Lettera dalla Valle d’Aosta… 5


Comunque, vivendo sulla frontiera, si ha lo sguardo più attento e vigile. Si sente dove gira il vento. Per dirla con una formula sintetica, nelle valli alpine si respira un’aria nauseante di depressione e fascismo. Per adesso si vede solo inerzia, una cupa pulsione di morte, ma è forte la tentazione, per sentirsi vivi, di menare le mani. Dalla stanchezza per una marginalità sofferente si è passati alla voglia di comunità, alla chiusura ossessiva del sangue e della terra, e infine si va regredendo all’odio paranoico per ogni forma di alterità. Il panorama antropologico è raccapricciante. La discussione diventa imprecazione. Il ragionamento si riduce a slogan. L’individuo disorientato trova protezione nell’ordine gregario. Si cerca un capo carismatico che indichi la via da seguire. La memoria delle ingiustizie passate è corta. Il prestigiatore è abile nello mischiare le carte. I suoi aiutanti si cambiano d’abito in fretta. Lo spettacolo è cangiante, difficile capire il trucco. (fine quinta parte)

Explore posts in the same categories: Folclore valdostano, Lettera

Tag: ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

2 commenti su “Lettera dalla Valle d’Aosta… 5”

  1. giancarlo borluzzi Says:

    Mi piacerebbe ascoltare, dall’autore dello scritto, delle spiegazioni relative al suo dire “…. nelle valli alpine si respira un’aria nauseante di depressione e fascismo”.
    In particolare, vorrei sapere in cosa si manifesta la depressione e in cosa il fascismo.
    Grazie.

  2. bruno courthoud Says:

    Vivevo ad aosta e lavoravo presso l’amministrazione regionale. Vedevo ogni giorno amministratori e tecnici, avevo un vago sentore di tante cose, ma non conoscevo, anzi non immaginavo.
    Costretto ad andare in pensione prima del tempo, mi sono rintanato nel mio paese natale, rhemes-saint-georges. Nel breve tempo di un paio di anni ho conosciuto la valle d’aosta meglio che in venti anni di lavoro presso l’amministrazione regionale.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: