Quattro salti in padella!


Che bolle in pentola? Se, in territorio nazionale è scoppiato l’amore fra Gheddafi e Berlusconi che partorirà numerosi businnes, nel nostro piccolo c’è stato un colpo di fulmine fra Dino Gentile, sindaco di Biella, e Augusto Rollandin, presidente della Giunta regionale. La freccia che ha trafitto i cuori è “la comune cultura alpina” (freccia, ahimé, spuntata dall’uso e abuso.). Il comune di Biella condivide con la Valle d’Aosta la storica processione che collega Fontainemore con il santuario di Oropa, i Walser, i confini. Questi ingredienti bastano e avanzano per impastare un progetto di gemellaggio atto a rinforzare un altro progetto: quello dell’Aosta-Martigny. Infatti Dino Gentile afferma: “Biella è naturalmente interessata alla realizzazione di questa opera ferroviaria,… naturalmente il sostegno biellese alla direttrice ferroviaria vedrà una forza compatta di più istituzioni, in primis del Consorzio dei Comuni e della Provincia di Biella”. Ma non basta, il nuovo amore ha concepito un altro fruttuoso disegno: una funivia che metterà in comunicazione Oropa e la Valle del Lys. Ah, questi amori così fertili! Così ricchi di passione “per l’alpinismo, il rispetto per l’ambiente, per i sentieri della fede…”.  Ma quali sentieri! Le future processioni per raggiungere il Sacro Monte saranno via cavo.

Condividi su Facebook:

Explore posts in the same categories: Affari, Degrado ambientale, Mala Amministrazione, Montagna, Uomini politici

Tag: , , , , , , , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

One Comment su “Quattro salti in padella!”

  1. Catone (cato censor) Says:

    Da fonti ben informate pare che sia una cazzata propagandistica, tipo la metro di aosta. E’ da anni che in quel versante piemnotese hanno problemi con un impianto funiviario che è sempre sull’orlo del fallimento.. solo che là non ci sono i dindi da buttare nel pozzo senza fondo delle funivie in deficit come è invece simpatica “tradition” da noi altri. Allora ci provano con questa mossa. resa più facile, immensamente più facile, dalla presenza di un’amministrazione gradita al (fortissimamente voluta e creata dal) potere regionale. Quella precedente, per evitare speculazioni incombenti su quella zona, aveva creato una Riserva regionale. Vuoi vedere che questi qui in quattro e quattr’otto ci fanno una funivia? non ci sarebbe da stupirsi…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: