Baarìa, ovvero i luoghi comuni che piacciono tanto!


Fortuna che gli altri registi usano gli effetti speciali!

Fortuna che gli altri registi usano gli effetti speciali!

Baarìa, di Giuseppe Tornatore, è il film che rappresenterà l’Italia alla corsa degli Oscar alla voce miglior film straniero ed è l’attuale campione di incassi al botteghino. Non vogliamo criticare l’opera, ci sono persone più capaci che lo fanno di mestiere, semplicemente dire la nostra da spettatori esigenti quali siamo: Baarìa è brutto come un quadro di Guttuso! Per questo affresco italiano, superficiale, a tratti anche stupido (è piaciuto tanto a Berlusconi!) e sostanzialmente inutile, è stato sacrificato un animale. Ucciso con un punteruolo conficcato sulla testa e successivamente sgozzato per esigenze di copione.  L’inutilità ha bisogno di scene forti per riempire il vuoto di senso, ha bisogno di generare shock per creare emozioni. Noi sappiamo che i grandi film non hanno bisogno di questi “trucchi” per diventare tali.

____________________________________
Condividi su Facebook:

Explore posts in the same categories: Commenti vari, Natura Morta

Tag: , , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

4 commenti su “Baarìa, ovvero i luoghi comuni che piacciono tanto!”

  1. Vincenzo Says:

    Perfettamente d’accordo. Un film brutto e inutile. Bene ha fatto la giuria di Venezia a negargli qualsiasi riconoscimento,e agli Oscar non andrà meglio.

  2. buzzobuono Says:

    Non sarei così ottimista, gli americani adorano quell’immagine dell’Italia: stracciata e caciarona. Il film “La vita è bella”, seppur meglio, non era un grande film eppure…

  3. frecciarossa Says:

    Il riferimento a Guttuso mi pare azzeccato, infatti è stato citato nel film (nato a Bagheria come Tornatore). Sono d’accordo nel considerare l’artista del PCI, un pittore mediocre, senza l’ausilio del Partito, della moglie e di Marta Marzotto non sarebbe diventato quello che è stato. Fuori dall’Italia non lo conosce nessuno. Brutto film, brutti quadri.

  4. Vincenzo Says:

    Agli Oscar piacciono i film con una storia, una trama, anche se spesso banale. Qui la trama proprio non c’è.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: