Digressione 2


Non ha tutti i torti Ahmadinejad, quando chiede la liberazione di Teresa Lewis, condannata a morte in Virginia con gli stessi capi d’accusa di Sakineh Ashtiani. Il mondo occidentale giustamente si è fatto sentire per fermare l’esecuzione della donna iraniana, ma ha steso una coperta di silenzio per quella americana: perché? Forse perché Sakineh è bella e Teresa no. Forse perché la morbidezza del bianco e nero addolcisce il viso e lo rende romantico, mentre il colore volgare di un flash lo restituisce duro e cattivo. Forse perché il velo che simboleggia la schiavitù viene interpretato come un alibi, mentre il taglio maschile comunica una libertà assodata. Forse perché la morte che aspetta Sakineh è arcaica e spaventosa, mentre quella che troverà Teresa è moderna e si crede indolore. Una cosa è comunque certa Ahmadinejad ha sollevato una questione che ci crea imbarazzo per l’evidente e grossolana incoerenza del nostro comportamento.

Condividi su Facebook:

Explore posts in the same categories: Requiem, Riflessione

Tag: , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

One Comment su “Digressione 2”

  1. El Pì Says:

    Daccordo al 100%. Non capisco perchè la pena di morte sia più pena di morte in Iran.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: