Se 1.500 euro ti sembran pochi


Il consigliere regionale in targa PdL, Cleto Benin, dal giorno della sua elezione, circa tre anni fa, ha fatto finalmente sentire la sua voce. Per dire cosa? Per appoggiare questa o quella corrente PdL attualmente in guerra e tema del giorno? No, ha aperto bocca per dire che l’assegno di 1.500 euro al mese non gli basta per vivere. Eppure, nel panorama italiano, si tratta di uno stipendio medio. Quello di un insegnante, ad esempio. Nel privato i guadagni registrano cifre ben più basse, provate a chiedere a un giornalista della Vallée Notizie quanto guadagna. All’ex imprenditore di successo, tanto coccolato in Valle, invece la cifra non gli permette una vita dignitosa. Chiede che gli venga corrisposto per intero l’assegno di consigliere regionale, comprensivo di pensione: 7.200 euro mensili. Ci chiediamo, che vita attualmente vivano i suoi ex dipendenti. Se si tratti di una vita dignitosa.

Condividi su Facebook:

Explore posts in the same categories: Commenti vari, Degrado morale, Domande, Requiem, Riflessione

Tag: , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

5 commenti su “Se 1.500 euro ti sembran pochi”


  1. Anacleto Benin è uno degli esempi più eloquenti di certa imprenditoria regionale legata a doppio filo alla politica.
    La sua rapida ascesa è stata legata ai contributi che la Regione ha sempre erogato magnanimemente a Benin.
    Nessuno, dico nessuno dell’opposizione in Consiglio regionale ha chiesto a quanto ammontassero le somme erogate all’Eurotravel e fino a quando sono state erogate.
    Solo due mesi prima del fallimento e della successiva apertura di un fascicolo per bancarotta fraudolenta a suo carico, Benin si rivolgeva alla stampa dicendo che con circa un milione di euro avrebbe rialzato le sorti del Tour operator Eurotravel.
    Si veniva poi a sapere che il passivo ammonterebbe a oltre 125 milioni di euro.
    In passato la vicenda ricorda quella di un certo Follioley: scappato con il bottino lasciando un disastro.

    Gli oltre cento dipendenti licenziati sono da considerare come un danno collaterale di poco conto?

    Grandi imprenditori con le pezze al culo li definisce Beppe Grillo. E in Valle ne abbiamo diversi che in un libero mercato avrebbero le ore contate.

    E ciò che indigna maggiormente è che Benin sieda in Consiglio regionale come consigliere del PDL e sapete in che veste?
    Componente della IV Commissione permanente – Sviluppo Economico.

    Se tanto mi da tanto, in relazione ai meriti conseguiti sul campo come imprenditore nel prossimo rimpasto della Giunta regionale io mi sento di puntare su di una nomina diretta all’assessorato alle attività produttive.

    Un fallito alla gestione dell’economia e un condannato per truffa alle finanze, tra i mormorii sommessi dell’opposizione… e poi dovremmo sperare nel cambiamento?

  2. raz-les-bolles Says:

    un altro nobile esempio in questo senso è quello dell’ex consigliere UV Fey, titolare di una ditta di autotrasporti (con un bel numero di dipendenti rimasti anch’essi colle pezze al culo) fallita poco prima (o appena dopo) la sua elezione a consigliere regionale (scorsa legislatura).

  3. patuasia Says:

    Un Paese di brillanti imprenditori il nostro! E, in caso di fallimento, c’è sempre la politica che li riciccia!

  4. bruno courthoud Says:

    la politica li crea, li nutre, e li riciccia. E’ l’imprenditoria politica. In VdA non esiste praticamente altro.

  5. claudio Says:

    Beh, questo Benin ora fa ridere con queste sue dichiarazioni, visto che sono pubbliche se ne dovrebbe vergognare e non capisco come non abbia la decenza di dimettersi. Se Berlusconi avesse un minimo di decenza dovrebbe almeno invitarlo a ritirare pubblicamente le sue dichiarazioni almeno per rispetto a tutti i dipendenti e collaboratori che ha lasciato in braghe di tela. Bisognerebbe metterlo al “sottosviluppo” visto che è riuscito a far fallire quello che era un gioiellino del turismo italiano. Vergognati Angelo, VER GO GNA TI!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: