Mai nato


La festa appena cominciata è già finita…, sulle note della struggente canzone del più struggente Sergio Endrigo, seccano i rami dell’aeroporto mai nato di Aosta. Secondo il dossier, presentato al ministro Altero Matteoli dall’Enac (Ente nazionale aviazione civile), i vincoli infrastrutturali insuperabili e il traffico insufficiente non permetterebbero l’apertura del nuovo aeroporto commerciale Corrado Gex. Destinato a chiudere ancora prima di essere inaugurato. Che ce ne faremo di una mega struttura che cresce nonostante tutto? Nonostante le numerose obiezioni sollevate a suo tempo sull’insensatezza del mega progetto? Eppure i nostri amministratori erano così sicuri dei numerosi voli charter che avrebbero solcato i nostri cieli, vomitando migliaia di turisti. Così certi della sicurezza della strumentazione, dell’assenza dell’inquinamento acustico, del successo dell’operazione: tanto-paga-lo-Stato. Ma lo Stato ora fa i conti e si pone l’obiettivo di non disperdere risorse pubbliche: una novità per noi che di risorse ne abbiamo gettate tante (guardarsi intorno please!). In quest’ottica sarà difficile che il Ministro possa fare germogliare qualcosa dal ramo ritenuto giustamente secco.

____________________________________
Condividi su Facebook:

Explore posts in the same categories: Domande, Mala Amministrazione, Requiem

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

8 commenti su “Mai nato”

  1. marburg Says:

    Vedrete che una ad una le “grandi opere” finiranno nel dimenticatoio. Speriamo solo che gli elettori, che si sono fatti abbindolare da questi effetti speciali, non se ne dimentichino al prossimo giro.

  2. Massoud Says:

    Il rischio che le “grandi opere” avrebbero condizionato inesorabilmente la decadenza della nostra Valle ormai è diventato realtà.
    Ha ben ragione Marburg: tutto finirà nel dimenticatoio.
    Ma a che prezzo?
    Centinaia di milioni di euro gettati per opere non inutili ma nefaste da politicanti senza scrupoli, ipotecando il futuro delle nuove generazioni che, oltre al danno, sopporteranno la beffa di dover pagare i debiti di questo disastro (ricordate i buoni regionali per acquistare l’Enel? sembrerebbe imminente un altra emissione di circa 130 milioni di euro)e le spese dello riconversione di tutte le strutture inutili.

  3. raz-les-bolles Says:

    e i consiglieri di opposizione che fanno? esistono ancora? il comitato contro l’aeroporto esiste ancora? mah…

  4. superreina Says:

    I consiglieri di opposizione sono in ferie e che diamine! Il Comitato contro l’aeroporto da quando il Presidente ha dovuto dare le dimissioni non so che fine abbia fatto: non ci resta che Grillo!

  5. BUM! Says:

    A breve partirà la realizzazione dell’aerostazione (che sarà realmente DESERTA).
    IMPOSSIBILE FERMARE UN SIMILE PALESE SCEMPIO DEMENZIALE?

    Si sussurra inoltre che dopo aver speso quattrini pubblici per abbassare le torri-faro del vaccodromo, ora serva una ennesima modifica (da 400.000 Euri, si narra) poichè quelle nuove creano problemi agli elicotteri.
    Bando su bando, lavoro su lavoro: che qualche contante resti sotto alle unghie di qualcuno? Dubbio lecito. nevvero?

    Tutto nel dimenticatoio: non c’e’ da sorprendersi se quei “4 casinisti” del Comitato aeroportuale si siano trovati praticamente abbandonati nel disinteresse della popolazione (e non solo).

    PER FORTUNA CHE ALMENO CI VOLANO GLI ALIANTI, anche se messi in difficolta’ da luci fungiformi dell’indispensabile sentiero di avvicinamento notturno e da enormi e pericolosi cartelli a bordo pista per indicare le numerose piste (una) di atterraggio affollate dai numerosi aerei di linea/charter (nessuno).

    La Regione non c’e’, ma lo Stato dov’e’?!

    Spazio a Grillo e Gabibbo e a qualche rivoluzionario Corso (o Corsaro?) avveduto.

  6. patuasia Says:

    Purtroppo il Comitato contro l’aeroporto commerciale è morto anche a causa di un totale disinteresse da parte dei partiti di opposizione. Una conferenza non basta, occorre prendersi cura di tutti i cittadini che vogliono partecipare alla vita pubblica, con costanza, stima e perché no, affetto. Dov’è l’opposizione che fa questo? E non in periodi elettorali?

  7. aeroportosostenibile Says:

    Quelli del CAS non sono del tutto spariti
    http://aeroportosostenibile.wordpress.com/2010/08/23/muahahahahah/

  8. patuasia Says:

    Ottima notizia, vi aspettiamo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: