Stato di famiglia 2


L’altro Stato di famiglia coinvolge il mondo della Sanità, un mondo dove accade di tutto! Truffa aggravata, peculato, assenteismo, evasione fiscale, sono i reati recentemente contestati ad alcuni dei nostri primari ospedalieri: Manuel Mancini, Paolo Pierini, Michy Salval, Alessandro Albani, in compagnia dei medici: Antonio Antico, Paolo Millo, Giorgio Basile, Riccardo Brachet Contul, tutti insieme appassionatamente con il direttore amministrativo Alberto Morelli. Non paghi del loro guadagno i medici operavano, in orario di servizio ospedaliero, nel Day Hospital (assenteismo), utilizzando materiale della Usl senza il versamento alla stessa del 30% (truffa) e senza fornire regolare fattura al paziente (evasione fiscale). Questo quadretto familiare sembra avere come fondale il Vesusio, invece ha l’Emilius! La posizione dell’Usl, già incerta su altri fronti (vedi alla voce sicurezza) si aggrava. L’eccellenza strombazzata dei nostri servizi sanitari rivela scenari non proprio tranquillizzanti (la clinica ha rivelato gravi carenze strutturali). La serietà dei nostri medici compromessa da un’avidità senza controllo. Naturalmente tutti cadranno dalle nuvole. Nessuna forza politica si sentirà in dovere di esprimersi. Tutti in attesa che anche questo caso si sgonfi.

____________________________________
Condividi su Facebook:

Explore posts in the same categories: Affari, Degrado morale, Mala Amministrazione, Mala Educazione

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

3 commenti su “Stato di famiglia 2”

  1. giancarlo borluzzi Says:

    Qui manca la sottolineatura di un aspetto per nulla marginale. Spero nessuno cerchi di ampliare arbitrariamente quello che scrivo.
    Dico che certe cose succedono perchè ci sono pazienti che non possono aspettare i tempi del servizio pubblico. Se quest’ultimo funzionasse non esisterebbero strutture a latere gestite privatamente.

  2. Massoud Says:

    “L’Azienda sanitaria, che ha collaborato nelle indagini, non compiva controlli sui conti con il Day Hospital”.
    Questo si legge dalle risultanze delle indagini svolte dagli inquirenti.
    La stessa Azienda U.S.L che non effettua le prove di evacuazione in caso di incendio da oltre dieci anni previste per legge.
    Ci dovrebbe spiegare la sua resposabile insieme agli altri dirigenti a chi spettino le funzioni di controllo costante e di verifica sulle attività svolte all’interno e all’esterno dell’ente.

    Oltre 150.000 euro annui per la “mega manager” per raggiungere quali obiettivi?

  3. poudzo Says:

    150.000 euro per raggiungere un solo obiettivo: l’ubbidienza al capo supremo, che altro?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: