV:

    la costruzione di una nuova centralina idroelettrica nel parco del Mont Avic è un vantaggio per il Comune di Champdepraz oppure è solo un buon affare per la società privata che la realizzerà?

  2. el diablo Says:

    Inutile porsi problemi e rovinarsi il Natale le autorizzazioni ci sono é tutto quanto legale. Burocraticamente é limpido come l’acqua dei ghiacciai. Ora tutto tace sotto una coltre di neve che copre ogni ferita che l’uomo ha fatto alla natura, é come la morte dopo la vita, non vale la pena scaldarsi piu’ di tanto, tutto passa. Il sistema valdostano é come quello del sud Italia, pensare che le cose cambino rimane un’utopia, neanche Babbo Natale potrà cambiarlo.
    Rassegniamoci é cosi. Buon Natale a tutti!

  3. piemontèis Says:

    Visto che siamo in tema di centraline in zona Parco vorrei denunciare una situazione analoga in valle Orco, poco lontano dalla VdA.

    “E’ stata approvata la convenzione con la società San Francesco srl,con sede a Cazzano Sant’Andrea, in provincia di Bergamo, per la realizzazione e gestione di una centralina idroelettrica nei pressi di San Lorenzo, nel vallone di Piantonetto.
    Il progetto per il nuovo impianto prevede la captazione dell’acqua di una sorgente posta a 1700 metri di altitudine, che sarà sfruttata a San Lorenzo da una centrale della potenza di circa 2,5 gigawatt e quindi immessa in un acquedotto.
    Costo dell’opera: 3 milioni di euro.
    Entrate previste: circa 550 mila euro all’anno, di cu 55 mila andranno al Comune, dato che la convenzione prevede una royalty del 10% oltre alla potabilità dell’acqua che sarà portata giù, a 700 metri di altitudine, con più di dieci chilometri di tubature interrate”.

    L’opera sarà realizzata in zona Parco (Nazionale Gran Paradiso).

  4. tenta Says:

    Tutto mondo é paese, non é una questione di Union o non Union é una questione di soldi che fan gola a tutti soprattutto in questo periodo di crisi!

  5. libero Says:

    Capisco i cinismo di El Diablo, probabilmente ha ragione lui. Ma io credo che tutte le persone un po’ sensibili non possano voltarsi dall’altra parte. Sono quelle persone che mantengono la dignità dell’essere umano, altrimenti equiparabile al cancro. Si può lottare senza rovinarsi il piacere di vivere, anzi è doveroso non cadere nel tranello della rassegnazione e della depressione: l’incazzatura mantiene frizzanti. Buon Natale laico a tutti.

  6. bruno courthoud Says:

    a piemontèis
    penso che il Parco, anche piemontese, possa stare tranquillo: ora ha un Presidente che è dell’UV, quindi una garanzia: Cerise Italo, fratello del ben più noto Albert (poco italo).

    a tenta
    All’uv piaccioni i soldi? Pensavo di no, pensavo avesse a mente solo il bene pubblico!

  7. tenta Says:

    I politici sono tutti uguali siano essi di destra o sinistra, una manica di privilegiati sempre piu’ odiati dalla gente comune che tira a campare facendo un sacrificio dopo l’altro.
    E’ simpatico vedere come courthoud riesca sempre a far emergere in ogni suo post questo vero e proprio odio verso l’union. Non né conosco il motivo e mi pacerebbe sapere qualcosa di piu’….

  8. fiatosprecato Says:

    @tenta
    Forse perché l’UV “regna” da 50 anni e i “brillanti” risultati sono sotto gli occhi di tutti? Non si preoccupi, il signor Courthoud è in buona compagnia.

  9. tenta Says:

    Il signor Courthoud sarà sicuramente in buona compagnia e avrà i suoi buoni motivi ma qui si tratta di vero e proprio accanimento terapeutico. Ogni minima cosa che non và é colpa dell’union, ma allora mi chiedo perché vince sempre le elezioni? tutti quanti gli abitanti valdostani siano essi ” bacan”, ” calabrot” e marocchini sono masuchisti, ignoranti e incoscenti?
    Mi sembra che state esagerando un pò, la politica del no non porta a niente!

  10. fiatosprecato Says:

    Ha mai sentito parlare di voto di scambio? Ecco, appunto…

  11. tenta Says:

    Secondo te ogni votante ha in cambio un favore, un posto di lavoro se vota l’Union?
    Ma fammi il piacere và!
    Se ci fossero questa primavera le elezioni pensi che le famiglie dei poveri operai forestali rivoterebbero le stesse persone? il popolo valdostano é masuchista allora!


  12. A volte mi domando come si faccia ad essere così “superficiali” come lo è ad esempio “tenta”. Ho l’impressione che scriva solo per farsi notare da chi di dovere, per sentirsi dire :quanto sei stato bravo (…dai suoi)! Ora, con questa mia risposta, metto già in conto la ramanzina – oggi si direbbe cazziatone 🙂 – che libero con “affetto” mi dedicherà, ma non posso lasciare che “tenta” non tenti di rimanere nel suo pantano.

    Dire che i politici sono tutti uguali siano essi di destra o sinistra, o che il Pd e il Pdl, come fanno molti qui in Valle d’Aosta, sono la stessa cosa, può essere una gratuita provocazione, ma non è una proposta di dialogo, per cui nessuno si dovrebbe prestare a simili sciocchezze. Una cosa però la voglio dire: nel Pd ci sono molte idee non sempre sincrone, e coerenti tra loro e ci sono atteggiamenti polemici di aggregazioni che si oppongono le une alle altre. Desiderio di cambiare in meglio ciò che non va (Civati e Serracchiani, Renzi alla Leopolda, ecc…). Contrapposizioni insofferenti di un apparato giudicato vecchio e sua reazione piccata nel non sentirsi tale, ma è fermento produttivo, carissimi scettici valdostani!

    Idee che si confrontano con altre idee, ma tutte mirate all’obbiettivo di portare fuori l’Italia e un giorno la Valle d’Aosta, dal pantano nel quale il berlusconismo (e derivati..) inetto ci ha cacciati. Quindi chi accomuna i due maggiori partiti, o confondendo oggi la destra con la sinistra, gli unici che, pur coalizzandosi con altre terze parti, sono in grado di conquistare il Governo della Nazione, deve tenere conto che un tal confronto nel Pdl se lo sognano e un’ipotesi di fronda – come si vocifera da tempo – è un fenomeno clandestino che, se avrà successo, lo avrà operando in un clima carbonaro alla faccia della trasparenza e dell’onestà.

    Oggi poi è tutto un fiorire di topi “carbonari” che cercano di pensare come fare per saltare dalla nave che affonda. Però ottimisticamente dico che non bisogna mollare… la ricostruzione è iniziata e passa da ciascuno di noi, uomo e donna. Dai comportamenti quotidiani, da un’etica spicciola che non fà sconti, innanzitutto, a se stessi.

  13. tenta Says:

    Che differenza c’é tra destra e sinistra? dai dimmi? I POLITICI SONO TUTTI UGUALI ed uniti tra di loro quando si tratta di tagliare i loro stipendi. Nulla cambierà in quest’ Italia, prima tutti contro Prodi poi tutti contro Berlusconi ed ora tutti contro Monti.
    La mentalità italiana é cosi criticare chi comanda per farlo cadere per cambiare, ma nulla é cambiato.
    La classe politica sempre privilegiata in tutto, i poveracci costretti a lavorare e far salti mortali per arrivare a fine mese.
    Il costo della benzina alle stelle come tutti i beni primari, tasse che aumentano sempre e tagli ingiusti.
    Comunisti e fascisti, la destra e la sinistra non esistono piu’, in che mondo vivi? i giovani non hanno piu’ ideali da seguire se non le stupide icone imposte dai mass-media!
    E’ cosi… é la pura e cruda realtà, anch’io da bimbo credevo in Babbo Natale che mi portava i regali ma crescendo ho imparato che la vita , la politica non ti regala niente e sono sempre piu’ convinto che della classe politica sia italiana e valdostana non c’é nessuno che si salva.
    Si fà politica per avere denaro, privilegi e potere, magari all’inizio qualcuno ci crede ancora in qualche ideale ma poi viene catturato dal sistema che standarizza le menti verso un’unico grande obiettivo : intascare soldi e star bene fregandosene di chi é piu’ povero e stà male.
    E’ cosi pensateci un’attimo seriamente e vedrete che la mia superficialità é estremamente cruda e realistica!


  14. Sono stato informato nei minimi particolari della manifestazione di sabato a Firenze. E’ stata veramente bella, sentita e partecipata, in alcuni momenti anche commovente.

    Il corteo sembrava interminabile e negli slogan antirazzisti dei migranti, gridati in un italiano stentato e intervallati da preghiere islamiche, non c’era odio nè rabbia, ma solo la voglia di una società civile. Moltissimi erano gli italiani, giovani, anziani, genitori con i bambini in braccio. Credo però che non basti qualche bella manifestazione per lavarci le coscienze.

    Il razzismo si combatte quotidianamente con atti concreti, estendo i nostri doveri e i nostri diritti ai migranti che vegono nelle nostre comunità per cercare quello che non possono avere nella loro terra. Certo, cercare un lavoro, una casa o dare aiuto agli stranieri in questo momento di crisi è impopolare perchè cozza con altri bisogni e nuove povertà. Ma è proprio insistendo coerentemente su ciò che è umanamente giusto, che si semina la cultura della solidarietà e si combatte il razzismo. E questa cultura non è certamente della destra.

    In questi giorni sui siti fascisti e nazisti (continuano ad esistere nonsostante la Costituzione li vieti), ci sono cretini che esaltano “l’eroe bianco” che ha compiuto il massacro di Firenze. Qualcuno ha addirittura pubblicato una lista di proscrizione con l’elenco dei “delinquenti italiani” rei di essere amici dei migranti. Ebbene “tenta” questo ti dovrebbe bastare per riuscire a capire la “castronata” che con il tuo scritto hai voluto deliziarci ancora una volta. Rileggiti e capirai anche tu:
    “….cosi pensateci un’attimo seriamente e vedrete che la mia superficialità é estremamente cruda e realistica!”

  15. unoqualunque Says:

    X Bruscia: cosa sta facendo, un prologo della campagna elettorale del pd? Ma per favore!
    Se l’italia è in questo stato gran parte della colpa ce l’ha proprio il pd che con berlusconi imperante che ne combinava di tutti i colori non ha saputo fare uno straccio di opposizione e lei adesso è lì a farci credere che il pd ci salverà?
    Guardi che a babbo natale non ci credono più neppure i bambini!

  16. tenta Says:

    Bruscia scrive :
    “Il razzismo si combatte quotidianamente con atti concreti, estendo i nostri doveri e i nostri diritti ai migranti che vegono nelle nostre comunità per cercare quello che non possono avere nella loro terra”
    Che belle parole peccato che la stragrande parte degli immigrati sbarcati in Italia é venuta in Italia pensando di trovare la terra dei balocchi dove tutto é dovuto, tanti diritti ma pochi doveri.
    Delinquenti comuni, spacciatori di droga, ladri di appartamenti che non hanno nulla da perdere “tanto siamo in Italia” si fanno una doccia in carcere e voilà il giorno dopo sono liberi perché la giustizia italiana lo permette.
    Fatti un giro nelle carceri Bruscia e vedrai che la maggior parte dei carcerati presenti é straniera.
    La favola dei comunisti di essere buoni di accogliere tutti i compagni amorevolmente rimane un’utopia, lo straniero perché il razzismo finisca dovrebbe seguire le regole della società civile, lavorare e comportarsi civilmente senza delinquere, solo cosi finirà il razzismo che sicuramente é un fatto incivile e inumano ma che haimé continuerà ad aumentare finché ci saranno queste vere e proprie ingiustizie sociali.
    Lavorate, vi comportate bene ok siete i benvenuti, ve né sbattete le balle di tutto e di tutti, rubate e continuate a delinquere, la porta é quella là, tornate dal paese da dove siete venuti.


  17. Ma siete proprio ossessionati dalla campagna elettorale del Pd!?
    Avete problemi particolari? Problemi di digestione? Acidità di stomaco?

    Vedo che lei, egregio unoqualunque, è un pochino “orbo” a comando, nel senso che quello che ho scritto lo sta vedendo come un proclama, ma non è altro che una risposta data a “tenta” a cui non presterò più attenzione vista la sua specifica e incorreggibile superficialità.

    Pensate, lui parla ancora di comunisti … peggio del berlusca! Se ripassasse con più attenzione quello che scrive, prima di cliccare su: “Invia il commento”, il più delle volte avrebbe delle crisi d’identità nel rileggersi. Ripeto, ho solo cercato di ribadire che la differenza tra destra e sinistra, c’è, eccome!

    Lui dice: “I POLITICI SONO TUTTI UGUALI ed uniti tra di loro quando si tratta di tagliare i loro stipendi.” Ebbene, ora posto una “piccola notizia”, talmente piccola, che vi sarà sfuggita, ma che sicuramente leggendola vi renderà edotti che la differenza tra destra e sinistra esiste, non ostante tutto.

    In consiglio Regionale oggi si discuteva di “Costi della politica”, dice il segretario del Pd, e noi presentiamo le nostre proposte:
    1). abolizione dei benefit (gratuità autostrada e rimborsi chilometrici); 2). riduzione indennità per chi svolge altre attività o già gode di pensione;
    3). riduzione dell’indennità per tutti i consiglieri;
    4). riduzione numero assessorati e divieto di ricorso all’Assessore tecnico;
    5). riduzione a 29 dei Consiglieri regionali…..

    Sensazione: la maggioranza ce le ha bocciate tutte e dà solo una limata all’indennità spacciandola come una grande riduzione dei costi della politica… Più facile tagliare i posti degli operai idraulico-foretali e dei precari dell’USL che il proprio stipendio…Capito!?
    Bene, nessuno qui è preposto per salvare qualcun altro, tanto meno Babbo Natale. Ma neppure lei, unoqualunque (nomen omen), si potrà salvare dall’essere individuato come “bollito”, pasto prelibato dei consumatori del bue lesso.

  18. unoqualunque Says:

    E’ ovvio che i nostri politici sono inadeguati in merito ai tagli della politica. Fosse per me dimezzerei il numero di consiglieri.
    Mi creda però, è comodo presentare delle proposte di legge ben sapendo che saranno bocciate!


  19. @unoqualunque Allora era meglio non presentarle? Stare zitti? Se lei fosse consigliere o un partito… cosa avrebbe fatto?


  20. Il Pd cosa doveva fare contro il governo Berlusconi con 100 parlamentari di maggioranza e un sostegno popolare amplissimo? In tre anni lo abbiamo mandato sotto decine di volte e alla fine è stato costretto a dare le dimissioni… Ma in democrazia (malata fin che si vuole) funziona così.

  21. tenta Says:

    I politici fan tanto cinema ma in fondo quando si tratta di ridursi lo stipendio sono uniti. Per far contenti i pochi che seguono il Consiglio Regionale la minoranza ha presentato proposte di legge che non servono ad un piffero, uno spreco di carta e di tempo.
    Se vogliono rinunciare al loro stipendio e lo fanno perché ci credono e non solo per farsi belli davanti agli elettori che lo facciano, in questo modo hanno la loro coscenza apposto poi che gli altri facciano quel che come credono.

    Il nocciolo é che I POLITICI SONO TUTTI UGUALI e non vogliono rinunciare né allo stipendio né ai tanti privilegi, dovrebbe decidere il popolo tramite un referendum allora si che sarebbe democratico.


  22. @tenta Fantastico. Guarda che questa è proprio la proposta dell’Union… quella che faranno passare stamattina. Riduzione volontaria… Ecco come si mantiene il sistema di potere che ci governa: “tanto sono tutti uguali e la democrazia è mettersi la coscienza apposto…poi chi se ne frega se non cambia niente”. Con queste idee sei una “manna dal cielo” per loro.


  23. Ad uno – qualunque si risponderebbe normalmente con educazione, a “unoqualunque”, invece, lo si fa sforzandosi di non mandarlo a….

    Molti criticano il Pd. La libertà di critica è sacrosanta, anche a me a volte certi piddini sembrano presuntuosi e a volte distaccati dalla realtà (e questo non sarebbe nemmeno un male, se servisse a volare alto). C’è però una critica che mi fa francamente scompisciare dalle risate, quella in base alla quale è comodo presentare delle proposte di legge sapendo che poi saranno bocciate! Mi auguro solo che prima di scrivere, “unoqualunque” abbia ben pensato di dire una cagata mostruosa.

    Per come la vedo io, unoqualunque ha come essenziale obiettivo combattere l’attuale forma di democrazia, la rappresentanza parlamentare tramite i partiti e vuol predicare la democrazia diretta, rifiutando la mediazione della struttura partitica, e che lui non sapendo altro, chiama “casta”

    Effettivamente non è poi così facile criticare la motivazione, visto il triste spettacolo, che ancora oggi molti partiti in Italia danno di se. Ma è l’attuazione pratica che merita una riflessione, dalla quale io ne esco con la convinzione che in una società moderna, formata e informata da un sistema di comunicazione di massa governato da monopoli, con un livello culturale e una “curiosità” politica ridotta all’osso, il sistema della democrazia diretta non può funzionare, almeno oggi.

    La formazione di una coscienza popolare e della conseguente capacità di scegliere/decidere è troppo soggetta all’influsso del fiume di disinformazione (vedere cosa scrivono alcuni nick…) che ne guida i convincimenti, le fedi, addirittura, come il fanatico consenso che gode ancora berlusconi, è lì per dimostrarlo tutti giorni.

    Quindi adottare un sistema simile, sarebbe un suicidio di massa. Variamo leggi severe e giuste contro i monopoli, il conflitto di interessi e il controllo dei mass media. Mettiamo l’istruzione in cima ad ogni scala di priorità. Facciamo una seria radio-televisione di Stato che informi oggettivamente i cittadini su ciò che accade nella nostra Regione, nel nostro Paese e nel mondo, senza che i “unoqualunquisti” ci possano mettere becco, e poi ne possiamo parlare.

  24. tenta Says:

    Sono proprio curioso di vedere quanti esponenti politici della minoranza adderiranno alla riduzione volontaria! Banfano tanto ma quando gli si tocca il portafoglio sono tutti uguali!

  25. unoqualunque Says:

    Uao, addirittura vorrei distruggere la democrazia!
    Semplicemente lei continua a sostenere la vetusta tesi del pd “differente”, tesi che ha fatto acqua da tutte le parti e quindi giustamente è superata. Il pd non ha più credibilità, in tempi di grossi cambiamenti non può proporsi come alternativa perché semplicemente non lo è, è una parte integrante del sistema politico. Limitiamoci alla vda. Dopo aver governato per anni con l’uv di colpo il pd si trova all’opposizione dicendo peste e corna del modo di governare uv, condiviso però per molto tempo. Come facciamo a credervi?

  26. fiatosprecato Says:

    Difficile dare torto a unoqualunque. Vogliamo parlare anche dei voti bipartisan nella rossa Emilia Romagna contro l’abolizione dei privilegi della casta e contro il taglio degli stipendi? Nessuno mette in dubbio la buona fede di pochi singoli. Il problema è che le brave persone non contano né possono nulla.

  27. libero Says:

    Se non sbaglio Nicco ha votato contro, o no? Sicuramente il Pd non è il PdL e neppure la Lega e neppure l’UDC, ma quanti errori sono stati commessi! Un po’ di rigore morale sarebbe così necessario.


  28. Oltre che il rigore morale, ai tre nick anonimi: “tenta, con unoqualunque e fiatosprecato (…bella compagnia! 🙂 ), per me necessiterebbe controllare anche il rigore mentale, specie ora che che scrivendo quello che scrivono, sono prossimi al “rigor mortis” sinaptico. Nessuna speranza per loro.
    R.I.P.

    Ps. Caro libero, sia con Milan Kundera e l’insostenibile leggerezza dell’essere, mi lasci ironizzare lberamente!
    Il loro “edificio” poggia sull’unico pilastro della fedeltà e gli amori sono come gli imperi: quando scompare l’idea su cui sono fondati, periscono anch’essi.

  29. libero Says:

    E di Nicco che mi dici Bruscia? Gli avete almeno tirato le orecchie!


  30. Non so se hai notato una cosa! Oggi chi stava ascoltando gli insulti della lega non era il ministro Giarda…era Nicco che aveva ricevuto una degna lezione di tiramento d’orecchie. Abbiamo esagerato e per questo lo hanno preso per fare la controfigura del ministro, dalle orecchie smisurate. 🙂

  31. el diablo Says:

    Ho letto su’ facebook le dichiarazioni di Marco Albarello poi riportate sul quotidiano la Stampa in cui esprime la sua opinione nei confronti degli immigrati. Grande Albarello io la penso esattamente come te. Rimani un mito sia sugli sci che come persona!

  32. fiatosprecato Says:

    Complimenti a Bruscia per lo sfoggio di cultura, ironia e tolleranza alle critiche. Senbra quasi D’Alema. E poi ci si chiede perché la gente si allontana dalla politica.

  33. fiatosprecato Says:

    Ops… Sembra…

  34. fiatosprecato Says:

    Forse @el diablo ha confuso questo blog con quello di Casa Pound…

  35. unoqualunque Says:

    Per Bruscia: la tua profonda risposta si commenta da sola. Se questi sono gli argomenti del pd, siete ben messi!

  36. patuasia Says:

    Siamo fuori argomento e il livello si è decisamente abbassato alle solite battutine, quindi chiudo. Grazie a tutti.


  37. @unoqualunque
    Visto che da Patuasia vengo accomunato alla di lei anonima persona e visto che le sue battutine infantili vengono confuse con le mie – mi scusi l’immodestia – le chiedo una cortesia: Mi lasci perdere e si confronti con altri anonimi par suo. Si sforzi di capire e mi lasci in pace.

  38. unoqualunque Says:

    Certo, con piacere colgo il suo invito. In fondo non sono degno della sua intelligenza.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: