Stufi mai?


Ci prendono continuamente in giro. E fanno pure bene: la loro irrisione paga! Dunque la signora Riccardi, direttore generale dell’Usl, con una lettera alla Stampa chiede scusa ai disabili per le difficoltà che incontrano nel parcheggio dell’ospedale. La scusa accampata sono i cantieri! Già proprio i cantieri. Pare che i mezzi aziendali “vengano temponareamente collocati negli spazi riservati ai disabili”. Peccato che il cantiere ospedale non sia ancora iniziato e che i disagi che oggi si sopportano (noi tutti perché i problemi sono i più disparati), appartengano alla consuetudine: avete mai visto l’ospedale senza ruspe o camions o transenne o gru? Provate a immaginare, anche solo per un attimo, cosa sarà DOPO, quando il cantiere vero e proprio verrà avviato! Quando le gru, le transenne, le ruspe, i camions saranno triplicati! Altro che scuse ci vorranno, tenera e un filo patetica signora Riccardi! Altro che si diverte è Pastoret. Alla domanda posta dalla minoranza di distribuire i bon chauffage a tutti, lui risponde che non si può in quanto una recentissima legge regionale lo impedisce. Ma va? Prima fanno la legge, la approvano e poi non possono certo non rispettarla! Che simpaticoni vero? Ma non vi siete stufati di farvi prendere per i fondelli?

Explore posts in the same categories: Commenti vari, Degrado morale, Folclore valdostano, Grandi Opere, Mala Amministrazione, Mala Educazione, Sanità

Tag: , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

8 commenti su “Stufi mai?”

  1. Paul Says:

    Sinceramente non capisco per quale motivo i bons chauffage debbano essere distribuiti a tutti; almeno un minimo di redistribuzione delle ricchezze! Una persona che guadagna 120 mila euro all’anno e vive in una villa di 200 metri quadri ha bisogno del bon chauffage?

  2. patuasia Says:

    E una famiglia di quattro persone che vive con 60.000 euro lordi e vive a La Thuile, perché non dovrebbe averli? Se non sbaglio prima i buoni di benzina non facevano il conto del reddito, anzi per paradosso chi aveva più auto in famiglia e più veniva beneficiato. Qui si tratta di ridare quei soldi a tutti i valdostani perché sono soldi che ci spettano, magari non regalarli proprio a tutti, ma una redistribuzione più equa dovrebbe esserci. Il resto poi si dovrebbe investire in iniziative legate sempre ai bisogni collettivi. Invece quei soldi non si sa che fine facciano.

  3. giancarlo borluzzi Says:

    @ Paul. Quello che indichi non è un caso limite, però sicuramente una situazione minoritaria tra i residenti. Per escludere, come magari giusto, tali pretendenti devi porre in essere uno sforzo burocratico volto a far dichiarare introiti e poi verificarli prima di elargire i buoni.Il gioco vale la candela?

  4. Rino Says:

    Dipende se la magione ha un’adeguata coibentazione…

    Qualcuno mi spiega cos’è uno studio di fattibilità?
    Perchè si fa quando un cantiere è già bell’e’avviato?
    Mi riferisco ad un articolo di oggi di un giornale locale riguardo all’area megalitica di Saint Martin.
    .
    Non possono riservare (obbligare ad utilizzare) dei posti ‘blu’, previo pagamento, ai mezzi aziendali di modo che non vadano a rompere i c**osiddetti a chi ne ha diritto?
    Comunque si, sono stufo.
    .

  5. thinker Says:

    Il cognome del direttore generale è Riccardi, ma la sostanza del post non cambia siamo stufi ma evidentemente non abbastanza, lo spirito di sacrificio e la pazienza come riproposto in altre occasioni, nelle persone di montagna è superiore che in altre popolazioni , ma che prima o poi crolli non ci sono dubbi, questa è una possibilità, come pure possedere ancora un piccolo orticello che da ancora dei frutti e curarsi esclusivamente di quello può essere una possibilità,ma quando anche quello verrà usurpato, come quotidianamente vengono usurpati i diritti di chi quell’orticello non possiede, allora si che ci sarà da ridere.

  6. bruno courthoud Says:

    la riccardi ha voluto giocare d’anticipo per fare bella figura! si è stufata di rispondere ex post alle lamentele, arrampicandosi il più delle volte sui vetri! questa volta, probabilmente, non aveva nessun argomento per una eventuale replica e quindi ha cercato di aggraziarsi ex ante i disabili!
    Ad ogni modo il caso mette in evidenza, se ce ne fosse ancora bisogno, la nostra immensa ed insuperata bravura nel programmare e gestire i cantieri, di qualunque tipo siano (vedasi il cantiere per la realizzazione dei parcheggi interrati dell’ospedale, dove è stata messa a repentaglio la stabilità dei fabbricati adiacenti). Imprese incapaci, irresponsabili, o solo ingorde? E i controllori?

  7. patuasia Says:

    Sì, ho sbagliato a scrivere il cognome della signora, chissà perché ho aggiunto quella i! Grazie per la precisazione.

  8. Paul Says:

    I buoni benzina mettevano d’accordo tutti, questo è un fatto… Ciò non toglie, a mio avviso, che, se si dispone di un “tesoretto” e si è in una situazione di crisi economica, con profonde diseguaglianze socio-economiche tra i cittadini, sia sensato distribuirlo a chi più ne ha bisogno. Circa il limite di reddito si può discutere, ovviamente. Quanto al peso burocratico per attuare tale redistribuzione, non penso che sia insostenibile, visto che già i vari CAF dei sindacati eseguono egregiamente compiti dello stesso tipo.
    PS: sono nuovo del blog e mi complimento con chi lo ha strutturato e con chi vi partecipa.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: