Fora di ball!


Fora di ball!

Condividi su Facebook:

Explore posts in the same categories: Battaglia, Degrado morale, Uomini politici, Vergogna

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

12 commenti su “Fora di ball!”

  1. bruno courthoud Says:

    Elenco provvisorio ed incompleto:

    Giunta regionale:

    Augusto Rollandin: fora di ball
    Aurelio Marguerettaz: fora di ball (è in lite con la regione, cioè con sé stesso)
    Claudio Lavoyer: fora di ball
    …..

    Consiglio regionale:

    La Torre: fora di ball
    ….

    A voi completare e tenere aggiornata la tabella.

  2. marburg Says:

    Mi sa che gli viene più facile mandarci i tunisini…

  3. bruno courthoud Says:

    In un paese civile, i politici condannati, corrotti, indegati, ma anche solo sospettati, darebbero spontaneamente le loro dimissioni per rispetto della dignità delle istituzioni che rappresentano.

    In un paese civile, i partiti cui appartengono i politici condannati, ecc. li espellerebbero subito dal loro partito.

    In un paese civile NESSUN partito candiderebbe ad una carica pubblica un politico condannato, ecc.

    In un paese civile ogni partito avrebbe uno statuto che esclude dalla politica una persona condannata, ecc. e lo farebbe rispettare.

    In un paese civile esisterebbe una legislazione sui partiti che non consentirebbe alle persone condannate, ecc. di ricoprire incarichi pubblici.

    In questo paese niente di tutto questo, e la classe politica non sente alcun bisogno di modificare lo stato delle cose.

    Ergo, NON siamo un paese civile, siamo un paese senza dignità.

  4. thinker Says:

    Fora di ball !!!! Facile a dirsi difficile a farsi
    Alla fine se non sono degli highlander anche questa classe politica oltraggiosa se ne andrà, ma il rischio che corriamo e che tocchiamo tutti i giorni con mano,è che se non riusciamo a creare una classe politica onesta trasparente e democratica in tempi brevi,quando si avrà il ricambio generazionale nulla cambierà, magari si avranno politici Nuovi e Giovani ma che avranno ereditato dalla vecchia politica tutto il sapere nefasto di come si amministra la cosa pubblica per interessi personali,e ci si ritroverà magari non noi, ma altri a dire Fora di Ball!!!!

  5. bruno courthoud Says:

    thinker, hai perfettamente ragione! E’ quel che succederà (è già successo nel gattopardesco passaggio dalla prima alla cosiddetta seconda repubblica).
    Le condizioni che ho elencato sono il presupposto per qualsiasi azione politica. La politica, tutta la politica, non le metterà MAI in atto, perché si darebbe la zappa sui piedi. Pur di non metterle in atto cosa fa? Delegittima e stronca quel poco di magistratura onesta che rimane, per poterla, domani, avere al suo servizio. Soluzioni? Non ne vedo all’orizzonte. Alle prossime elezioni regionali esaminerei tutti i candidati in lista e stilerei una “lista di proscrizione”, cioè una lista di tutti i candidati che non avrebbero dovuto presentarsi, e poi la pubblicherei e divulgherei, con invito a NON votarli. Poi vediamo cosa succede.
    Anzi, stilerei già ora una lista di tutti i rappresentanti nei consigli regionale e comunali che dovrebbero essere altrove e la divulgherei.
    Pubblicherei anche un elenco dei candidati o rappresentanti che hanno grossi conflitti di interesse, e per tal motivo inadatti a ricoprire un ruolo pubblico.

  6. patuasia Says:

    Signor Courthud, Patuasia è a disposizione!

  7. gargouille Says:

    @Courthoud: in un paese civile gli elettori NON votano un corrotto o un condannato o un indagato!
    perché lo fanno?

  8. thinker Says:

    Signor Courthoud,buona idea, una terapia d’urto la cosa migliore, confermo appoggio totale.

    Per Gargouille bella domanda impegnativa, lei che idea si è fatto? che lo facciano non ci sono dubbi ,abbiamo esempi in casa nostra, capire i motivi che spingono le persone a farlo è più difficile, e l’analisi va fatta con calma,e in profondità, capire sarebbe molto interessante, si potrebbe tentare di prevenire il fenomeno, magari aiutando le persone nelle scelte giuste, in qualsiasi direzione siano esse orientate.

  9. bruno courthoud Says:

    @ gargouille: per reciproco interesse, quando non per soldi (sempre Saviano ci ha fatto conoscere il prezzo attuale di mercato del voto in alcune parti del paese) e perché, appunto, non abbiamo senso civile e senso della cosa pubblica!
    @ patuasia: si può provare, ma direi che è senz’altro da farsi per le prossime regionali.

  10. Teddybear Says:

    La classe politica è ormai fuori controllo da parte della società civile, se di civile si può ancora definire qualcuno in questa Italia. Ormai le vicende giudiziarie sono viste solo più come un “incidente di percorso” che raggiungono il risultato paradossale di far salire sempre più il gradimento nei sondaggi. La morale e l’etica sono dei perfetti sconosciuti, le maggioranze si allargano a colpi di denari e di interessi inconfessabili, chi non ci sta è fesso e viene espulso dal sistema politico. Non si tratta di fare del qualunquismo a buon mercato ma purtroppo non ci sono diversità di comportamenti tra una fazione e l’altra. Chi può scappa da questo paese e chi non può svende la propria dignità per quattro soldi o si adatta a mangiare palate di m….

  11. bruno courthoud Says:

    teddybear, è così, piaccia o non piaccia.
    In Parlamento i corrotti, ecc. (solo quelli ufficiali!) sono 87 (è disponibile l’elenco completo, nomi e cognomi), che rappresentano più del 9% dei circa 900 parlamentari.
    In consiglio regionale bastano i 4 sopra menzionati a portare la % tra l’11 e il 12% (su 35 consiglieri). Percentualmente, il consiglio regionale sta peggio del parlamento italiano.
    Consola parzialmente il sondaggio di pagnoncelli da cui risulterebbe che il 68% degli italiani vorrebbe, per prima cosa, che, alle prossime elezioni, i candidati siano innanzitutto ONESTI. Ma chi, interpellato telefonicamente, di fronte ad una griglia di risposte preconfezionata, risponderebbe diversamente?

  12. bruno courthoud Says:

    Interessante la % di “inquinamento” della Giunta regionale:
    3 (rollandin, lavoyer, marguerettaz) su 8, il che equivale al 37,5%.
    Se poi vogliamo aggiungerci anche l’assessorato al territorio in quanto il relativo Assessore ha un segretario particolare (malcuit) anch’egli indagato (turbativa d’asta), arriviamo a
    4 su 8, cioè al 50% di inquinamento.
    Qualcuno conosce un’altra Giunta regionale italiana più inquinata?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: