Paese calabrofono


Che la Valle d’Aosta non sia affatto un paese francofono lo provano le dimissioni date dal giovane figlio del Presidente francese, Sarkozy. Provate a pensare ai figli dei nostri politici, tutti impiegati in questo e in quel bel posto e nessuna opinione pubblica che possa fare minimamente vacillare tale nepotismo. Nessun concorso, ma nomine politiche e cioè conferite dai papà e dalle mamme, ma anche dai parenti e dagli amici. Quello che conta è fare parte della famiglia! Che c’entra la Francia?

____________________________________
Condividi su Facebook:

Explore posts in the same categories: Commenti vari, Identità, Politica valdostana, Requiem

Tag: , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: