Un grande re!


Noi siamo in 330, voi in 7 miliardi, allora chi è la minoranza da salvaguardare?

Noi siamo in 330, voi in 7 miliardi, allora chi è la specie pericolosa?

Se noi umani possiamo contare sulle dita di una mano i grandi leadear, divenuti tali per aver salvato il loro popolo e non per averne massacrato un altro, i gorilla ne vantano parecchi: ultimo dei quali il grande re Titus. Titus è morto pochi giorni fa all’età di 35 anni e sarà sepolto, dopo la veglia funebre della sua famiglia, accanto alla tomba di chi gli ha dato il nome e salvato la sua razza dall’estinzione Dian Fossey. Noi, di Patuasia news, vogliamo tributare, a questa meravigliosa razza di creature viventi, un omaggio e dare l’ultimo saluto al grande re che ha saputo difendere i suoi sudditi dallo spaventoso massacro che gli umani hanno perpretrato contro se stessi, nel 1983 in Ruanda.

LUNGA VITA AI GORILLA!

____________________________________

Condividi su Facebook:

Explore posts in the same categories: Informazione, Requiem

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

3 commenti su “Un grande re!”

  1. patuasia Says:

    La redazione di Patuasia ha dato un contributo affinché la specie dei gorilla possa sopravvivere alle tempeste umane. Chiediamo ai nostri lettori di essere generosi: cliccate su Lunga vita ai gorilla, troverete il modo per esercitare il vostro buon cuore.
    Grazie per la sensibilità dimostrata verso gli altri primati oltre che a noi stessi.

  2. cesara pavone Says:

    grazie per aver rilanciato la notizia che non può che rattristare tutte le persone che considerano gli altri animali, tutti, non solo i primati,ma tutte le specie, nostri compagni d’avventura su questo pianeta
    Dopo aver letto Cavalli Sforza mi sono impegnata a non usare più il termine “razza” , la genetica più recente sostiene che le razze non esistono.
    proviamo a bandirla dal nostro vocabolario?

  3. buzzobuono Says:

    Sono d’accordo con lei. Noi che ci reputiamo gli esseri più intelligenti dovremmo, a fronte di questa superiorità, farci carico delle responsabilità per la salvaguardia del Pianeta, inteso come una somma fantastica di creature animali e vegetali, tutte, assolutamente tutte, in diritto di coesistere.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: