Restitution de che?


Fonte: Ufficio stampa VdA (Foto: Stefano Sarti)

A guardare il Teatro romano uno si chiede cosa ci abbiano restituito: le antiche vestigia o la vecchia impalcatura? Sono le vetuste pietre o le ferrose linee a ispirare l’assessore?  “Il monumento dell’architettura teatrale romana più significativo dell’Italia settentrionale che è restituito al pubblico nella sua funzione originaria, quella di luogo di spettacoli”. Ci dica assessore, qual’è? La facciata del Teatro romano o “il segno architettonico di fattura prettamente contemporanea, anche nella scelta dei materiali”? Ci dica assessore, è questo il suo concetto di valorizzazione del patrimonio archeologico “capace di evidenziare la bellezza del sito”? E per finire, ci dica assessore, chi le scrive i comunicati stampa?

____________________________________
Condividi su Facebook:

Explore posts in the same categories: Critica, Degrado ambientale, Degrado urbano, Domande, Politica culturale, Spettacoli, Uomini politici

Tag: , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

4 commenti su “Restitution de che?”

  1. raz-les-bolles Says:

    della serie: soldi buttati dalla finestra (a seguire, a breve, altri soldi buttati dalla finestra).

  2. lamontanara Says:

    Viene chiamata architettura, ma è una volgarissima impalcatura. L’hanno tolta da una parte per metterla dall’altra e poi il piccolo Viérin parla di valorizzazione del sito archeologico, è mai stato in giro a vedere dove i teatri romani sono realmente valorizzati? da come parla si direbbe di no!

  3. mistery Says:

    chi scrive i comunicati, probabilmente (leggendo il comunicato, il programma e l’invito), è Maria Cristina Ronc, responsabile della didattica e “valorizzazione” (uha, uha uah uha uhaahahaha!!) Esperta in aria fritta…. Poi, non si capisce perché per definire le “linee espositive di Saint-Martin de Coréans” chiamano una Soprintendente archeologa della Lombardia (Raffaella Poggiani Keller). Mio Dio, oltre a fare un orrore architettonico sopra i reperti, non sanno neppure come allestirlo!!!

  4. mistery Says:

    dimenticavo , l’invito e il programma si riferiscono al convegno “Restituire la memoria” (tanto per cambiare….). 4 e 5 giugno, Aosta, palazzo regionale


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: