Lo sapevate?


Lo sapevate che in Italia un omicidio su quattro avviene in famiglia e che il settanta per cento delle vittime sono donne e che in otto casi su dieci l’autore è un uomo? Viva la famiglia! Sana struttura su cui poggia la società intera!

Condividi su Facebook:

Explore posts in the same categories: Criminalità, Degrado morale, Informazione

Tag: , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

2 commenti su “Lo sapevate?”

  1. Antigone Says:

    I dati citati sono corretti, tuttavia mi sembra sbrigativo e fuorviante incolpare “la famiglia” : il vero responsabile e’ il maschio che, a causa dell’inevitabile emancipazione della donna, si trova privato del suo ruolo tradizionale nella coppia e reagisce alla perdita dei suoi poteri sulla donna attraverso lo strumento piu’ primitivo: la violenza.L’uomo tradito, l’uomo abbandonato, l’uomo rifiutato si sente umiliato da una creatura che reputa inferiore e cerca, come un cane, attraverso l’aggressione di dimostrare chi e’ ancora lui “il piu’ forte”. In tutto questo la famiglia non c’entra nulla. Anzi, e’ proprio l’assenza di un modello sano di famiglia come luogo di mutuo sostegno basato sull’amore e sul rispetto che genera individui quali coloro che compiono tali crimini.

  2. poudzo Says:

    La famiglia è sempre stata fondata su ruoli molto distinti: l’uomo che lavora fuori e la donna che accudisce la casa e i figli. La società è cambiata e la famiglia da collettività economica (società contadina) si è ridotta a nucleo di base (società industriale e post industriale), pur mantenendo all’interno gli stessi ruoli che non trovano una corrispondenza con la realtà. La contraddizione genera conflitti e spesso sfocia nella violenza. Ormai la famiglia, nel suo complesso, non è più, e forse non lo è mai stata, quel luogo di mutuo amore, di sostegno ecc ecc, ma luogo dove si scaricano le tensioni, si maturano violenze di ogni tipo (quelle psicologiche più nascoste e più dannose). La società deve offrire spazi collettivi di crescita e di maturazione degli individui, lasciando alla famiglia solo una parte del compito educativo, compito che non è più in grado di espletare.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: